Se mi lasci non vale

2016, Commedia

3.6
Se mi lasci non vale (2016)
Genere
Commedia
Durata
Regista
Uscita ITA

Vincenzo e Paolo sono da poco stati lasciati dalle proprie fidanzate. Dopo essersi incontrati per caso, considerata la loro comune condizione stringono amicizia con facilità. Per affrontare insieme le delusioni d'amore decidono così di vendicarsi con le loro ex e, grazie anche alla complicità di un teatrante quantomeno bizzarro, escogitano un piano machiavellico ai loro danni.



#SeMiLasciNonVale la vendetta, secondo Salemme, è un piatto che va servito con ironia
Perché ci piace
  • Se mi lasci non vale è la tipica commedia dell’equivoco all’italiana la cui sotto trama, però, nasconde un’interessante e auto ironica riflessione sul concetto di “attore”.
  • I siparietti tra Salemme e la sua mattatrice spalla di sempre Buccirosso danno vita a sketch esilaranti degni del ricordo di Edoardo.
  • Carlo Buccirosso, il migliore in scena nonostante non sia protagonista principale, illumina la pellicola di una verve umoristica che gli altri attori sembrano trattenere.
Cosa non va
  • La romanità frizzante e spontanea di Paolo Calabresi e quella napoletana di Tosca D’Aquino in Se mi lasci non vale sono talmente sotto tono da limitare e (s)forzare l’ironia di entrambi gli attori che in questo caso sono esenti dall’essere come di consueto padroni della scena.
  • La teatralità tipica di ogni pellicola di Salemme continua a limitare la resa sul piccolo schermo dei film da lui diretti e co-sceneggiati.

Le vostre recensioni