The Lost City of Z: Robert Pattinson ha odiato la sua "disgustosa barba"

L'attore, ospite alla premiere mondiale a New York, si è finalmente sfogato di fronte al regista James Grey.

La star Robert Pattinson ha detestato il suo look in The Lost City of Z. La premiere mondiale ospitata dal New York Film Festival è stata l'occasione per confessare pubblicamente il suo odio per la barba che si è dovuto far crescere su richiesta del regista James Gray.

"Oh Dio, ci ho messo una vita a farla crescere e sono stato così felice di tagliarla" ha dichiarato Pattinson. "E' stato disgustoso. E alla fine delle riprese avevo perso un sacco di peso, non mangiavamo mai. Quando ho tagliato via la barba mi sembrava di non avere più un pezzo della mia faccia. Ero come uno strano scoiattolo."

Ambientato nel 1925, The Lost City of Z racconta la vera storia dell'esploratore britannico Percival Fawcett, che scomparve mentre era alla ricerca di una misteriosa città in Amazzonia. Nel cast del film troviamo Charlie Hunnam nel ruolo di Percival Fawcett, Sienna Miller, mentre Robert Pattinson interpreta Henry Costin.

In un primo tempo a interpretare il progetto avrebbero dovuto essere Brad Pitt, poi sostituito da Benedict Cumberbatch.

"La moglie di Benedict è rimasta incinta proprio prima dell'inizio delle riprese e lui non voleva starsene nella giungla mentre suo figlio nasceva. Ha detto che lo avrebbe reso la peggior persona al mondo" ha scherzato il regista James Gray. "Così ho chiamato Charlie Hunnam e lui si è impegnato moltissimo. Ha perso 20 chili in otto settimane per il film. Lo ammiro e ho il massimo rispetto per quello che ha passato sul set."

Continua a seguirci su Facebook, Twitter, Instagram, Youtube, Google+ e Telegram per aggiornamenti, notizie, e curiosità su film e serie TV!

The Lost City of Z: Robert Pattinson ha odiato la...
The Lost City of Z: le prime immagini dal set di James Gray
Kristen Stewart: “la storia con Pattinson non era la vita reale"
Privacy Policy