Kingsman: Il cerchio d'oro

2017, Azione

Kingsman: Il cerchio d'oro - Un cartonato spiega il ritorno del personaggio di Colin Firth

Harry Hart ha fatto ritorno dalla morte. Adesso cominciamo anche a intuire come ci sarebbe riuscito.

Quando il primo trailer di Kingsman: Il cerchio d'oro ha svelato che l'amato Harry Hart, personaggio interpretato da Colin Firth, stava per fare ritorno dal mondo dei morti, nessuno si è stupito. La sua presenza nel sequel era già stata anticipata da una serie di gustosi indizi. L'interrogativo che si pone il pubblico riguarda piuttosto il modo. Come è possibile che Hart sia sopravvissuto? Chi lo ha soccorso? Nel trailer lo vediamo dietro un vetro, forse prigioniero, ignaro che Eggsy e Merlin lo stiano cercando.

Un nuovo cartonato adesso ci fornirebbe un importante indizio. Nel cartonato facciamo la conoscenza della versione americana dei Kingsman, gli Statesmen, interpretati da Channing Tatum, Jeff Bridges e Pedro Pascal. Il loro look tutto stivali, jeans e cappelli da cowboy denuncia la loro origine yankee. A sorpresa anche Colin Firth/Harry Hart sembra aver abbandonato il look british. Nello stesso cartonato indossa una giacca pesante da mandriano sopra il completo, una benda nera sopra l'occhio e un cappello da cowboy.

Cosa significa l'immagine? Forse Harry ha perso la memoria, è stato trovato e soccorso dagli Statesmen e ora è uno di loro? Lo scopriremo al cinema a partire dal 21 settembre.

Continua a seguirci su Facebook, Twitter, Instagram, Youtube, Google+ e Telegram per aggiornamenti, notizie, e curiosità su film e serie TV!

Kingsman: Il cerchio d'oro - Un cartonato spiega...
Kingsman: Secret Service: "My name is Firth, Colin Firth", l'attore inglese presenta il film a Roma
Kingsman - Secret Service: tra 007, Kick-Ass e My fair lady, la parodia dello spy movie è servita
Privacy Policy