Precious - curiosità

2009, Drammatico

3.7
Curiosità e citazioni

Citazioni


  • "Se ti trovi incastrata tra due ostacoli, spingiti fuori da un lato. C'è sempre spazio sufficiente per spingersi oltre. Puoi fare meglio di così, tutto quello che ci vuole è una bella spinta".
    (Gabourey 'Gabby' Sidibe in una dichiarazione sul film Precious)
  • "Siamo tutti in viaggio e tutti abbiamo il nostro destino da seguire,
    ogni giorno, arrivare al minuto successivo è una lotta, me ne rendo conto. Ma se Precious riesce a superare le sue difficoltà, allora dobbiamo per forza riuscirci tutti".
    (Il regista Lee Daniels in una dichiarazione sul film Precious)

Curiosità


  • Date di uscita e riprese - Precious è arrivato per la prima volta nelle sale italiane il 26 Novembre 2010 (Fandango); la data di uscita originale è: 20 Novembre 2009 (USA).
    Le riprese del film si sono svolte nel periodo 24 Ottobre 2007 - 23 Gennaio 2008.

    ● ● ●
  • Precious la 'Ciociara' - In una delle scene più surreali di Precious, la giovane protagonista, mentre cena davanti alla televisione, si immedesima completamente nel film che sta vedendo, il capolavoro La Ciociara di De Sica e in particolare nel personaggio di Rosetta. L'immedesimazione è tale che la ragazza arriva a rivedere sè stessa e sua madre come le due protagoniste, ma la sua ovviamente è una fantasia fortemente contaminata dalla difficile realtà familiare che vive.

    ● ● ●
  • Dalla scrittura hardcore all'immagine fantasiosa - Il film Precious, diretto da Lee Daniels, è ispirato al romanzo "Push" di Sapphire, poetessa di New York, già nota per le sue performance di danza moderna e apprezzata dal pubblico per la raccolta di poesie e prosa, "American Dreams" (1994), un'antologia di ritratti crudi e vividi di persone "invisibili" le cui vite sono oscurate da povertà, violenza e abusi. Sapphire aveva insegnato ad Harlem e ha dichiarato che per scrivere il suo primo romanzo, estremo e scioccante, ha osservato l'elasticità, l'intelligenza e la bellezza di tante allieve adolescenti, ostinate ad andare avanti in una vita poco generosa.
    Insieme allo sceneggiatore Geoffrey Fletcher, il regista Daniels ha lavorato perché il film fosse fedele allo spirito del romanzo senza alienare lo
    spettatore per via di un soggetto così estremo: è per questo motivo che la storia è sviluppata a partire da un'altra angolazione rispetto al romanzo, integrando ricordi fantasiosi della propria infanzia con quelli della protagonista. Lee Daniels ha dichiarato di non aver mai subito nessun tipo di sopruso, ma di ricordare limpidamente un assassinio di cui è stato testimone a soli 12 anni. Grazie all'immaginazione personale e alle suggestioni della propria infanzia il film concede così alla Precious cinematografica, interpretata dalla brava Gabourey Sidibe, dei "momenti di fuga temporanea dalla violenza di quella realtà".

    ● ● ●
  • Gabby Sidibe, dalla strada a Hollywood - Per la scelta della protagonista del film Precious, un personaggio complesso e autentico, la produzione aveva escluso le attrici raccomandate dalle agenzie e aperto le audizioni pubbliche tra Los Angeles e New York. Il casting si era ridotto progressivamente a 10 ragazze di New York, del New Jersey e del Maryland, nessuna delle quali aveva mai recitato prima, ma tutte dotate di grandi capacità. Il regista Lee Daniels ha parlato spesso delle difficoltà incontrate per trovare la vera Precious, dichiarando: "E' stato un po' come fare American Idol: ogni settimana le ragazze miglioravano e io dovevo eliminarne un paio". Dopo quelle audizioni, a poche settimane dall'inizio delle riprese, non soddisfatto delle "finaliste", ha così deciso di riaprire il casting. E' stato solo allora che si è fatta avanti la ventiquattrenne Gabourey Sidibe, residente a Harlem, con uno stage di recitazione al college e nessun'ambizione a diventare attrice. Gabourey Sidibe conosceva bene la storia e aveva già letto il libro perché a sua madre, la cantante Alice Tan Ridley, era stato proposto in passato d'interpretare il ruolo della madre di Precious in una produzione teatrale. All'audizione la giovane Sibide ha conquistato tutti con un provino mozzafiato, mostrando una incredibile empatia con il personaggio interpretato, e dopo l'uscita del film ha raccolto consensi e riconoscimenti ufficiali al National Board of Review Awards 2009, all'Independent Spirit Awards 2010 e al Satellite Awards 2009.

    ● ● ●
  • Cannes 2009 - Presentato nella sezione Un certain regard alla 62. edizione del Festival di Cannes.