Un Festival d'Argento con Asia e Dario

Il re dell'horror italiano e sua figlia saranno presenti al Festival di Cannes con i loro nuovi progetti.

Sarà un'edizione d'Argento, la sessantesima del Festival di Cannes: Asia Argento e suo padre Dario saranno presenti ad una delle più importanti kermesse cinematografiche europee per presentare i loro ultimi progetti. Asia è protagonista di Une vieille maîtresse, l'ultimo film di Catherine Breillat che fa parte della sezione competitiva, ma anche di Boarding Gate di Olivier Assayas e Go Go Tales di Abel Ferrara, presentati nella sezione Mezzanotte, mentre suo padre Dario, indiscusso re dell'horror all'italiana, presenterà un'anteprima di tre minuti del suo ultimo lavoro, de La terza madre, il film che conclude la trilogia delle tre madri che comprende Inferno e Suspiria, che tra l'altro sarà proiettato a Cannes in una versione restaurata.

La Terza Madre uscirà nelle nostre sale il 31 ottobre, e non sarà censurato, come si era detto nei mesi scorsi: "Non mi sono stati richiesti tagli e ci sarà un'unica versione per le sale e per il dvd" sostiene Argento "oggi la gente è abituata a un cinema un po' più forte e vivace, non credo che ci saranno problemi. Divieti sì, ma è normale". Nel film Asia recita accanto a sua madre Daria Nicolodi ed interpreta una ricercatrice americana che in una misteriosa urna trova alcuni oggetti appartenenti a Mater Lachrymarum, la più bella e crudele delle streghe argentiane che in Inferno era interpretata da Ania Pieroni e stavolta ha le sembianze dell'israeliana Moran Atias.

"A Cannes andrò con Asia a vedere il film di Assayas, poi lei verrà con me a vedere Suspiria" rivela Argento " Sono molto orgoglioso di andare a Cannes con mia figlia: io e lei per la prima volta al festival con due film diversi". La Argento ha già lavorato con suo padre Dario in tre occasioni, l'ultima volta era stata quasi dieci anni fa con Il fantasma dell'Opera.

Un Festival d'Argento con Asia e Dario
Privacy Policy