Mortal Kombat: Simon McQuoid alla regia del reboot

Prodotto da James Wan, il reboot porterà in scena la storia di un uomo che si ritrova, suo malgrado, nel mezzo di un torneo interdimensionale.

Cristiano Ogrisi

Secondo Variety, Simon McQuoid è il nuovo regista del reboot di Mortal Kombat.
Prodotto dal regista James Wan e dalla New Line, il film è stato scritto da Greg Russo.

La locandina di Mortal Kombat

Il regista australiano, al suo debutto in un lungometraggio, ha già diretto spot commerciali per Playstation e Halo. James Wan, riguardo al film, ha dichiarato:

"La cosa importante è farlo bene. Non voglio fare una cosa di fretta. Quindi ora ci prendiamo tutto il tempo per indirizzarlo verso la direzione giusta. Amo i personaggi, sono ricchi di sfumature."

Il primo videogioco su Mortal Kombat è uscito nel 1992 grazie alla Midway Games, dove un unico epico torneo vedeva i combattenti più valorosi di diciotto regni diversi. Sono già stati girato due film sul videogioco. Il primo, intitolato Mortal Kombat, era diretto da Paul W.S. Anderson nel 1995. Due anni dopo un sequel, Mortal Kombat - Distruzione totale di John R. Leonetti, che ha portato a due serie tv.

Il reboot di Mortal Kombat segue la storia di un uomo che si trova intrappolato in un torneo interdimensionale e inizia a scoprire le sue potenzialità mano a mano che affronta questa nuova avventura.

Continua a seguirci su Facebook, Twitter, Instagram, Youtube, Google+ e Telegram per aggiornamenti, notizie, e curiosità su film e serie TV!

Mortal Kombat: Simon McQuoid alla regia del reboot
Cinema e videogiochi: l'attrazione (e imitazione) è reciproca
I trailer dei videogiochi come opere d’arte: 15 video indimenticabili
Privacy Policy