L'ultimo dei mohicani - curiosità

1992, Avventura

3.6
Curiosità e citazioni

Curiosità


  • Date di uscita e riprese - L'ultimo dei mohicani è arrivato per la prima volta nelle sale italiane il 21 Dicembre 1992; la data di uscita originale è: 25 Settembre 1992 (USA).
    Le riprese del film si sono svolte nel periodo 17 Giugno 1991 - 10 Ottobre 1991 in USA.

    Ecco alcune delle location in cui è stato girato il film:

    Asheville, North Carolina, USA
    Biltmore Estate - 1 Approach Road, Asheville, North Carolina, USA
    Blue Ridge Mountains, North Carolina, USA
    Blue Ridge Parkway, Blue Ridge Mountains, North Carolina, USA
    Burke County, North Carolina, USA
    Chimney Rock Park - Highway 64/74A, Chimney Rock, North Carolina, USA
    Chimney Rock, North Carolina, USA
    Dupont Plant Falls, Pisgah National Forest, North Carolina, USA
    Greenknob Overlook, Blue Ridge Parkway, Blue Ridge Mountains, North Carolina, USA
    Hickory Nut Falls, Chimney Rock Park - Highway 64/74A, Chimney Rock, North Carolina, USA
    Inspiration Point, Chimney Rock Park - Highway 64/74A, Chimney Rock, North Carolina, USA
    Linville Access Area, Lake James, North Carolina, USA
    Linville Falls, Pisgah National Forest, North Carolina, USA
    Manor Inn - Charlotte Street, Asheville, North Carolina, USA
    Massacre Valley, Blue Ridge Mountains, North Carolina, USA
    Nolichucky River, Pisgah National Forest, North Carolina, USA
    North Carolina, USA
    North Cove, North Carolina, USA
    Pisgah National Forest, North Carolina, USA
    Reems Creek, Weaverville, North Carolina, USA
    Table Rock Mountain, Pisgah National Forest, North Carolina, USA
    Toecane District, Pisgah National Forest, North Carolina, USA
    Weaverville, North Carolina, USA

    ● ● ●
  • Contatti pericolosi - La madre dell'attrice Jodhi May è stata sempre sul set del film L'ultimo dei mohicani per assicurarsi che nessuna reale "scena d'amore" si verificasse tra lei ed Eric Schweig.

    ● ● ●
  • Un set instabile - Durante le scene de L'ultimo dei mohicani ambientate su una canoa, l'imbarcazione spesso si inclinava e si rovesciava. L'attore F.Curtis Gaston ricorda, a questo proposito, di aver dovuto tirar fuori dall'acqua gelata una sconvolta Jodhi May.

    ● ● ●
  • Day-Lewis diventa un selvaggio - Noto per la meticolosa e a volte maniacale preparazione per i suoi ruoli, l'attore Daniel Day-Lewis ha tenuto fede a questa fama per il film L'ultimo dei Mohicani: Day-Lewis, infatti, per diversi mesi prima delle riprese ha vissuto nella natura selvaggia come il suo personaggio, sostentandosi solo grazie alla caccia e alla pesca.

    ● ● ●
  • Un Director's Cut molto agognato - Il film L'ultimo dei mohicani doveva inizialmente uscire negli USA nell'estate del 1992 con una durata di tre ore; tuttavia, la visione del film convinse la Fox che la durata era eccessiva, e i produttori chiesero così al regista Michael Mann di tagliare il film, posticipandone l'uscita a settembre. Mann non fu soddisfatto del risultato, e dichiarò che non aveva avuto abbastanza tempo per il nuovo montaggio, che aveva ridotto il film a due ore; una nuova versione sarebbe stata distribuita in DVD nel 1999, e nonostante questa durasse solo pochi minuti in più di quella cinematografica, il regista ne fu molto soddisfatto, dichiarando che quella era in assoluto la sua versione preferita del film.

    ● ● ●
  • Insofferenza al perfezionismo - Più fonti riportano che, durante le riprese de L'ultimo dei mohicani, si giravano almeno 20 ciak per ogni singola sequenza. Questa tendenza al perfezionismo del regista Michael Mann, con l'innalzamento dei costi che ne conseguiva, provocò la reazione della Fox, che inviò sul set un rappresentante col solo compito di piazzarsi dietro al regista e dirgli "Va bene così, Michael, andiamo avanti".

    ● ● ●
  • Spegnete la luce arancione! - Le scene dell'assedio del film L'ultimo dei mohicani richiesero molte notti di riprese. Poiché l'area utilizzata era molto grande, furono installati degli altoparlanti per dare più rapidamente indicazioni al cast e alla troupe. Dopo una notte di riprese, la voce del regista Michael Mann risuonò attraverso gli altoparlanti gridando un ordine: "Cos'è quella luce arancione? Spegnetela subito!" Un attimo dopo, un'altra voce subentrava al microfono, precisando: "Quello è il SOLE, Michael".

    ● ● ●
  • Una location persa nel tempo - Una delle ragioni per cui Michael Mann decise di girare il film L'ultimo dei mohicani nel North Carolina anziché a New York fu la somiglianza delle foreste del posto con quelle antichissime dei monti Adirondack. Molte scene furono girate a Biltmore, nell'antica proprietà di George Vanderbilt: lì si trova una foresta che fu attentamente progettata e fatta crescere circa 100 anni fa.

    ● ● ●
  • Un avvicendamento controverso - Ufficialmente, il compositore Randy Edelman subentrò a Trevor Jones nella colonna sonora de L'ultimo dei mohicani perché il film dovette subire pesanti tagli delle oltre tre ore originali, e Jones, per impegni precedenti, era impossibilitato a scrivere nuovi pezzi che si adattassero al nuovo montaggio. In un'intervista del 1996, Edelman dichiarò però che c'erano contrasti creativi tra Jones e il regista Michael Mann, che spinsero il compositore ad abbandonare il progetto. "Il film aveva sforato il budget, e c'erano casini con lo studio", dichiarò Edelman. "La Morgan Creek mantenne i diritti non solo sulla musica e la colonna sonora, ma tutti i diritti di distribuzione oltreoceano, perché la situazione era andata fuori controllo. Daniel Day-Lewis era grande, ma non era una star da botteghino, e la sensazione era di avere questo grosso film epico di tre ore e mezza senza nessuno di importante dentro. Fu questa la situazione in cui mi trovai catapultato".

    ● ● ●
  • Specifiche tecniche - Girato in: 35 mm. Proiettato in: 35 mm e 70 mm. Rapporto immagine: 2,20 : 1 (70 mm) e 2,35 : 1. Colore: a colori. Formato audio: 70mm a 6 tracce e Dolby (35mm). Lingua originale: inglese, francese e mohawk.