Warcraft - L'inizio

2016, Azione

Warcraft: Duncan Jones contro la maledizione dei videogame movies

Il regista si dimostra prudente nel spiegare il suo approccio all'adattamento del popolare videogame e sfida la cattiva sorte.

Tra poche ore il web assisterà al lancio mondiale del full trailer di Warcraft - L'inizio. Attesa febbrile per i fan, mentre il regista Duncan Jones dimostra una certa prudenza, consapevole dei rischi che ha corso accettando un lavoro così gravoso come la regia dell'adattamento di un videogame così popolare tra il grande pubblico.

"Adattando fumetti e videogame popolari per il cinema, si corre un grosso rischio. C'è una sorta di maledizione perché molti di questi film non incassano. C'è una generazione di cineasti cresciuti coi fumetti che hanno tentato di fare film ugualmente importanti per il pubblico, ma non sempre ha funzionato. Per i film tratti da videogiochi è la stessa cosa. Io appartengo alla generazione cresciuta con i videogame. Da piccolo ho avuto l'Atari, il Commodore 64 e l'Amiga. Sono un giocatore e lo sono sempre stato, ma sono anche un regista. Credo che la mia sensibilità nei confronti della narrazione e dei personaggi intervenga quando tento di realizzare un film. Per me, la fonte dell'ispirazione non è importante. Quello che conta è che cerco sempre di trovare il modo di rendere una storia intrigante con personaggi interessanti ed emozionanti."

Leggi anche: Film maledetti: da Poltergeist a Il Corvo, dieci storie da incubo

Warcraft - L'inizio arriverà al cinema a maggio 2016.

Warcraft: Duncan Jones contro la maledizione dei...
Warcraft - L'inizio: il teaser del trailer del film
Cinema e videogiochi: l'attrazione (e imitazione) è reciproca
Privacy Policy