Il labirinto del silenzio

2014, Drammatico

2.9
Il labirinto del silenzio (2014)
Genere
Drammatico
Durata
Regista
Uscita ITA

Un giovane procuratore indaga su cospirazioni e crimini di massa atti a coprire malefatte di alcuni personaggi pubblici durante il periodo nazista.



#IlLabirintoDelSilenzio: la Germania del dopoguerra tra oblio e memoria storica.
Perché ci piace
  • Le interpretazioni. Tutti gli attori, dal protagonista Alexander Fehling agli altri interpreti (molti con preparazione teatrale), sono centrati e convincenti nei ruoli che rivestono.
  • Raccontare una pagina sconosciuta della Germania post Nazismo inserendo elementi socio/culturali dettagliati.
  • Evocare gli orrori del Nazismo senza mostrarli ma lasciando che siano i ricordi, mai forzati, a tracciare un profilo chiaro di quello che avveniva nel cuore dell'Europa negli anni '40.
Cosa non va
  • La lunghezza. Nella seconda parte il film perde, a tratti, di ritmo.
  • Lo stile. In certi passaggi, sebbene si tratti di una pellicola dalla dichiarata impronta “classica”, Ricciarelli avrebbe potuto osare di più.

Le vostre recensioni