Andrea De Rosa

Attore
Biografia

Cenni biografici di Andrea De Rosa


Andrea De Rosa nasce a Roma nel 1983. Dopo aver trascorso infanzia e adolescenza a Guidonia, una volta raggiunta la maggiore età si ritrasferisce nella capitale dove alterna lo studio di recitazione, alle prime esibizioni cabarettistiche presso locali e teatri off di Roma e dintorni, dove ha il compito di aprire con un breve monologo lo spettacolo di comici più affermati. Continua gli studi frequentando la Scuola Di Teatro Popolare di Fiorenzo Fiorentini, diretta dalle figlie di quest'ultimo, e frequenta due stage di metodo Strasberg, il primo con Bernard Hiller, il secondo con Allan Miller e contemporaneamente inizia a girare i primi cortometraggi.

A maggio del 2005 scrive e interpreta il suo primo monologo al Teatro Petrolini di Roma, dal titolo Parzialmente stremato, dove ironizza sul quotidiano, la tv e la politica. Due mesi dopo viene scritturato per un ruolo da coprotagonista nell'opera prima di Fausto Brizzi, Notte prima degli esami, che riscuote un successo enorme oltre che inaspettato: circa 12 milioni e mezzo di euro al botteghino.
Nel frattempo torna al Teatro Petrolini con il suo secondo monologo, Senza peli sulla lingua, dove comincia a servirsi dell'ironia in maniera più cattiva e irriverente verso un certo malcostume e i vari programmi e personaggi dello showbusiness. A distanza di un anno dal primo film, Brizzi lo richiama per Notte prima degli esami - oggi, dove torna nuovamente ad indossare i panni di Massi, "il cazzaro", e per il quale si conferma il successo del capitolo precedente.

A maggio del 2007 riceve la proposta per il primo ruolo da protagonista nella commedia giovanilistica Ultimi della classe dell' esordiente Luca Biglione, dove interpreta sempre uno studente, ma stavolta timido, impacciato e con tanta paura del futuro. Un mese dopo è fra i protagonisti del terzo film di Luca Lucini: Amore, bugie e calcetto che vanta nomi come Claudio Bisio, Angela Finocchiaro, Giuseppe Battiston, Claudia Pandolfi e Filippo Nigro.

A Febbraio 2009 è protagonista al Teatro Dell'Angelo di Roma con il nuovo spettacolo di cabaret, di cui è autore, regista e interprete principale: La mia generazione dalla A alla Z, in cui ironizza con punte d'irriverenza sui giovani d'oggi, plasmati dalle mode, annoiati dalla politica e rimbambiti dalla televisione.
Dopo aver interpretato il personaggio di "Becchino" nel corto pulp Ganja fiction (con Crisula Stafida, Renato Solpietro, Simone Lupino ed altri giovani interpreti) si appresta a vestire gli stessi panni nell'omonimo lungometraggio di Mirko Virgili.