The Green Hornet - curiosità

2011, Azione

2.9
Curiosità e citazioni

Curiosità


  • Date di uscita e riprese - The Green Hornet è arrivato per la prima volta nelle sale italiane il 28 Gennaio 2011 (Sony Pictures Releasing Italia); la data di uscita originale è: 14 Gennaio 2011 (USA).
    Le riprese del film si sono svolte nel periodo 09 Settembre 2009 - 30 Aprile 2010 in USA.

    Ecco alcune delle location in cui è stato girato il film:

    2000 Avenue of the Stars, Century City, Los Angeles, California, USA
    851 New Depot St, Los Angeles, California, USA
    Bel Air, Los Angeles, California, USA
    Chinatown, Los Angeles, California, USA
    City Hall - 200 N. Spring Street, Downtown, Los Angeles, California, USA
    Craven Estate - 430 Madeline Avenue, Pasadena, California, USA
    Hawthorne, California, USA
    Holmby Hills, Los Angeles, California, USA
    Pasadena, California, USA
    Sony Pictures Studios - 10202 W. Washington Blvd., Culver City, California, USA
    Times Building - 202 W. 1st Street, Downtown, Los Angeles, California, USA

    ● ● ●
  • Un eroe multimediatico - Il titolo del film The Green Hornet deriva dal nome del supereroe nato nel 1930 con l'omonimo serial radiofonico. La popolarità arrivò dal mondo dei fumetti e fu in seguito confermata dal grande successo della stagione televisiva che nel 1960 diede al protagonista il volto di Van Williams e al suo braccio destro Kato i movimenti felini di Bruce Lee. Con il film diretto da Michel Gondry Green Hornet approda anche al cinema, pronto a conquistare una nuova generazione di fan.

    ● ● ●
  • Un 'eroe' black per 'The Green Hornet' - Nel film The Green Hornet c'è solo qualcosa che rischia di rubare la scena ai protagonisti Britt Reid e Kato: la Black Beauty. Dopo numerosi tentativi di
    progettisti e designer, il filmaker Michel Gondry, d'accordo con i produttori, ha voluto la Chrysler Imperial Crown, lo stesso modello usato nella serie tv originale. Lavorare con una macchina fuori produzione da più di cinquant'anni è stata
    una sfida per i realizzatori: la Black Beauty è una macchina piena di equipaggiamenti innovativi e per costruire una macchina come la Chysler Imperial il coordinatore Dennis McCarthy ha realizzato più modelli, appositamente costruiti per le varie parti del film. Per quelli usati per le scene d'azione sono stati installati a bordo equipaggiamenti di sicurezza e sediolini speciali; per un modello che aveva le pistole
    inserite sui fanali lateriali frontali, in grado di posizionarsi meccanicamente, non è stato possibile inserire il motore.