Vincent Gallo fa causa a Facebook dopo un furto d'identità

L'attore e regista ha scoperto l'esistenza di un account a suo nome che ha iniziato a contattare i suoi amici, tuttavia l'impostore non è stato ancora fermato.

Vincent Gallo ha fatto causa ai responsabili di Facebook dopo aver cercato invano di far bloccare un utente che ha aperto un profilo fingendosi lui.
Il regista ha infatti scoperto l'esistenza del finto Vincent qualche mese fa quando i suoi amici hanno iniziato a far riferimento alla sua presenza sui social media, suscitando qualche perplessità perché l'artista si tiene volontariamente a distanza dai social media.
Il filmmaker ha quindi scoperto che l'utente era riuscito a stringere "amicizia" con oltre 3.000 persone, tra cui alcuni dei suoi amici. Una sua ex, inoltre, ha iniziato a conversare con l'impostore ignara di quanto stava accadendo, arrivando persino a mandargli delle foto in cui è nuda e a programmare un viaggio in Europa per incontrarlo. Quando "Vincent Gallo" ha annullato all'ultimo minuto l'impegno, la donna ha iniziato a sospettare qualcosa e si è resa conto dell'imbroglio.

Il vero Vincent Gallo ha quindi compilato il modulo per segnalare quanto stava accadendo ma ha ricevuto una risposta automatica in cui gli è stato detto che non potevano verificare la sua identità. Attualmente, anche se il regista ha inviato copie dei suoi documenti, il finto profilo è ancora attivo, costringendo quindi la star a fare causa.

Vincent Gallo fa causa a Facebook dopo un furto...
Friend Request: Facebook in versione horror? Ecco il trailer italiano
Attrice cinese denunciata da uno spettatore: "sguardo troppo intenso"
Privacy Policy