Lo Hobbit: un viaggio inaspettato

2012, Avventura

The Hobbit: parla Bret McKenzie

La simpatica star di Flight Of The Conchords ha fatto ritorno sul set di Peter Jackson per vestire i panni di un elfo, stavolta parlante.

Il simpatico Bret McKenzie, membro del duo comico/canterino neozelandese Flight Of The Conchords, rompe il silenzio sulla sua partecipazione a The Hobbit. I fan della saga fantasy sono già abituati a vederlo nei panni dell'elfo Figwit, dalla lunga chioma castana, ma senza la sua solita barba. "E' stato bellissimo girare a Wellington. Potevo andare al lavoro a piedi. E' un piccolo ruolo, sono rimasto sul set solo un paio di giorni, ma sono stato felice di poter indossare ancora una volta le orecchie a punta. Il film è in 3D così stavolta le orecchie saranno veramente molto a punta. Il pubblico le potrà toccare".

Ne Il signore degli anelli, Bret era poco più di una comparsa priva di nome, capace però di attirare l'attenzione del pubblico che lo aveva ribattezzarlo ufficiosamente Figwit, ma stavolta le cose andranno diversamente. "Ho un nome proprio stavolta: Lindir. Nel romanzo era un elfo musicale. Nel film io parlerò in elfico, ma non canterò. Non mi hanno ancora chiesto di cantare il tema musicale del film! Forse tra poco capiterà e faremo un duetto io ed Annie Lennox" prosegue McKenzie, rivelando anche alcuni gustosi retroscena del set. "Ian McKellen è un grande fan dei Flight Of The Conchords. Con lui ho trascorso delle giornate piacevolissime e abbiamo iniziato a pensare a un Hobbit: The Musical che svilupperemo insieme. Per quanto riguarda l'aspetto del mio elfo posso confermare che anche stavolta mi hanno fatto tagliare la barba e dimostro 12 anni. Sembro più una ragazzina. Una ragazzina sexy".

Bret McKenzie sarà nei cinema con The Hobbit: There and Back Again a dicembre 2013, ma prima lo vedremo nel diventente e acclamato I Muppet.

The Hobbit: parla Bret McKenzie
Privacy Policy