Come ti ammazzo il bodyguard

2017, Azione

Come ti ammazzo il bodyguard: Azione e divertimento senza pensieri

Una coppia fuori dal comune per una action comedy sopra le righe, apprezzabile dagli estimatori di Ryan Reynolds e Samuel L. Jackson.

Come ti ammazzo il bodyguard: Samuel L. Jackson e Ryan Reynolds in una scena del film

Non è un espediente nuovo quello della coppia mal assortita costretta a dividersi lo schermo per questioni di forza maggiore. Che sia per missioni e obblighi di lavoro, per legami di sangue o per questioni di vita o di morte, più volte abbiamo visto caratteri diversi, spesso inconciliabili, condividere le due ore scarse di una pellicola per intrattenere il pubblico, spesso divertirlo, con le proprie opposte visioni, sin da classici come 48 ore e Arma letale, passando per Men in Black o I Gemelli, fino ai più recenti 21 Jump Street e The Nice Guys.

Leggi anche: The Nice Guys: Crowe e Gosling più divertenti che letali

Ultimo esempio di queste improbabili coppie da schermo è quella formata da Samuel L. Jackson e Ryan Reynolds per una action comedy che tradisce il proprio spirito sin da una geniale locandina che prende in giro, non troppo velatamente, un film amatissimo come Guardia del corpo, con la star più popolare di quel periodo, Kevin Costner, impegnato a difendere Whitney Houston. Tutti ricorderanno il tormentone I Will Always Love You, il brano trainante della colonna sonora di quel film, usato con sfacciataggine anche nel trailer di Come ti ammazzo il bodyguard, a sottolineare ulteriormente l'intento del regista Patrick Hughes e del suo sceneggiatore Tom O'Connor.

Leggi anche: Da "Men in Black" a "Tango e Cash": 10 coppie da film folli e incompatibili

Professione bodyguard

Come ti ammazzo il bodyguard: Joaquim de Almeida e Ryan Reynolds in una scena del film

Il bodyguard in questione è Michael Bryce, guardia del corpo di professione e di alto profilo, caduto in disgrazia dopo aver perso un importante cliente. Lo ritroviamo due anni dopo quel drammatico momento della sua carriera, ancora macchiato dalla vergogna per quel fallimento e costretto, per necessità, ad accettare un incarico propostogli dalla sua ex: proteggere un uomo che per dieci anni tutti hanno cercato di uccidere e che scoprirà essere la sua nemesi. Ciononostante, Bryce è costretto a proteggere Kincaid, questo il nome del killer che deve proteggere, e farlo passare indenne per una serie di ostacoli sempre più folli e pericolosi. Un percorso che, tra Inghilterra ed Olanda per sfuggire ad un pericoloso dittatore dell'Europa dell'est, metterà Bryce nella condizione di guardarsi allo specchio e confrontarsi con sé stesso.

Leggi anche: Samuel L. Jackson: i 10 ruoli più iconici, tra pallottole, ghigni e motherfucker

Star col pilota automatico

Come ti ammazzo il bodyguard: Samuel L. Jackson in una scena del film

Con due star carismatiche come Ryan Reynolds e Samuel L. Jackson a vestire i panni di Bryce e Kincaid, la carica dirompente di Come ti ammazzo il bodyguard sembrerebbe assicurata ed infatti i due interpreti confermano le caratteristiche per le quali sono amati dai propri fan. Non vanno, però, molto oltre quello che ci si aspetta da loro, dai sorrisetti e la faccia da schiaffi di Reynolds alla parlantina sboccata di Jackson. Gli estimatori di entrambi li ameranno come sempre, apprezzando anche l'alchimia che i due hanno fatto nascere sul set, ma difficilmente riusciranno a convincere chi ancora non li apprezza.

Leggi anche: Ryan Reynolds, dalla TV a Deadpool: la carriera dell'attore in 5 tappe

Ritmo, azione e poca credibilità

Come ti ammazzo il bodyguard: Gary Oldman in una scena del film

Anche perché la frenesia del film poco spazio lascia all'introspezione e questo vale per i due protagonisti così come per i comprimari, tra i quali figurano Gary Oldman, Elodie Yung e Salma Hayek. Hughes sceglie di puntare sul ritmo e sullo spettacolo puro, puntando tutto sulle sequenze d'azione di Come ti ammazzo il bodyguard, rendendole scatenate, eccessive e sopra le righe, fregandosene della loro plausibilità: dalla più classica delle fughe in auto a più estremi inseguimenti tra moto e barche, il tutto è messo in scena dando priorità alla spettacolarità delle situazioni, con un gran senso del ritmo ed affidandosi ad un montaggio funzionale allo scopo che si vuole raggiungere. E nel far ciò, Hughes confeziona un film per amanti dell'action più disimpegnata, che forse stona con il background tinto di realismo politico, ma riesce ad intrattenere e divertire lo spettatore che non vuole farsi troppe domande e lasciarsi trasportare dai personaggi e le situazioni.

Come ti ammazzo il bodyguard: Samuel L. Jackson e Salma Hayek in una scena del film
Come ti ammazzo il bodyguard: Azione e...
Antonio Cuomo
Redattore
3.0 3.0
Da "Men in Black" a "Tango e Cash": 10 coppie da film folli e incompatibili
Ryan Reynolds, dalla TV a Deadpool: la carriera dell’attore in 5 tappe
Privacy Policy