Miele

2013, Drammatico

Il perdono di Valeria Golino

L'attrice dirigerà il suo primo lungometraggio, un adattamento di 'Vi perdono', un romanzo di Angela Del Fabbro incentrato sul tema dell'eutanasia.

Ha scelto un tema non facile, Valeria Golino, per il suo esordio alla regia di un lungometraggio. Dopo l'esperienza dietro la macchina da presa con il corto Armandino e il Madre, l'attrice napoletana dirigerà un adattamento di Vi perdono, un romanzo di Angela Del Fabbro pubblicato da Einaudi, che produrrà con la Buena Onda, la società di produzione da lei fondata con Riccardo Scamarcio. Affiancata da Valia Santella e Francesca Marciano, la Golino si occuperà anche della sceneggiatura.

Vi perdono racconta la storia di una ragazza di 32 anni che un po' di tempo ha deciso di aiutare malati terminali o persone affette da malattie gravissime e invalidanti, a mettere fine alle proprie sofferenze. Nonostante operi in clandestinità, la giovane è molto conosciuta, anche nell'ambiente medico, e tanti si affidano a lei per chiedere le istruzioni necessarie a morire serenamente. Un giorno però, a chiedere il suo aiuto arriva un signore anziano che gode di ottima salute, ma ritiene di aver vissuto abbastanza. L'incontro tra la protagonista e l'uomo anziano ovviamente, metterà in discussioni tutte le convinzioni della ragazza.

Il perdono di Valeria Golino
Privacy Policy