Exodus - Dei e Re

2014, Azione

Exodus: Dei e Re: un nuovo trailer e polemiche

Nel presentare il nuovo spettacolare trailer, il regista inglese ha respinto le accuse di razzismo spiegando le ragioni per cui ha ingaggiato interpreti anglosassoni nei ruoli principali.

In occasione del Ringraziamento 20th Century Fox ha rilasciato un nuovo epico trailer di Exodus: Dei e Re. Scene mozzafiato, battaglie epiche nel deserto, effetti speciali a gogo per raccontare la vicenda biblica di Mosè e della fuga dall'Egitto del popolo ebraico. La potenza delle immagini mostrate ricorda da vicino le opere più roboanti di Scott come Le crociate e Il gladiatore; a quanto pare il regista ha deciso di puntare moltissimo sull'aspetto assicurandosi al contempo un casti di livello capitanato dalla star Christian Bale.

E proprio sul notevole cast, composto da Joel Edgerton, John Turturro, Aaron Paul, Ben Mendelsohn, Sigourney Weaver e Ben Kingsley, si sono concentrate nei giorni passati le polemiche. Ridley Scott è stato accusato di non aver rispettato le etnie originali delle vicende narrate concentrando nel cast attori anglosassoni. Il regista ha risposto per le rime spiegando che la presenza di interpreti sconosciuti gli avrebbe reso impossibile trovare i finanziamenti per un'opera così maestosa. "Nessuno mi avrebbe dato i soldi per ingaggiare Mohammad tal dei tali. La scelta di ingaggiare interpreti bianchi per i ruoli principali è dovuta a motivi di budget. Non posso presentarmi in Spagna per ottenere i loro sgravi fiscali presentando come protagonista uno sconosciuto. Non mi finanzierebbero. Perciò il problema non si pone proprio".

Christian Bale e Ridley Scott sul set di Exodus - Dei e Re
Exodus: Dei e Re: un nuovo trailer e polemiche
Privacy Policy