BoxTrolls - Le scatole magiche

2014, Animazione

BoxTrolls - Le scatole magiche: la colonna sonora

La colonna sonora di Boxtrolls - Le scatole magiche colpisce per la sua capacità di unire classicità e originalità, permettendo al compositore Dario Marianelli di superare a pieni voti la sua prima prova nel mondo dell'animazione. A impreziosire la tracklist ci pensano poi le canzoni interpretate dalla band Loch Lomond, oltre a un esilarante brano dal testo molto "gastronomico".

BoxTrolls - Le scatole magiche

2014 – Animazione
3.7 3.7

La sensibilità e il talento musicale di un compositore si evidenzia anche nella capacità di adattarsi alle diverse tematiche e atmosfere dei lungometraggi per cui crea la colonna sonora. Dario Marianelli con Boxtrolls - Le scatole magiche è riuscito a dare vita a brani che possiedono il suo stile inconfondibile, dalla struttura fortemente classica, pur possedendo molti elementi originali. A un primo ascolto sono però le canzoni presenti nella tracklist a conquistare subito l'attenzione, la simpatia e l'approvazione di chi segue in sala la storia portata sul grande schermo dalla LAIKA ispirandosi alle storie e ai personaggi creati da Alan Snow.

Uno dei momenti più divertenti e memorabili del lungometraggio animato è la rappresentazione del rapimento di Uovo, evento trasformato in un mini musical. A firmare la canzone è il leggendario Eric Idle, membro dei Monty Python, che ha ideato un testo divertente e ironico, interpretato con un'intonazione molto particolare, con un accento tedesco, dall'attore Sean Patrick Doyle che gioca con la propria vocalità spaziando dai toni più alti a passaggi quasi operistici. 
Ed è proprio ispirata all'opera buffa, l'esilarante lode dei formaggi Quattro Sabatino, interpretata da Peter Harris, Alex Tsilogiannis, Thomas Kennedy ed Edmund Saddington. Il lungo elenco che comprende veramente ogni specialità italiana, dalla burrata al tomino, senza dimenticare pecorino o grana padano, è un'idea veramente brillante e indimenticabile per ironizzare sugli abitanti di Pontecacio e sulla loro passione gastronomica.

Leggi anche:
Recensione Boxtrolls - Le scatole magiche (2014)
Boxtrolls: Isaac Hempstead Wright si racconta a Venezia 2014
BoxTrolls: i registi ed il CEO Laika ci raccontano il nuovo lavoro

Un messaggio sociale affrontato con sensibilità

BoxTrolls - Le scatole magiche: un'immagine tratta dal film d'animazione

Si possono ascoltare invece sui titoli di coda le tre tracce affidate a Loch Lomond, la band nata inizialmente come progetto solista di Ritchie Young. Il punto di forza delle tre canzoni è l'estrema semplicità con cui si trasmettono messaggi importanti, con testi che ricordano da vicino le filastrocche e strutture musicali immediatamente memorizzabili anche dai bambini, pur presentando una parte strumentale molto curata. La cover di Little Boxes, brano inciso da Malvina Reynolds nel 1962 e diventato famoso come tema musicale della serie Weeds, si adatta alla perfezione alle tematiche di Boxtrolls con le sue parole che si schierano contro il tentativo di creare una società conformista e priva di individualità. Some Kids, la canzone originale composta da Jesse Donaldson e Ritchie Young, è il giusto seguito al brano che la precede e, prendendo spunto da quanto accaduto al protagonista Uovo, sottolinea con delicatezza e sensibilità come possano esistere molti tipi di famiglie diverse, da quelle considerate tradizionali a quelle composte da due madri o due padri ma animate dagli stessi sentimenti, ricordando inoltre che alcuni bambini sono invece meno fortunati e non hanno nessuno che li ami. Un pensiero positivo che rispecchia la trama del film e lo spirito che lo anima. Molto suggestiva anche la versione della conosciutissima Whole World (usata anche nei trailer), con il suo crescendo musicale in grado tuttavia di mantenere un'atmosfera rilassata.

Strumenti particolari e alternarsi di atmosfere e ritmi

BoxTrolls - Le scatole magiche: una scena notturna tratta dal film d'animazione

Marianelli, per dare forma alla colonna sonora di Boxtrolls - Le scatole magiche, ha voluto inserire strumenti raramente visti all'interno di un'orchestra tradizionale: dai pianoforti giocattoli a forchette e coltelli, fino a una macchina da scrivere o una sega. Questi elementi, che ben si adattano alle abitudini dei boxtrolls di recuperare oggetti gettati nella spazzatura dando vita a invenzioni fantastiche, fa assumere alle tracce una personalità unica e ben definita. L'introduzione The Unspeakable Has Happened, dai toni dark, crea una buona tensione e rispecchia in modo efficace i primi minuti del film e ne assecondando le successive svolte. The Scavengers, infatti, inizia con un pochi suoni ripetuti che si adeguano con bravura alla circospezione con cui si muovono i boxtrolls per le strade di Pontecacio durante la notte, ma le poche note posizionate nella parte finale del brano riescono a introdurre la simpatia e il calore che contraddistinguono i bizzarri protagonisti, dando spazio al suono più leggero e arioso degli archi. The Boxtrolls Cavern è una traccia più giocosa, ben strutturata sulle percussioni e sull'alternarsi e sovrapporsi degli strumenti d'orchestra e degli effetti sonori per sottolineare le attività nel mondo sotterraneo, fino poi a evolversi nella dolcissima Egg's Music Box: una ninna nanna malinconica che passa dal pianoforte al suono di un carillon, sul quale viene poi sovrapposta una partitura estremamente semplice. Dopo la già citata Quattro Sabatino, si passa quindi a One Busy Night; Marianelli nella prima parte unisce un buon ritmo a note già apparse nei brani precedenti, per intrecciare il mondo spensierato dei Boxtrolls alla tensione della notte, mentre la seconda metà ha sonorità più eleganti e complesse che lasciano successivamente spazio alla movimentata Rooftop Chase, con alcuni accordi che si ripetono e alternano per poi interrompersi bruscamente e proporre un ritmo concitato in crescendo che coinvolge quasi l'intera orchestra. Broken Eggs reinterpreta in chiave malinconica il tema musicale che contraddistingue il personaggio di Uovo e la traccia è in netto contrasto con la successiva Cheesebridge Funfair, che ricrea le sonorità che si associano proprio alle feste di paese e al loro gioioso caos. 



L'ironica rappresentazione musicale del mondo di Pontecacio

BoxTrolls - Le scatole magiche: Eggs e Winnie una scena del film animato

La brevissima Snatcher and His Stooges si adatta invece alle personalità di Arraffa e al suo comportamento furtivo e malvagio grazie a toni molto bassi dati dai fiati e dalle percussioni che si fondono quindi in Allergic, in cui i vari tasselli musicali si sovrappongono, alternano e dandosi forza a vicenda, creando la giusta base per la suspense, anche grazie all'ottimo posizionamento delle pause, ma al tempo stesso sottolineando la comicità di quanto avviene sullo schermo. To The Rescue, come accaduto in precedenza, segue con efficacia la scena d'azione, enfatizzando la sensazione di pericolo e urgenza dei protagonisti e la drammaticità della situazione. Pur avendo una breve durata, in poco meno di due minuti la successiva I'm Sure I Am Delicious si inserisce tra le tracce più originali grazie al ritmo particolare e al brillante utilizzo di fiati e ottoni, ben calibrati e gestiti da Dario Marianelli per ottenere il risultato voluto. I Was Given To Them utilizza ancora una volta il tema musicale di Uovo, aggiungedovi però una seconda metà più vicina all'atmosfera minacciosa associata ai pericoli di Pontecacio. What's a Father? riporta i toni su una leggera dolcezza e malinconia per poi virare con decisione verso una partitura più scherzosa e pomposa che si evolve con intelligenza in Slap Waltz, con i suoi richiami ai ritmi più classici ma con un arrangiamento originale in cui gli strumenti si alternano per creare un valzer ironico in cui si possono riconoscere anche le note associate ai diversi personaggi. Snatcher's Dramatical Entrance rappresenta una brusca svolta verso i toni dark che contraddistinguono Arraffa e le Tube Rosse, in un crescendo musicale ed emotivo ben costruito che si fonde con successo in Look What You Did, dalla struttura più semplice, ma incredibilmente efficace per ricreare la tensione emotiva. Jelly! rappresenta quasi la terza parte di questo blocco musicale, però inizialmente rallentando e cadenzando maggiormente il ritmo per poi accelerare nuovamente e concludere il brano con una coda più ariosa in netto contrasto con la ritmata e tesa Last Battle, piena di energia e vigorosa nei suoi sovrapporsi di accordi e richiami musicali specifici legati ai diversi protagonisti di Boxtrolls. La chiusura della parte strumentale della colonna sonora composta da Marianelli è affidata alla scanzonata Say Cheese, sospesa tra Cheesebridge Funfair e Slap Waltz, che contraddistinguono la vita degli abitanti di Pontecacio e sottolineano il finale positivo e all'insegna dell'allegria del lungometraggio targato LAIKA.

Boxtrolls - Le scatole magiche: mostriciattoli animati in una delle prime immagini del film

Conclusione

Dario Marianelli esordisce nel mondo dell'animazione con una colonna sonora molto curata e in grado di distinguere musicalmente personaggi e atmosfere, sfruttando nel migliore dei modi la sua preparazione classica e la propria inventiva, riuscendo così a rendere originale e uniche composizioni che danno vita a una dimensione musicale complessa ed equilibrata. La geniale Quattro Sabatino e le delicate e significative canzoni interpretate da Loch Lomond impreziosiscono ancora di più un album godibile e piacevole all'ascolto.

Soundtrack


La copertina di BoxTrolls: Original Soundtrack
  • BoxTrolls: Original Soundtrack
  • Data d'uscita: 23 settembre 2014
  • Etichetta: +180 RECORDS

1.
The Unspeakable Has Happened
Dario Marianelli
2.
The Scavengers
Dario Marianelli
3.
The Boxtrolls Cavern
Dario Marianelli
4.
Eggs' music Box
Dario Marianelli
5.
Quattro Sabatino (feat. Peter Harris, Alex Tsilogiannis, Thomas Kennedy & Edmund Saddington)
Dario Marianelli
6.
One Busy Night
Dario Marianelli
7.
Rooftop Chase
Dario Marianelli
8.
Broken Eggs
Dario Marianelli
9.
Cheesebridge Funfair
Dario Marianelli
10.
The Boxtrolls Song (feat. Sean Patrick Doyle)
Mark Orton & Loch Lomond
11.
Snatcher and His Stooges
Dario Marianelli
12.
Allergic
Dario Marianelli
13.
To the Rescue
Dario Marianelli
14.
I'm Sure I Am Delicious
Dario Marianelli
15.
I Was Given to Them
Dario Marianelli
16.
What's a Father?
Dario Marianelli
17.
Slap Waltz
Dario Marianelli
18.
Snatcher's Dramatical Entrance
Dario Marianelli
19.
Look What You Did
Dario Marianelli
20.
Jelly!
Dario Marianelli
21.
Last Battle
Dario Marianelli
22.
Say Cheese
Dario Marianelli
23.
Little Boxes
Loch Lomond
24.
Some Kids
Loch Lomond
25.
Whole World
Loch Lomond
BoxTrolls - Le scatole magiche: la colonna sonora
Privacy Policy