Manhattan

1979, Commedia

4.5
Manhattan (1979)
Genere
Commedia
Durata
Regista
Uscita ITA

Isaac è appena uscito da un divorzio penoso: la moglie, che ha scoperto di essere lesbica e lo ha lasciato per una donna, sta anche scrivendo un libro in cui rivela particolari imparazzanti della relazione con l'ex marito. Lui si consola uscendo con una deliziosa diciassettenne, almeno fino a che non scopre di essersi innamorato dell'amante del suo migliore amico.



#Manhattan è uno dei film simbolo di #NewYork, oltre che uno dei film più significativi di #WoodyAllen
Perché ci piace
  • Una delle pellicole in assoluto più significative della filmografia di Woody Allen, oltre che la sua più esplicita dichiarazione d’amore a New York.
  • La sceneggiatura, scritta da Allen insieme a Marshall Brickman, unisce con notevole sapienza verve, sarcasmo e malinconia.
  • L’uso del bianco e nero (il direttore della fotografia è Gordon Willis) che permette al regista di giocare in modo particolarmente efficace con il contrasto dato dall’alternanza di luci ed ombre.
  • La bellissima e bizzarra sequenza del planetario che segna la nascita del coinvolgimento tra Isaac (Woody Allen) e Mary (Diane Keaton).
  • I meravigliosi carrelli “a precedere” con cui vengono riprese le numerose camminate per i marciapiedi e per le strade newyorchesi dei vari personaggi.
Cosa non va
  • Difficilmente sarà tra i film preferiti di chi non ama il cinema di Woody Allen, ma la stragrande maggioranza degli spettatori troverà comunque più di un motivo per apprezzarlo.

Le vostre recensioni