Filmografia

Filmografia di Benni Atria


L'ordine delle cose


2017 – Drammatico
Montaggio
4.2 4.2

Corrado è un alto funzionario del Ministero degli Interni italiano specializzato in missioni internazionali contro l’immigrazione irregolare. Il Governo italiano lo chiama a gestire un'emergenza: i viaggi illegali dalla Libia verso l’Italia. La pressione che subisce è estrema, ma lo diventa ancor di più quando infrange una delle principali regole per chi lavora in quel campo: mai conoscere nessun migrante, considerarli solo numeri. Corrado, invece, incontra Swada, una donna somala che sta cercando di scappare dalla detenzione libica e di attraversare il mare per raggiungere il marito in Finlandia.

Sole, cuore, amore


2016 – Drammatico
Montaggio
3.0 3.0

Eli è una trentenne con un marito disoccupato e quattro figli da mantenere, costretta ogni giorno a diverse ore di viaggio per andare a lavorare. L'amica di vecchia data Vale è invece una ballerina single che non deve rendere conto a nessuno e rappresenta un punto di riferimento per i figli di Eli. Con l'aiuto di Vale, Eli cercherà in tutti i modi di avere una vita più semplice e meno gravosa.

Mia madre fa l'attrice


2015 – Documentario
Montaggio
2.8 2.8

Il regista Mario Balsamo dedica il suo nuovo documentario alla madre, Silvana Stefanini, e al rapporto che li lega. La Stefanini negli anni cinquanta è stata per pochi anni attrice e il film è un ritratto appassionato che si fa anche rievocazione di una vecchia pellicola da lei interpretata, "La barriera della legge" di Piero Costa.

The Lack


2014 – Drammatico
Montaggio
0.0

Quattro variazioni sul tema della "mancanza", rappresentata da sei personaggi femminili. Ognuna di queste donne è immersa in una propria natura silenziosa e primitiva, e così affronta il suo viaggio di conoscenza: le donne vivono l'abbandono, il distacco, il coraggio e la fatica ripercorrendo il loro viaggio interiore, cercando di ricomporre i pezzi della loro esistenza frantumata e di colmarne il vuoto.

Alberi


2013 – Documentario, Corto
Montaggio
0.0

Molti anni fa nel paese di Satriano di Lucania alcuni uomini usavano ricoprirsi d’edera fino a diventare irriconoscibili: erano i romiti, uomini – albero, espressione di un antico culto arboreo, risalente al Medioevo. Camminavano con un bastone, al quale era legato un ramo di pungitopo o di ginestra e bussavano alle porte delle case per ricevere elemosina. Con il tempo il romito è diventato una maschera tra le tante, lentamente dimenticata dalle nuove generazioni. Questa cine-istallazione gioca con il passato e con il presente; attraverso la macchina da presa, trasforma in realtà qualcosa che era sprofondato nella dimensione non materiale ...