Emily Ratajkowski accusa un fotografo di violenza sessuale, ma lui nega

La modella americana Emily Ratajkowski ha accusato il fotografo Jonathan Leder di averla violentata nel 2012, ma l'uomo ha replicato dichiarandosi innocente.

NOTIZIA di 16/09/2020

Emily Ratajkowski ha accusato il fotografo Jonathan Leder di averla molestata sessualmente: la supermodella americana all'epoca dei fatti aveva vent'anni ed era stata contattata per uno shooting per la rivista Darius. Il fatto sarebbe avvenuto nell'appartamento del fotografo nei Catskills, nello Stato di New York. Leder ha definito le accuse totalmente false.

Visualizza questo post su Instagram

Just dropping in

Un post condiviso da Emily Ratajkowski (@emrata) in data:

La top model e influencer con più di 26 milioni di follower su Instagram ha raccontato come si è svolta la serata in un articolo scritto per Vulture. Emily Ratajkowski oggi ha 29 anni, all'epoca del servizio ne aveva venti, si trattava di uno shooting fotografico non retribuito per la rivista Darius e prevedeva il pernottamento. La modella dice di aver saputo che doveva posare in lingerie soltanto una volta arrivata sul posto. Emily ha detto di non essersi preoccupata "avevo già fatto molti servizi di lingerie", dopo la prima sessione di fotografie la modella e il fotografo andarono a cenare insieme e Jonathan Leder fece in modo che il suo bicchiere non fosse mai vuoto. Dopo il fotografo le propose di posare nuda prima della successiva sessione di scatti:

"Nel momento in cui ho lasciato cadere i miei vestiti, una parte di me si è dissociata. Ho cominciato a galleggiare. Guardavo me stessa dall'esterno, mentre mi sistemavo sul letto. Il flash era così luminoso e avevo bevuto così tanto vino che gigantesche macchie nere si stavano allargando e fluttuavano davanti ai miei occhi", racconta la modella e precisa che fino a quel momento era presente una truccatrice che poi li ha lasciati per andare a letto. A questo punto, una volta soli, sarebbe scattata la violenza che viene raccontata così da Emily Ratajkowski:

"Non ricordo baci, ma ricordo che le sue dita erano improvvisamente dentro di me. Sempre più forte, spingeva come nessuno mi aveva toccato prima né mi ha mai toccato da allora. È stato davvero doloroso. Ho portato istintivamente la mia mano al suo polso e ho tirato fuori le sue dita da me con forza. Non ho detto una parola. Si è alzato bruscamente e si è precipitato silenziosamente nell'oscurità lungo le scale".

Le immagini scattate a Ratajkowski quella notte furono successivamente pubblicate in un libro, la supermodella sostiene che Leder e il suo editore non avevano il permesso di usare quelle foto. Il fotografo ha affidato la sua risposta al Daily Mail e ha definito le accuse della modella "totalmente false " dichiarando che la Ratajkowski vuole ottenere visibilità infangando il suo nome con accuse "sordide, dozzinali e infondate".

Emily Ratajkowski ha debuttato nel mondo della moda nel 2015, alla settimana della moda di New York per Marc Jacobs, e alla settimana della moda di Milano per Bottega Veneta, Dolce & Gabbana e Versace. Ha una propria linea di costumi da bagno, Inamorata. Ha debuttato al cinema nel 2014, con il film L'amore bugiardo - Gone Girl, di David Fincher e interpretato da Ben Affleck.