Guardiani della Galassia Vol. 2

2017, Azione

Zoe Saldana è Gamora in Guardiani della Galassia 2: "La speranza dell'umanità è sia donna che uomo"

In Guardiani della Galassia Vol. 2 Zoe Saldana torna a tingersi la pelle di verde per interpretare l'aliena letale Gamora, che continua a far battere il cuore dello Star-Lord di Chris Pratt. Abbiamo incontrato l'attrice, determinata come il suo personaggio, a Londra. Nelle sale italiane dal 25 aprile.

Guardiani della galassia Vol.2: Zoe Saldana nei panni di Gamora

Ballerina, attrice, modella, madre di tre figli: Zoe Saldana è una forza della natura, che alterna con intelligenza ruoli in film a basso budget a blockbuster in cui cambia completamente aspetto. Dalla sinuosa Neytiri di Avatar (2009) alla verde Gamora di Guardiani della Galassia (2014), passando per l'ufficiale responsabile delle comunicazioni a bordo della nave stellare Enterprise Uhura in Star Trek (2009), l'attrice del New Jersey cresciuta nel Queens in questi ultimi dieci anni ha dimostrato di essere una delle interpreti fondamentali del genere fantascienza, con la sua fisicità felina e un volto che riesce a essere espressivo anche sotto diversi strati di trucco.

Leggi anche: Guardiani della Galassia vol. 2: salvare l'universo è un affare di famiglia!

A tre anni di distanza dal primo capitolo, Saldana è di nuovo Gamora in Guardiani della Galassia Vol. 2, nelle sale italiane dal 25 aprile: diretta ancora una volta da James Gunn, l'attrice è ancora più atletica e determinata, dimostrando di padroneggiare perfettamente le scene d'azione. Non è un caso se il protagonista Star-Lord (Chris Pratt) ha perso la testa per lei, anche se non lo ammetterebbe mai. Abbiamo incontrato Zoe Saldana a Londra, all'anteprima europea del film, dove abbiamo scoperto che è tosta come Gamora, ma molto più simpatica.

Zoe Saldana: l'attrice dai mille colori

Abbiamo visto Zoe Saldana di ogni colore e, guardandola sul grande schermo, non si può non pensare quanto il razzismo sia stupido: l'attrice è sempre meravigliosa. È consapevole di essere diventata un simbolo per questo? "Non penso mai all'aspetto del colore: cerco di evitare persone o gruppi che si concentrano su questo aspetto" ci ha detto, continuando: "Forse evitando quegli ambienti che danno tanta importanza al colore ho trovato persone con cui mi sento più a mio agio e al sicuro, sia nella vita privata che professionale. Per quanto riguarda la tinta invece vorrei rimanere del mio colore! Ci vuole molto meno tempo per il trucco. Questi film sono bellissimi da vedere ma richiedono tanto lavoro sul corpo: devi sottoporti a quattro ore di trucco ogni giorno per mesi, quindi vorrei prendermi una pausa e interpretare un personaggio della Terra".

Guardiani della Galassia Vol.2 - Un banner dedicato a Gamora

A proposito di bellezza: nel film Drax (Dave Bautista) dice che le persone belle non sanno di chi fidarsi: visto che, lo ribadiamo, Saldana è meravigliosa, pensa che ci sia della verità in questa frase? "Si e no. Considero ogni persona bella: vedo bellezza ovunque e in chiunque" ha risposto sicura, spiegando meglio: "Forse è semplicemente difficile fidarsi delle persone e ottenere la loro fiducia se non si è pronti ad aprirsi".

Leggi anche: James Gunn is the new Whedon: presente e futuro del Marvel Cinematic Universe

L'importanza della famiglia, dell'onestà e dell'essere uniti

Guardiani della Galassia Vol. 2: una foto dei protagonisti

Sempre Drax dice che i Guardiani non sono amici ma una famiglia: la famiglia dunque non è solo quella in cui si nasce ma anche quella che scegliamo? Per l'attrice: "Sì sono d'accordo, concordo pienamente. Ciò che rende speciale il nostro film è proprio il discorso sulla famiglia: non scegli chi amare, devi solo accettarlo e volergli bene per quello che è. Amo questo messaggio, soprattuto ora che viviamo un momento difficile e cerchiamo ispirazione e speranza nel mondo dello spettacolo. Sento che Guardiani della Galassia è pieno di speranza e forse è per questo che ha un posto speciale nel cuore del pubblico".

Leggi anche: La Marvel e i finali nascosti: tutte le scene dopo i titoli di coda!

Guardiani della Galassia Vol. 2: un primo piano di Zoe Saldana

I Guardiani sono molto onesti tra loro, a volte sfiorando la brutalità: in un mondo dove tutti filtriamo le nostre vite attraverso i social network e diamo spesso un'immagine distorta di noi stessi, ha ancora senso essere sinceri? "Certamente. Non si può vivere nella menzogna, chiusi in una bolla" ha detto decisa l'attrice, proseguendo: "È importante rimanere con i piedi per terra, soprattutto se sei un personaggio pubblico e sei un esempio per le persone, in particolare per i giovani: non è giusto dare loro un'immagine irreale della vita. Più sei onesto su chi sei e su ciò che senti davvero, che piaccia o no, nel profondo gli altri apprezzeranno la tua onestà. Credo sia importante".

Leggi anche: Excelsior! Alla ricerca dei camei di Stan Lee nei film e nelle serie Marvel

Guardiani della galassia Vol.2:

Nel film un altro argomento centrale è l'assumersi delle responsabilità per il bene degli altri: mentre alcuni personaggi maschili centrali fanno una pessima figura, le donne, anche se provano rancore, come Gamora e Nebula (Karen Gillan), alla fine capiscono che devono arrivare a un compromesso per la salvezza di tutti: è un messaggio importante per la società di oggi? Le donne sono la speranza dell'umanità? Secondo Saldana: "Come madre di tre maschi sto crescendo tre uomini e quindi sento di dissentire: credo che gli uomini saranno sempre la nostra speranza insieme alle donne. L'umanità intera è la speranza di cui abbiamo bisogno. Sento che meno ci dividiamo per sesso, razza, cultura e religione e più diventiamo uniti più avremo speranze come società globale. So che è scontato ma credo sia vero".

Zoe Saldana è Gamora in Guardiani della Galassia vol. 2

Zoe Saldana è Gamora in Guardiani della Galassia...
Excelsior! Alla ricerca dei camei di Stan Lee nei film e nelle serie Marvel
La Marvel e i finali nascosti: tutte le scene dopo i titoli di coda!
Privacy Policy