Inferno

2016, Drammatico

Inferno, Trolls, The Accountant, The Wave, Un bacio, I babysitter e i voti del mese in homevideo - Parte 1

Al centro della prima parte della rubrica mensile di recensioni il blockbuster di Ron Howard, l'animazione Dreamworks, il thriller con Ben Affleck, un disaster movie norvegese, un film contro il bullismo e una commedia italiana. E poi ancora Gueros, All Night Long, The last showing, Abel - il figlio del vento, Il traduttore ed Effetti indesiderati.

Febbraio sarà pure un mese corto, ma è stato ricchissimo di uscite homevideo per cui le nostre rubriche mensili di recensioni sono davvero affollate. Questa prima parte si apre con un blockbuster dai grandi incassi, ovvero Inferno, film di Ron Howard con il ritorno di Tom Hanks nelle vesti del professor Langdon. Si passa poi a tutt'altro genere e a un apprezzato prodotto di animazione come Trolls, porima di cambiare ancora registro con The Accountant e un Ben Affleck in un ruolo davvero particolare. Spazio poi a un disaster movie norvegese spettacolare come The Wave, seguito dal toccante Un bacio sul bullismo scolastico e dal divertente I babysitter.

Inferno: Tom Hanks e Felicity Jones in una foto del film

Tutto da scoprire poi l'ottimo Güeros premiato a Berlino, mentre All Night Long vede il rapper Clementino addirittura nelle vesti di un boss campano. Arriva direct to video The Last Showing, thriller-horror in cui si rivede mister Nightmare Robert Englund. La natura in primo piano e immagini spettacolari in Abel - Il figlio del vento, mentre una sensuale Claudia Gerini è protagonista di un noir particolare come Il traduttore. Si chiude ancora con la risata leggera di Effetti indesiderati.

Tom Hanks è Robert Langdon, capitolo 3: Inferno

Locandina di Inferno
Totale 8.5
Video 9
Audio italiano 8.5
Audio inglese 9
Extra 7.5

IL FILM. Tom Hanks ritorna nei panni del professor Robert Langdon in un Inferno che Ron Howard presenta più frenetico e avvincente che mai, ricco di azione e gran ritmo. Stavolta l'esperto di simbologie di Harvard si risveglia all'improvviso in un ospedale di Firenze ma non ricorda cosa gli è successo. Ben presto diventa bersaglio di varie organizzazioni ma la dottoressa Sienna Brooks (Felicity Jones) lo aiuta e lo accompagna nelle sue indagini per capire cosa sta succedendo. Ed emerge che un folle studioso ha preparato una minaccia globale per tutta l'umanità.

IL BLU-RAY. Per Inferno edizione in alta definizione di livello super con un blu-ray targato Sony e distribuito da Universal davvero eccellente. A partire da un video superbo, che sfodera un dettaglio formidabile e spicca per primi piani porosissimi e ambientazioni ricche di particolari, sia negli esterni che negli interni. Sono gestite in modo mirabile anche le visioni sfocate del professor Langdon, mentre il croma presenta colori brillanti e saturi con un nero profondo e solido. Il quadro inoltre dà sempre una bella sensazione di profondità. Ancora più folgorante l'audio, mentre gli extra presentano ben 27 minuti di scene eliminate ed integrali, seguite da una serie di featurette: si inizia cona Diario di un regista (10'), nel quale Ron Howard parla di scene, cast, social media e location. Si prosegue con Un profilo di Langdon (6'), ovvero uno sguardo sul personaggio lungo la trilogia, mentre Il miliardario malefico (5') è dedicato al cattivo Zobrist. Questa è Sienna Brooks (6') esplosa la protagonista femminile, mentre In giro per il mondo (14') illustra la dimensione internazionale del cast e delle varie location. Si chiude con Visioni dell'inferno (6'), con cast, troupe e Dan Brown a parlare della storia del film e di Dante.

DA NON PERDERE. La bella notizia di una traccia italiana presente in DTS HD 5.1, proprio come quella inglese, trova anche riscontro pratico in un audio mozzafiato tutto da gustare, ricco di dettagli sonori minimi come di denotazioni da paura. Le spaventose visioni dell'inferno del protagonista, le sparatorie, le esplosioni, gli allarmi, i veicoli e i rocamboleschi inseguimenti, sono tutti riprodotti con enorme energia grazie a un asse posteriore frizzante e preciso e a un sub devastante in occasione di alcune forti denotazioni. Il tutto per un ascolto indubbiamente suggestivo e ricco di emozioni.

Inferno: Tom Hanks e Felicity Jones in una scena d'azione

La Dreamworks e un mondo ipercolorato: Trolls

Locandina di Trolls
Totale 8
Video 9
Audio italiano 8
Audio inglese 8.5
Extra 7

IL FILM. La Dreamworks porta sul grande schermo il fenomeno delle bambole dalle chiome variopinte e con il coloratissimo Trolls, diretto da Mike Mitchell e Walt Dohrn, racconta la missione della principessa Poppy e di Branch per salvare alcuni amici dalle grinfie dalla temibile popolazione dei Bergen, guidata dal loro re Gristle. Le voci dei personaggi principali in originale sono quelle di Anna Kendrick e Justin Timberlake, in italiano di Elisa e Alessio Bernabei.

IL BLU-RAY. Edizione di alto livello tecnico per il blu-ray di Trolls distribuito da 20th Century Fox Home Entertainment, a partire da un video davvero formidabile per dettaglio, brillantezza del croma e profondità di campo. Per quanto concerne l'audio, il DTS HD 7.1 inglese è ovviamente più potente e dettagliato della traccia italiana in DTS 5.1, che comunque si difende egregiamente. Pecca un po' per dinamica (buona ma non ottima) e profondità dei bassi (in originale più presenti nelle scene movimentate e nelle belle canzoni) ma la sensazione è comunque di coinvolgimento con una buona dislocazione degli effetti e una soddisfacente spazialità complessiva. Per quanto riguarda i contenuti speciali, va innanzitutto detto che si può vedere il film con l'opzione guarda e canta, con karaoke compreso. Gli extra comprendono poi Scopri il villaggio dei Trolls (5'), in pratica un tour nei luoghi del film con i personaggi chiave, Segreti della stop-motion (5') sul processo della costruzione delle scene, Creare la magia dei Trolls (5') sull'aspetto delle creature, e poi ancora Dentro il bunker (3'), scene tagliate (7' e mezzo), Troll 2 Troll (5'), ovvero un divertente dibattito da Poppy e Branch, trailer e alcuni video musicali degli altri film Dreamworks.

DA NON PERDERE. Il coloratissimo mondo dei Trolls è perfettamente riprodotto in un video formidabile, che offre una tavolozza cromatica esuberante e ricca di sfumature, con colori saturi e brillanti. Il dettaglio è sempre molto elevato in ogni circostanza, sia sui personaggi che nelle ambientazioni. Insomma un quadro nitido e un piacere per gli occhi, da rilevare solo un paio di cenni di aliasing che non inficiano certo un video di alta qualità. Occhio poi che grazie a questa edizione c'è la possibilità di partecipare a un concorso per vincere un fantastico viaggio in Danimarca.

Trolls: un'immagine tratta dal film d'animazione

Autistico, genio dei numeri e macchina da guerra: The Accountant

Locandina di The Accountant
Totale 8
Video 8.5
Audio italiano 8
Audio inglese 9
Extra 6.5

IL FILM. Affetto da autismo funzionale, genio della matematica, macchina da guerra abilissima con arti marziali e armi da fuoco: Ben Affleck è tutto questo in The Accountant, film di Gavin O'Connor nel quale riveste i panni di un contabile che lavora anche per grandi organizzazioni criminali. Impegnato in un nuovo incarico, incontra una grigia commercialista alla quale si affeziona (Anna Kendrick); le cose però si complicheranno dando vita a una catena di incredibili eventi.

IL BLU-RAY. Ottimo tecnicamente e discreto negli extra il blu-ray di The Accountant distribuito da Warner Bros. Entertainment Italia. Il video sfodera un quadro nitido e cristallino, dotato di un dettaglio eccellente, appena attenuato su qualche panoramica. Perfetta l'alternanza tra il croma freddo e neutro del presente, che rispecchia il carattere del protagonista, e i toni caldi e morbidi dei flashback d'infanzia. Ancora più convincente l'audio, mentre gli extra presentano tre featurette: troviamo Inside the Man (11 minuti) con regista e cast e discutere del personaggio protagonista, Behavioral Science (8') sulla sfida di descrivere carattere e manie di una persona autistica, e The Accountant in Action (7') sulle scene più spettacolari e l'addestramento di Affleck per le sequenze di combattimento.

DA NON PERDERE. Ci sono due momenti chiave sul fronte audio in The Accountant: quando si entra nella testa del protagonista e nei suoi processi di pensiero, e quello degli spari della sua micidiale arma. Nel primo caso è suggestivo venir circondati da voci ed effetti provenienti con chirurgica precisione da tutti i diffusori, nel secondo è impressionante la forza d'urto dello sparo, che colpisce allo stomaco in maniera violenta e profonda. Tutto questo è riprodotto in maniera ottimale già nel dolby digital 5.1 italiano, ma è addirittura devastante nel DTS HD 5.1 inglese. Per il resto dialoghi chiari e colonna sonora cupa caratterizzano un audio da ricordare.

The Accountant: Ben Affleck in un momento del film

Disaster movie in salsa norvegese: The Wave

Locandina di The Wave
Totale 7
Video 8
Audio 7.5
Extra 2

IL FILM. Spettacolare disaster movie norvegese, selezionato nel suo paese per la corsa all'Oscar, The Wave diretto da Roar Uthaug tratta di un enorme frana che piombando nelle acque del fiordo di Geiranger provoca un gigantesco tsunami. Protagonista del film un geologo che si troverà in mezzo alla gestione del caos e dell'evacuazione dell'area. Tensione ed effetti speciali assicurano una visione avvincente, grazie anche all'ambientazione affascinante e particolare.

IL BLU-RAY. The Wave è arrivato in homevideo anche in alta definizione con un blu-ray Minerva distribuito da Koch Media, di buon livello tecnico ma purtroppo completamente privo di extra. Il video è ottimo e davvero adatto per godersi i paesaggi mozzafiato e gli effetti speciali, mentre l'audio è in DTS HD 5.1 sia per l'italiano che per l'originale norvegese. Nei momenti più devastanti l'audio risulta coinvolgente e spettacolare, con una buona attività anche dell'asse posteriore, ma c'è l'impressione che proprio i rear avrebbero potuto essere più incisivi e anche il sub sembra un po' col freno a mano tirato in alcuni momenti.

DA NON PERDERE. A convincere maggiormente resta sicuramente il video, che presenta un quadro spettacolare e incisivo, dal notevole dettaglio non solo sui primi piani, ma anche nelle maestose panoramiche degli ambienti norvegesi. Qualche scena più scura a dire il vero è piuttosto rumorosa, ma anche nei tanti momenti bui o nelle scene subacquee il quadro resta solido e preciso, mantenendo grande qualità anche grazie a un croma ricco e rigoglioso.

The Wave: una scena d'azione del film

L'amicizia contro il bullismo e la discriminazione: Un bacio

Un bacio: la locandina ufficiale del film
Totale 7.5
Video 7.5
Audio 8
Extra 7.5

IL FILM. Un film dalla grande valenza sociale, dal quale è nato un progetto tra cinema e scuola contro il bullismo: è Un bacio, firmato da Ivan Cotroneo, un urlo contro ogni forma di discriminazione e omofobia. I protagonisti sono tre sedicenni isolati e derisi dagli altri compagni di classe: Antonio perché è ritenuto stupido, Blu perché etichettata come una ragazza facile e Lorenzo perché è gay. Tra loro, amati comunque dalle rispettive famiglie, nascerà una grande amicizia che li aiuterà a vincere le loro paure. Finchè un bacio...

IL BLU-RAY. Un bacio è arrivato anche in alta definizione con un ottimo blu-ray targato Lucky Red e distribuito da CG Entertainment. Il video riproduce un tipico girato digitale con un quadro nitido e in genere ben dettagliato, semmai dall'aspetto troppo levigato in qualche frangente. Nelle scene scure, lievemente rumorose, il nero impasta un po' i particolari, per il resto la resa è ottima. Ancora più convincente l'audio, perché il DTS HD 5.1 può scatenarsi in qualche frangente più movimentato e soprattutto nei momenti musicali. Da apprezzare la perfetta ambienza che coinvolge tutti i diffusori.

DA NON PERDERE. A sorprendere è anche un validissimo reparto degli extra, a partire da un bel backstage di 17 minuti molto ricco, tra riprese sul set e interventi di regista, cast e troupe. A seguire alcune featurette: I protagonisti e le famiglie (4' e mezzo) sulla scelta del cast, Costruire una scena (2') sull'allestimento della scena in pizzeria, Le prime volte di un bacio (3') sui tanti esordi nel film, Provini (7') e Il coraggio di essere se stessi (2') con gli attori che parlano del tema del film. A chiudere trailer, il videoclip Hurst di Mika girato per l'occasione e un backstage sullo stesso videoclip (5').

Un bacio: Rimau Grillo Ritzberger, Valentina Romani e Leonardo Pazzagli in una scena del film

Una notte scatenata tutta da ridere: I babysitter

Locandina di I babysitter
Totale 7.5
Video 7.5
Audio 8
Extra 7

IL FILM. Tanti volti noti della comicità italiana per I babysitter, che annovera nel cast Francesco Mandelli, Diego Abatantuono e Paolo Ruffini, solo per citare qualche nome. Nel film un trentenne riceve dal suo capo un compito mai svolto: sorvegliare il figlio di dieci anni per una notte. Oltre a ritrovarsi un bambino maleducato e dispettoso, il babysitter per caso riceve nella lussuosa villa del principale la visita di alcuni amici che per festeggiare il suo compleanno gli hanno organizzato una festa scatenata che finisce presto fuori controllo. È l'inizio di una notte folle.

IL DVD. I babysitter è arrivato in homevideo con un DVD distribuito da Warner Bros. Entertainment Italia. Il video è decisamente buono, forte di un croma vivacissimo e colori brillanti, ma anche di un soddisfacente dettaglio. Anche nelle scene scure le flessioni sono limitate, a parte qualche sbavatura su alcuni contorni. Frizzante anche l'audio multicanale, grazie a una traccia che riesce a riprodurre in modo roboante i momeenti più chiassosi della festa con utilizzo dell'asse posteriore e un esuberante utilizzo anche del sub, soprattutto per la colonna sonora.

DA NON PERDERE. Il reparto dei contenuti speciali non è il pezzo forte dell'edizione, ma seppur pochi, anche gli extra sono piuttosto divertenti. Meritano infatti di esser visti i 6 minuti di papere, e soprattutto il backstage di 18 minuti piuttosto simpatico e in linea col film, con interventi di tutti i protagonisti, battute e molti curiosi momenti catturati sul set durante le riprese.

I babysitter: Paolo Ruffini e Francesco Mandelli in una scena del film

Quattro ragazzi in Messico, alla scoperta della vita: Gueros

Locandina di Güeros
Totale 7
Video 8
Audio italiano 6.5
Audio originale 8
Extra 5

IL FILM. Premiato come miglior film d'esordio a Berlino 2014, Güeros rivela una regia interessante di Alonso Ruizpalacios, che giostra tra formato 1.33:1 e bianco e nero, lavorando molto anche sull'audio e offrendo il ritratto di quattro giovani nel Messico di fine anni Novanta: l'adolescente irrequieto Tomas viene mandato dalla madre a vivere con il fratello Fede, a Città del Messico. I due, con un amico e un'attivista politica, si mettono in viaggio per andare a trovare un cantante messicano del quale Tomas ha un audiocassetta, ereditata dal padre.

IL DVD. Se ora è finalmente possibile apprezzare il messicano Güeros, è grazie al DVD CG Entertainment, che sfodera un ottimo video, restando fedele a un girato molto particolare. Per quanto concerne l'audio, solo la traccia originale è in dolby digital 5.1, mentre purtroppo quella italiana si ferma al 2.0, risultando un po' sacrificata soprattutto nei tanti effetti sonori particolari utilizzati nel film. La traccia è buona nei dialoghi e discreta nell'ambienza, ma quella originale ha ben altro impatto. Negli extra, oltre al trailer, c'è solo la featurette Io faccio film (10') che però non è inerente al film bensì ad alcune individualità artistiche cinematografiche.

DA NON PERDERE. Il video, come si diceva, è davvero formidabile e riesce a rendere al meglio e in maniera molto incisiva l'elegante bianco e nero del film, restando anche perfettamente fedele al formato 1.33:1 di stampo televisivo. Il contrasto è ben calibrato, la resa del particolare è davvero ottima in ogni circostanza, il quadro sempre compatto per una resa complessiva molto suggestiva e di notevole impatto.

Güeros: un'immagine tratta dal film

Clementino boss e una pazza notte: All Night Long

Locandina di All Night Long
Totale 6.5
Video 7
Audio 7
Extra 4

IL FILM. C'è anche il noto rapper Clementino in versione boss in All Night Long, poliziesco di Gianluigi Sorrentino ambientato nella degradata periferia napoletana dove in una pazza e surreale notte si sfidano alcune gang, un commissario di polizia, sicari e altri strani personaggi. Il tutto a causa dell'errore di tre fratelli, che hanno incendiato l'auto sbagliata incappando nelle ire di un boss. Nel cast anche Ntò e Gue Pequeno.

IL DVD. All Night Long è arrivato in homevideo grazie al DVD targato Twelve Entertainment, soddisfacente dal punto di vista tecnico ma povero di extra, visto che c'è solamente il trailer. Pur con tanti limiti, il video se la cava bene considerate le atmosfere torbide e le tante scene notturne del film, mentre l'audio multicanale è discreto, presentando una buona apertura laterale e un sub dirompente, ma anche una certa pigrizia dell'asse posteriore. Purtroppo non sono presenti sottotitoli, che oltre ai non udenti, sarebbero stati utili anche per capire meglio qualche dialogo in dialetto stretto.

DA NON PERDERE. Nel film ci sono tante scene buie, ma il video ha il pregio di rimanere sempre compatto, con un nero profondo che non manda mai in crisi il quadro, sempre solido su primi piani e fondali. Certo la resa del dettaglio è molto morbida, ma questo dipende anche dalla fotografia, come del resto il croma piuttosto sbiadito e desaturato, che fa entrare nel clima torbido del film.

All Night Long: Clementino in una scena del film

Robert Englund proiezionista psicopatico: The Last Showing

Locandina di The Last Showing
Totale 8
Video 7.5
Audio 8
Extra 8

IL FILM. Riecco Robert Englund nella parte di un cattivo: in The Last Showing, thriller-horror diretto nel 2014 da Phil Hawkins, l'attore interpreta un proiezionista psicopatico, che per vendicarsi del licenziamento vuole girare un film horror con una giovane coppia reale: per farlo rinchiude un ragazzo e una ragazza in un multisala e dà inizio a un vero e proprio incubo senza fine, tanto da costringere il ragazzo a uccidere il principale titolare del cinema.

IL BLU-RAY. Per The Last Showing che arriva direct to video, bellissima edizione speciale in slipcase della collana Midnight factory distribuita da Koch Media. Il video del blu-ray è pulito e nitidissimo, e nonostante una certa morbidezza rivela un buon dettaglio generale e un croma brillante, con qualche lieve flessione solo nelle scene più scure. Ma ancora meglio fa l'audio, grazie a un DTS HD 5.1 (sia in italiano che in inglese) che è molto coinvolgente nelle scene più movimentate e nella colonna sonora, con effetti ben catturati da un asse posteriore molto attivo e una corposa entrata dei bassi.

DA NON PERDERE. Ma la vera sorpresa è il reparto extra. Innanzitutto nella confezione c'è un booklet di 12 pagine, poi nel dischetto troviamo un making of di 22 minuti e mezzo ricco di interessanti momenti sul set durante le riprese, seguito da una serie di interviste a regista, cast e troupe e produttori per un totale di 23 minuti. Ma non è tutto, seguono altri 8 minuti di scene tagliate e quindi 10 minuti di scene estese. A chiudere il tutto trailer e spot tv.

Robert Englund in una scena di The Last Showing

Un ragazzo, un aquilotto e un'amicizia per crescere: Abel - Il figlio del vento

Locandina di Abel - Il figlio del vento
Totale 7.5
Video 7.5
Audio 8.5
Extra 6

IL FILM. Le spettacolari immagini della natura e degli animali che vi abitano, sono il nucleo forte di Abel - Il figlio del vento, film diretto da Gerardo Olivares che oltre al protagonista adolescente Manuel Camacho, vanta nel cast Jean Reno e Tobias Moretti. In una splendida ma isolata località alpina il ragazzo vive un rapporto molto difficile con il padre dopo la morte della madre: un giorno il suo destino si incrocerà con quello di un aquilotto, appena scacciato dal nido dal fratello maggiore. Tra i due nascerà una grande amicizia.

IL DVD. Abel - Il figlio del vento è arrivato in homvideo con un DVD Universal davvero eccellente sul piano tecnico, ma appena sufficiente negli extra. Il video è molto buono e riesce a digerire in modo soddisfacente le tante panoramiche: qualche sbavatura c'è, affiornao alcuni aliasing, ma il formato ha i suoi limiti che qui sono coomunque limitati, conservando una solidità nei paesaggi, un ottimo dettaglio degli animali e una bella sensazione di profondità. Superlativo l'audio mentre negli extra non inganni la dicitura making of e baskstage: sono entrambi due brevi promo di un paio di minuti l'uno. Poi altri 4 minuti di interviste e il trailer.

DA NON PERDERE. A impressionare è soprattutto l'audio, un dolby digital 5.1 stupefacente per corposità e capacità di coinvolgimento. Non solo la musica abbraccia lo spettatore con energia, ma anche tutti i rumori della montagna, gli echi, la pioggia e i tuoni, le avventure degli animali, circondano lo spettatore con grande continuità grazie a un attivismo sfrenato dell'asse posteriore e una potenza complessiva davvero sorprendente.

Abel - Il figlio del vento: Manuel Camacho e Jean Reno in un'immagine del film

Fra integrazione, noir ed erotismo: Il traduttore

Locandina di Il traduttore
Totale 6.5
Video 6.5
Audio 7.5
Extra 4

IL FILM. Un po' thriller, un po' noir, un po' dramma erotico: Il traduttore diretto da Massimo Natale non prende una strada decisa ma si avvale del fascino di Claudia Gerini, vedova glaciale e fatale dell'alta società, che ingaggia uno studente rumeno studioso di lingue straniere (Kamil Kula) per farsi tradurre i diari del marito tedesco. Con il ragazzo, che sogna di emanciparsi dalla sua condizione ma intanto fa il pizzaiolo e anche il traduttore per la questura, nascerà una sfrenata passione sessuale.

IL DVD. Il traduttore è arrivato in homevideo con un DVD Mustang distribuito da CG Entertainment. Purtroppo il reparto extra è povero e contiene solo il trailer, ma dal punto di vista tecnico il prodotto è soddisfacente. L'audio è la parte più convincente, mentre il video soffre un po' delle atmosfere cupe del film, ma se la cava con un quadro quasi sempre compatto anche sui fondali e un buon dettaglio nei medi e primi piani. Ovviamente qualche pastosità c'è e talvolta il nero affoga un po' i particolari, inoltre va registrato qualche fenomeno di banding.

DA NON PERDERE. Come si diceva, l'audio è la parte migliore dell'edizione: un dolby digital 5.1 piuttosto frizzante, che si fa sentire soprattutto nelle scene nel night club, con bassi profondi e musica martellante da tutti i diffusori, ma anche nel suggestivo gioco di voci che si sente quando il ragazzo sta traducendo il diario, grazie a un asse posteriore piuttosto attivo. Sempre chiari e precisi i dialoghi.

Il traduttore: Claudia Gerini in una scena del film

La mozzarella di bufala afrodisiaca: Effetti indesiderati

Locandina di Effetti indesiderati
Totale 6
Video 6
Audio 7
Extra 4

IL FILM. Dopo la morte del padre, i fratelli La Vecchia sono alle prese con la crisi del caseificio che produce mozzarelle di bufala. Una misteriosa bevanda afrodisiaca ritrovata in un furgone abbandonato, si mescolerà casualmente al latte dando vita a delle mozzarelle afrodisiache: è la storia di Effetti indesiderati, commedia leggera di Claudio Insegno. Nel cast Biagio Izzo e Massimiliano Gallo.

IL DVD. Effetti indesiderati è approdato in homevideo con un DVD Twelve Entertainment discreto sul piano tecnico ma povero di contenuti speciali (c'è solamente il trailer). Il video pecca un po' di compattezza negli elementi in secondo piano, con molti contorni seghettati e qualche pastosità di troppo, ma si prende la rivincita su primi e medi piani, che hanno un dettaglio soddisfacente e risaltano grazie al croma brioso.

DA NON PERDERE. Una nota di merito per l'audio multicanale, seppur registrato a livello molto basso, che a volte riesce a coinvolgere nelle poche scene movimentate, con qualche effetto ben localizzato sui diffusori posteriori e una buona sensazione di spazialità, anche nelle musiche. A volte invece alcuni dialoghi sono meno comprensibili, ma sembra un problema della presa diretta.

Una scena di Effetti indesiderati
Inferno, Trolls, The Accountant, The Wave, Un...
Trolls: tra Justin Timberlake e il cannibalismo, alla ricerca della felicità
Inferno: Ron Howard si scopre visionario e confeziona un action mozzafiato
Privacy Policy