Ridley Scott produce The Devil in the Kitchen

L'autore di Blade Runner potrebbe anche dirigere il biopic ambientato nel mondo dell'alta cucina e incentrato sul cuoco stellato Marco Pierre White.

Il regista Ridley Scott, insieme alla moglie Giannina Facio e a Colet Abedi, si è assicurato i diritti di adattamento del memoir dello chef Marco Pierre White The Devil in the Kitchen. Il sottotitolo, Sesso, Dolore, Follia e la formazione di un Grande Chef, è piuttosto indicativo del tono del memoir. Marco Pierre White è la rock star degli chef. Vera e propria leggenda tra gli appassionati di cucina, è il primo chef inglese, e il più giovane al mondo, a ottenere tre stelle Michelin. E' anche l'unico chef al mondo ad averle restituite: Fumatore incallito di marijuana, sposato più volte, il genio culinario è fieramente devoto alla cucina e ai ristoranti, unica certezza nella sua caotica esistenza.

Una foto di Marco Pierre White

In The Devil in the Kitchen Marco Pierre White racconta la sua ascesa da cuoco della working class e stella dell'alta cucina senza nascondere rancori e critiche nei confronti di celebri colleghi e di personaggi famosi quali Mario Batali, Gordon Ramsay, Albert Roux, Raymond Blanc, Michael Caine, Damien Hirst e addirittura il Principe Carlo. Con candida onestà e perfido humor White ci permette di sbirciare nel mondo dell'alta cucina e in tutto ciò che vi gira attorno.

Ridley Scott produrrà l'adattamento cinematografico insieme ai suoi soci, ma non è ancora chiaro se si metterà anche dietro la macchina da presa. A breve uscirà la sua nuova opera, l'epopea biblica Exodus.

Ridley Scott produce The Devil in the Kitchen
Privacy Policy