James Cameron e la bomba atomica

Il regista di Avatar ha opzionato i diritti di adattamento di un romanzo dedicato ai bombardamenti di Hiroshima e Nagasaki durante la Seconda Guerra Mondiale.

Mentre Avatar prosegue la sua marcia trionfale al box office, si moltiplicano le voci riguardanti i prossimi progetti lavorativi di James Cameron. Di recente il regista ha opzionato i diritti di adattamento del romanzo nonfiction di Charles Pellegrino The Last Train From Hiroshima: The Survivors Look Back. Mentre il mese scorso si trovava in Giappone per promuovere Avatar, Cameron ha preso un giorno libero per far visita a Tsutomu Yamaguchi, uno degli ultimi sopravvissuti al bombardamento di Hiroshima e Nagasaki avvenuto durante la Seconda Guerra Mondiale deceduto pochi giorni fa all'età di 93 anni.

Il libro di Charles Pellegrino, pubblicato da Henry Holt, arriverà sul mercato il 19 gennaio. Le prime recensioni svelano che il romanzo si focalizza sui giorni dei bombardamenti in Giappone ricostruendo grazie a numerose testimonianze le esperienze della popolazione civile giapponese e dei piloti americani che sperimentarono l'esplosione atomica. Secondo il libro trenta persone sono riuscite a scampare all'esplosione di Hiroshima fuggendo a Nagasaki, dove sono giunte appena in tempo per sopravvivere alla seconda bomba. Tsutomu Yamaguchi è stato il solo sopravvissuto a vivere l'esperienza degli effetti della detonazione in entrambi i casi.

James Cameron e la bomba atomica
Privacy Policy