Bradley Cooper ricorda suo padre, ucciso dal cancro

L'attore ricorda il padre morto di cancro nel 2011 e denuncia gli alti costi dei trattamenti che sfavoriscono le famiglie meno abbienti.

Patrizio Marino

Cinque anni dopo la scomparsa di suo padre, malato di cancro, Bradley Cooper è tornato sull'argomento con un discorso coinvolgente sia dal punto di vista emotivo che sociale nel corso di una cena di beneficenza a favore del Parker Institute for Cancer Immunotherapy

American Sniper: Bradley Cooper nei panni del Navy Seal Chris Kyle in una scena del film

"Voglio dirvi solo che mio padre Charles J. Cooper è morto per un cancro ai polmoni nel 2011" ha esordito l'attore "sono stato fortunato perché in quel periodo grazie alla mia posizione ho potuto mettere da parte tutto il resto e dedicarmi solo a lui". Bradley ha ammesso che la sua fama e le sue possibilità economiche non sono servite a nulla "il percorso della malattia è stato travolgente, stressante e ha consumato tutte le nostre energie. Non riesco ad immaginare quanto sia difficile per le famiglie meno fortunate che non possono permettersi di pagare il trattamento e l'affitto". La star di American Sniper ha continuato dicendo "la mia speranza è che un giorno ogni persona che lotta contro il cancro possa ricevere il pieno sostegno di cui ha bisogno per mantenere una qualità di vita dignitosa dal giorno della diagnosi fino alla fine delle terapie a prescindere dalla condizione economica o sociale".

Cooper ha sottolineato che l'Istituto Parker vuole offrire a ogni paziente e alla sua famiglia la possibilità di provare nuove terapie che aiutino gli stessi a vivere una vita migliore come è accaduto ad Emily Whitehead a cui a cinque anni fu diagnosticata la leucemia, in remissione dal 2012, grazie ad una terapia sperimentale.

Alla cena erano presenti anche altre stelle dello spettacolo tra cui Katy Perry, Orlando Bloom, John Legend e Sean Penn, e proprio con quest'ultimo Cooper sta progettando di lanciare una nuova iniziativa nei prossimi mesi per aiutare le famiglie che lottano per pagare i costi delle terapie.

Recentemente Bradle Cooper è stato tra i protagonisti di Joy, il biopic dedicato a Joy Mangano, l'inventrice della scopa per pulire i pavimenti Miracle Mop, nominato ai Golden Globe come miglior film commedia o musicale.

Bradley Cooper ricorda suo padre, ucciso dal...
American Sniper: il bambolotto del film conquista il web
Limitless: è Bradley Cooper la mente dietro la serie. Parola di Jake McDorman
Privacy Policy