La grande bellezza di Paolo Sorrentino e Toni Servillo

Il regista ambienta a Roma un affresco corale che vede nel cast anche Verdone e Sabrina Ferilli.

Dopo L'uomo in più, Le conseguenze dell'amore e Il divo, Paolo Sorrentino tornerà a dirigere Toni Servillo nel suo nuovo lungometraggio, intitolato La grande bellezza. Le riprese del film, che sarà in gran parte ambientato a Roma, inizieranno ad agosto. Dopo la sortita americana con This Must Be the Place, il regista napoletano tornerà a concentrarsi sulla realtà nostrana narrando la storia di Jap Gambardella, un giornalista di 65 anni, interpretato da Servillo. Il suo sarà un personaggio professionalmente affermato, di un fascino senza tempo, che con il suo lavoro racconta i vari aspetti di una città bella e complessa come Roma, muovendosi tra cultura alta e mondanità. Una Roma bella e degradata, fatta di potenti, presenzialisti, immobiliaristi e contesse, probabilmente con qualche eco del libro Cafonal di Pizzi e D'Agostino, su cui Sorrentino stava lavorando qualche anno fa.

La grande bellezza sarà un affresco corale prodotto da Indigo in collaborazione con Medusa. La pellicola - una coproduzione Italia-Francia - si avvale del sostegno del Fondo regionale per il cinema e l'audiovisivo della Regione Lazio. Nel cast troveremo anche Carlo Verdone e Sabrina Ferilli. La sceneggiatura è firmata da Sorrentino insieme a Umberto Contarello. Il film avrà Luca Bigazzi alla fotografia, Stefania Cella e Daniela Ciancio per scene e costumi, Cristiano Travaglioli al montaggio.

La grande bellezza di Paolo Sorrentino e Toni...
Privacy Policy