George Clooney e i satelliti anti-genocidio

L'attore aderisce con la sua Not On Our Watch per prevenire le violenze in Sudan in occasione del referendum del 9 gennaio prossimo sulla divisione del paese.

L'impegno politico di George Clooney non si ferma davanti a niente. L'attore, impegnato da anni in una campagna a favore delle vittime del genocidio in Darfur, di recente ha unito le proprie forze con Google, con l'agenzia dell'ONU, con Harvard e con un'organizzazione anti-genocidio per lanciare sul confine tra Sudan del Nord e del Sud una serie di satelliti di sorveglianza nel tentativo di prevenire nuove violenze. Tra pochi giorni il Sudan sarà chiamato a votare il delicato referendum sulla divisione del paese e l'occasione potrebbe scatenare una nuova esplosione di violenza nell'area martoriata da anni di sanguinosi conflitti. La fondazione Not On Our Watch, costituita da Clooney insieme ai colleghi Brad Pitt, Matt Damon e Don Cheadle, parteciperà al Satellite Sentinel Project, finalizzato a raccogliere immagini fotografate dal satellite in tempo reale, combinandole con l'analisi di Enough Project e di Harvard Humanitarian Initiative. I dati segnalerannno i movimenti di truppe, civili, villaggi bruciati e altri segni di conflitto. L'Operational Satellite Applications Program dell'ONU e Google pubblicheranno tutti i dati on line.

"Vogliamo che coloro che hanno intenzione dar vita a un nuovo genocidio e ad altri crimini di guerra sappiano che noi li guardiamo. Che il mondo intero li osserva" ha dichiarato Clooney in un comunicato stampa. "I criminali di guerra operano nell'ombra, di nascosto. E' più difficile commettere atrocità e stermini di massa sotto l'occhio dei media". L'intento delle associazioni coinvolte nel progetto è far si che l'attenzione della stampa internazionale e dei governi riduca il rischio di violenze. Il referendum per l'indipendenza del Sudan del Sud del 9 gennaio ha accresciuto i timori di una nuova guerra civile tra Nord e Sud. Il voto è il risultato di un accordo di pace sancito nel 2005 che ha messo fine a un conflitto durato 21 anni che ha causato due milioni di morti e un'enorme quantità di profughi. Il Satellite Sentinel Project sarà disponibile online sul sito www.satsentinel.org.

George Clooney e i satelliti anti-genocidio
Privacy Policy