Guido Lembo: morto il fondatore di Anema e Core

Guido Lembo è morto dopo una lunga malattia: era noto per aver fondato la Taverna Anema e Core a Capri.

NOTIZIA di 20/05/2022

Guido Lembo, 75 anni, è morto dopo aver sofferto a lungo per una malattia contro la quale ha lottato strenuamente. Era diventato l'animatore delle notti capresi con la sua Taverna Anema e Core. La notizia è stata diffusa dal figlio Gianluigi che ha salutato il padre con un lungo post su Facebook.

Guido Lembo si spento in una clinica di Castellammare di Stabia, era nato a Capri il 13 novembre del 1947. In una famiglia divisa tra pescatori e musicisti alla fine decise di darsi alla musica "abbandonando il sogno di solcare gli oceani per riempirmi l'anima con le note", aveva detto lo chansonnier.

Prima di ritornare a Capri, Guido da giovane aveva girato il mondo, fermandosi a Londra prima e Palm Beach, dopo. Nel 1994 arriva la svolta per lui, e per la vita notturna di Capri. Guido, a ridosso della celebre piazzetta, apre Anema e Core, una taverna che diventa subito il centro della 'dolce vita caprese'. Tra le star internazionali che sono andate a cantare e ballare sui tavoli del locale ci sono: Jennifer Lopez a Naomi Campbell, calciatori del Napoli e personaggi del mondo imprenditoriale come e Diego della Valle.

Vincenzo De Luca, presidente della Regione Campania, lo ha ricordtao su Facebook scrivendo "Cordoglio per la scomparsa di Guido Lembo, mitico animatore delle notti di Capri con il suo "Anema e core". Un artista poliedrico e coinvolgente, uno chansonnier effervescente che ha donato allegria ai visitatori di tutto il mondo. È stato un ambasciatore internazionale della musica napoletana e della gioia di vivere. Ne ricordo anche la generosa disponibilità per tante iniziative solidali".

Su Twitter sono arrivati anche i saluti di Aurelio De Laurentis, il presidente del Napoli, amico di Lembo ha scritto "Caro Guido, quante serate nel tuo locale Anema e Core! Sei riuscito a far ballare sui tavoli intere generazioni che ti hanno adorato per la tua verve inesauribile. Ci hai amato e anche noi ti abbiamo voluto bene. Ci mancherai".