Coronavirus obbliga Shangai Disneyland a una chiusura forzata

Per evitare la diffusione di Coronavirus, in Cina è stata annunciata la chiusura di Shangai Disneyland a partire da domani.

NOTIZIA di 24/01/2020

Shangai Disneyland verrà chiuso nella giornata di sabato per cercare di contrastare la diffusione di Coronavirus, come forma di prevenzione e controllo. La riapertura del parco a tema quindi sarà stabilita una volta che l'emergenza sarà rientrata.

Il nuovo virus, noto come 2019-nCoV ha già ucciso 26 persone in Cina e sono stati riscontrati alcuni casi di contagio anche all'estero. Shangai Disneyland rimane abitualmente aperto 365 giorni ogni anno e accoglie 10 milioni di visitatori. Il parco tematico sarà quindi chiuso e non è prevista attualmente una data di riapertura delle aree che comprendono anche negozi, ristoranti, il Walt Disney Grand Theatre e il Wishing Star Park.

Un portavoce di Disneyland ha dichiarato che si tratta di una decisione presa per assicurare la salute e la sicurezza degli ospiti e di chi lavora nella struttura: "Continueremo a monitorare con attenzione la situazione e rimarremo a stretto contatto con i rappresentanti del governo, annunciando la data in cui riapriremo le porte dopo aver avuto le conferme necessarie".
I visitatori che avevano già acquistato i biglietti o prenotato i biglietti per le attrazioni e gli hotel verranno rimborsati.

La diffusione di Coronavirus che ricorda un po' il film Contagion - sta causando non pochi problemi a causa del Capodanno cinese che da sempre rappresenta uno dei periodi di maggior afflusso turistico e spinge oltre 1 miliardo di persone a viaggiare per ritornare dalle proprie famiglie.