Fast & Furious 5

2011, Azione

Machete, Tatanka, Fast & Furious 5 e gli altri film al cinema

Da una parte l'energia e i muscoli di Tatanka, dall'altra il trash sopra le righe di Danny Trejo nel film di Robert Rodriguez. A questi due 'bestioni' si affiancano gli elefanti di Robert Pattinson e Reese Whiterspoon e i bolidi di Fast & Furious. Cinema italiano protagonista con Senza arte né parte, Il primo incarico, Hai paura del buio e La misura del confine.

Ci aspetta un weekend cinematografico bestiale, ma anche (quasi) tutto italiano, tra amori e pachidermi, bolidi, una buona dose di trash, scontri sul ring e molto altro ancora. La star indiscussa di questa settimana è Machete, la grezza (e popolarissima) icona dei b-movies di ultima generazione che ha conquistato il pubblico in uno dei fake trailer di Grindhouse, il double feature targato Tarantino-Rodriguez. E' proprio Rodriguez a tenere a battesimo la prima vera avventura cinematografica da protagonista di Danny Trejo, qui affiancato da un cast assolutamente stellare, che comprende tra gli altri Robert De Niro, Jessica Alba e Lindsay Lohan. Energia a tutto action anche in Fast & Furious 5, nelle sale già dal 4 maggio, che vede i protagonisti storici della saga, Vin Diesel e Paul Walker (insieme ad alcune new entry) alle prese con bolidi, inseguimenti e gare spericolate.
Toni nettamente differenti nel romance di ambientazione circense Come l'acqua per gli elefanti, tratto dal romanzo di Sara Gruen e interpretato dalla bionda Reese Witherspoon, Robert Pattinson - qui nel ruolo di uno studente di veterinaria - e Christoph Waltz.

Dai pachidermi del bel vampiro di Twilight passiamo al "bisonte" Tatanka, il pugile protagonista di uno dei racconti inclusi ne La bellezza e l'inferno di Roberto Saviano, che sul grande schermo ha il fisico agile e possente di Clemente Russo, celebre anche per la sua partecipazione al reality La Talpa, oltre che per i suoi meriti sportivi.
Il film di Giuseppe Gagliardi è uno dei cinque titoli italiani che compongono il carnet dei film in uscita questa settimana: gli altri sono il drammatico Hai paura del buio, di Massimo Coppola (presentato a Venezia 2010) il mistery-drammatico La misura del confine, di Andrea Papini, e il nuovo film di Giorgia Cecere, con Isabella Ragonese nel ruolo di una giovane maestra alle prese con una realtà difficile, e Il primo incarico in un paesino pugliese, agli inizi degli anni '50.
Sempre in Puglia inoltre, è ambientata la commedia Senza arte né parte, interpretata da Vincenzo Salemme, Giuseppe Battiston e Donatella Finocchiaro. I protagonisti sono gli ex-operai di un pastificio che scopriranno il bizzarro mondo dell'arte contemporanea, e tenteranno una truffa "a regola d'arte" che potrebbe riscattare le loro situazioni finanziarie.

Di seguito, tutti i dettagli sui film in uscita in Italia: Fast & Furious 5 (2011) di Justin Lin con Vin Diesel, Paul Walker, Jordana Brewster, Tyrese Gibson, Ludacris, Matt Schulze, Sung Kang e Gal Gadot. Genere Azione. Durata 130 minuti. Distribuito in Italia da Universal Pictures. In sala dal 04 Maggio 2011 Trama:

Matt Schulze in una scena di Fast & Furious 5 (Fast Five)
Nel precedente capitolo, Brian e Mia Toretto erano riusciti a far evadere Dom, schizzando da un confine all'altro per eludere le forze dell'ordine. Ora, incastrati in un angolo a Rio, sono costretti a compiere un ultimo lavoro per riottenere la libertà. La loro missione? Costituire, nella cerchia dei loro amici e dei loro familiari, una squadra composta dai migliori uomini, unica nel suo genere, con il folle obiettivo di portare a termine una rapina del valore di cento milioni di dollari.
Dom e Brian sanno che la loro unica possibilità di successo passa attraverso l'annientamento del businessman corrotto che li vuole morti. Ma non è l'unico uomo sulla lista dei loro nemici: il determinato agente federale Luke Hobbs infatti non fallisce mai il suo obiettivo e, quando gli viene assegnato il compito di seguire le tracce di Dom e Brian, lui e il suo team d'assalto lanciano un'offensiva senza quartiere per catturarli. Ma mentre i suoi uomini setacciano l'intero Brasile, Hobbs capisce di non poter più fare nessuna distinzione tra buoni e cattivi. In questo modo, è costretto a far affidamento sui propri istinti per incastrare le sue prede... prima che lo faccia qualcun altro.
Altri link:
Visualizza le foto e il trailer del film Guarda la videorecensione [Recensione] L'audace colpo dei soliti noti [Intervista] Fast & Furious 5: parlano Vin Diesel, Paul Walker e Tyrese Gibson Senza arte né parte (2011) di Giovanni Albanese con Vincenzo Salemme, Giuseppe Battiston, Donatella Finocchiaro, Hassani Shapi, Giulio Beranek, Ernesto Mahieux, Paolo Sassanelli e Mariolina De Fano. Genere Commedia. Durata 90 minuti. Distribuito in Italia da 01 Distribution. Trama:
Vincenzo Salemme con una copia di 'Achrome' (di Piero Manzoni) nel film Senza arte né parte
Salento. Il Premiato Pastificio Tammaro decide di modernizzarsi. La vecchia fabbrica viene chiusa e se ne apre una nuova, completamente meccanizzata. Tutta la squadra di operai addetti allo stoccaggio manuale, tra cui Enzo, Carmine e Bandula, si ritrovano disoccupati. Enzo è sposato con Aurora che lavora saltuariamente come traduttrice, e hanno due figli piccoli. Carmine vive con la vecchia madre e con Marcellino, il fratello minore e scapestrato. Bandula è un immigrato indiano, ormai al verde e senza più un posto dove dormire. La situazione è drammatica. In quei giorni, la moglie di Tammaro eredita una bizzarra collezione d'arte contemporanea, che viene sistemata proprio nel vecchio pastificio. Tammaro offre a Enzo un lavoro provvisorio in nero: guardiano del magazzino dove è custodita la collezione d'arte. Enzo e i suoi amici, scoprono sbalorditi l'arte contemporanea. Ma soprattutto si chiedono perché uno scarpone con dentro una bottiglia di liquore, un serpentone ottenuto con spazzoloni da cucina, o un bicchiere sporco di colore giallo, valgono molto più di tutti i loro stipendi messi insieme: centinaia di migliaia di euro! La rabbia monta: Con quello che costano sti' cosi, Tammaro poteva riassumerli tutti! E mentre discutono animatamente, il goffo Carmine involontariamente rompe l'Impronta d'artista di Manzoni, un'opera composta da un uovo sodo con sopra l'impronta di un dito, dal prezzo proibitivo. E' un disastro, i tre si vedono già rovinati...quando hanno l'idea: Fare un altro uovo con l'impronta e sostituirlo all'originale! L'operazione, tra imprevisti e difficoltà, riesce: Nessuno si accorge di nulla! Ed è a questo punto che ai nostri disperati eroi, senza soldi né un lavoro, viene in mente un piano diabolico: fare altri falsi e sostituirli nella collezione dell'ignaro Tammaro, per poi vendersi gli originali. Parte la truffa in grande stile. Ed ecco che la loro abilità manuale, ormai inutile nel mondo del lavoro, torna buona in quello dell'arte....
Altri link:
Visualizza le foto e il trailer del film Guarda la videorecensione [Recensione] Incredibile, ma falso [Intervista] Salemme e Battiston duo 'Senza arte né parte' per Giovanni Albanese Machete (2010) di Robert Rodriguez e Ethan Maniquis con Danny Trejo, Robert De Niro, Jessica Alba, Steven Seagal, Michelle Rodriguez, Jeff Fahey, Cheech Marin e Don Johnson. Genere Azione, Poliziesco, Thriller. Durata 105 minuti. Distribuito in Italia da Lucky Red. Trama:
Lindsay Lohan suora pericolosa in Machete
Creduto morto dopo uno scontro con il celeberrimo boss della droga Torrez, l'ex agente federale messicano Machete fugge in Texas tentando di sparire e di scordare il suo tragico passato, ma trova solamente una fitta rete di corruzione e ingiustizia che lascia una pallottola in corpo ad un senatore e trasforma Machete in un ricercato. Machete decide allora di riscattare il proprio nome e svelare un intricato complotto. A ostacolarlo ci pensano Booth - un crudele uomo d'affari con un'infinita serie di killers sul libro paga, Von - una perversa guardia di confine a capo di un piccolo esercito, e Sartana Rivera - un bellissimo ufficiale dell'immigrazione diviso fra il rispetto della legge e la giustizia. Ad aiutare Machete ci penseranno Luz - una sexy camionista con uno spirito ribelle e un cuore rivoluzionario, e Padre, un prete bravo con le benedizioni e ancor più con le pistole. Facendosi strada fra proiettili, sangue e cuori infranti, la ricerca di Machete alla fine lo condurrà nuovamente a Torrez, in un'epica battaglia finale nel segno della vendetta e della redenzione.
Altri link:
Visualizza le foto e il trailer del film Guarda la videorecensione [Recensione] Kill'em all Machete [Intervista] Machete: il Messico esplode a Venezia con Robert Rodriguez Il primo incarico (2010) di Giorgia Cecere con Isabella Ragonese, Alberto Boll, Francesco Chiarello, Miriana Protopapa, Rita Schirinzi, Bianca Maria Stea Lindholm, Vigea Bechis Boll e Antonio Fumarola. Genere Drammatico. Durata 90 minuti. Distribuito in Italia da Teodora Film. Trama:
Primo piano di Isabella Ragonese dal film Il primo incarico
Nel 1953, una ragazza meridionale, Nena, deve lasciare famiglia e fidanzato e trasferirsi in un paesino della Puglia per assumere il suo primo incarico di maestra di scuola. Ad accoglierla, però, è una realtà ostile, quasi arcaica, popolata di persone con cui Nena non sembra condividere nulla. Determinata a portare a termine il mandato, la giovane insegnante si scontrerà con quei luoghi selvaggi dimostrando un carattere fuori dal comune e spingendosi a ripensare la propria vita in modo sorprendente.
Altri link:
Visualizza le foto e il trailer del film Guarda la videorecensione [Recensione] Ritratto di donna [Intervista] Giorgia Cecere è pronta per 'Il primo incarico' La misura del confine (2010) di Andrea Papini con Paolo Bonanni, Peppino Mazzotta, Thierry Toscan, Beatrice Orlandini, Giovanni Guardiano, Alexandre Zordan, Adriana Ortolani e Tommaso Spinelli. Genere Drammatico, Giallo. Durata 79 minuti. Distribuito in Italia da Immagini distribuzione. Trama:
Lorenzo degli Innocenzi in un'immagine del film La misura del confine
Mathias Valletti e Giovanni Bruschetta, uno ticinese, l'altro siciliano, hanno una sola cosa in comune, il lavoro: sono due topografi. Il primo svizzero è preciso e rigoroso, il secondo, italiano, più adattabile ma anche più sensibile. Il ritrovamento di un cadavere mummificato su un ghiacciaio al confine tra Italia e Svizzera li fa incontrare: i due vengono chiamati dall'amministrazione di un piccolo comune delle Alpi per ristabilire i confini tra i due stati, andati perduti, ma anche per definire la proprietà della mummia. Bangher, il sindaco del piccolo paese italiano spera in tal modo di rilanciare il turismo del luogo, unica fonte di sostentamento. A causa di una violenta tempesta le accurate indagini dei due topografi presto s'interrompono. Ma la sosta in un rifugio li porterà alla conoscenza reciproca e gli permetterà di far venire alla luce anche un delitto del dopoguerra, un giallo fino a quel momento irrisolto.
Altri link:
Visualizza le foto e il trailer del film Guarda la videorecensione [Recensione] Confini geografici, confini morali [Intervista] I segreti della montagna e quelli degli uomini Tatanka (2011) di Giuseppe Gagliardi con Clemente Russo, Rade Serbedzija, Giorgio Colangeli, Carmine Recano, Susanne Wolff, Raiz, Sascha Zacharias e Damir Todorovic. Genere Drammatico. Durata 100 minuti. Distribuito in Italia da Bolero Film. Trama:
Luisa Di Natale e Lorenzo Scialla in una scena del film Tatanka
Nei feudi della camorra, in una terra dilaniata da una guerra cruenta, la straordinaria avventura di un ragazzo che riesce a sfuggire a un destino certo. Grazie all'incontro con la boxe riuscirà ad emanciparsi, in un percorso che lo porterà alla scoperta di se stesso, dal baratro della periferia di Napoli, passando per l'inferno dei ring clandestini di Berlino. Una strada tortuosa verso un riscatto difficile e inaspettato.
Altri link:
Visualizza le foto e il trailer del film Guarda la videorecensione Tatanka: Movieplayer.it alla premiere romana [Recensione] Pugni chiusi contro la camorra [Intervista] Gagliardi porta al cinema il Tatanka scatenato di Saviano Come l'acqua per gli elefanti (2011) di Francis Lawrence con Reese Witherspoon, Robert Pattinson, Christoph Waltz, Paul Schneider, Jim Norton, Hal Holbrook, Mark Povinelli e Richard Brake. Genere Drammatico, Romantico. Durata 122 minuti. Distribuito in Italia da 20th Century Fox. Trama:
Un wallpaper di Robert Pattinson e l'elefantessa protagonista di Come l'acqua per gli elefanti
Durante la Grande Depressione Jacob, studente di veterinaria in fuga da tutto e da tutti dopo l'improvvisa morte dei genitori, si unisce a un circo itinerante. In quel bizzarro mondo, Jacob se ne starebbe tranquillamente al suo posto se due seducenti figure non lo turbassero profondamente: un turbamento pericoloso, visto che le due figure (di cui la seconda è un'elefantessa) sono in balia del sadico direttore, prime vittime della sua gelosia, dei suoi instabili umori e della sua inarrestabile violenza.
Altri link:
Visualizza le foto e il trailer del film Guarda la videorecensione [Recensione] Il circo è in città Hai paura del buio (2010) di Massimo Coppola con Alexandra Pirici, Erica Fontana, Antonella Attili, Alfio Sorbello, Manrico Gammarota, Lia Bugnar, Andra Bolea e Angela Goodwin. Genere Drammatico. Durata 95 minuti. Distribuito in Italia da Bim Distribuzione. Trama:
Bucarest è una metropoli molto diversa da come la si immagina, così come Eva, vent'anni, dolce e orgogliosa come un'eroina della nouvelle vague, è molto diversa dall'idea che abbiamo delle "immigrate" rumene.
Eva esce dalla fabbrica per l'ultima volta - non le hanno rinnovato il contratto - e decide che è giunto il tempo di partire. La sua meta è Melfi, sperduto paese dell'entroterra meridionale italiano, noto per l'enorme insediamento della FIAT che, come uno spazio ritagliato da un altro tempo e un altro mondo, seziona i campi neri, definendo con essi una cicatrice aperta tra la civiltà contadina e quella postindustriale.
Trovata ospitalità da Anna, una sua coetanea che lavora alla FIAT, Eva inizia a seguire un gruppetto di donne, poi tra queste ne sceglie due, infine una sola. Eva diviene la sua ombra, ne spia ogni movimento, ne conosce alla perfezione abitudini e occupazioni.
Eva decide che è tempo di affrontare la sua preda in un faccia a faccia drammatico, un gioco al gatto e al topo in cui Eva è torturatore spietato e vittima inerme al tempo stesso.
Eva e Anna sono finalmente vicine, finalmente libere; ma se Eva ha compiuto il suo percorso, quello di Anna è solo all'inizio...
Altri link:
Visualizza le foto e il trailer del film Guarda la videorecensione [Recensione] A proposito di Eva

Machete, Tatanka, Fast & Furious 5 e gli altri...
Privacy Policy