Blue Valentine

2010, Drammatico

Blue Valentine a Odeon Firenze il 22 febbraio

A Firenze la delicata pellicola diretta da Derek Cianfrance e interpretata da Ryan Gosling e Michelle Williams.

Un grande evento speciale arriva a Odeon Firenze: venerdì 22 febbraio (ore 22.30) Blue Valentine, il sorprendente film di Derek Cianfrance con due tra i più grandi attori americani della nuova generazione: Ryan Gosling e Michelle Williams. Il film, uscito in pochissime sale italiane, è uno dei più straordinari titoli del cinema indipendente made in USA e racconta la storia di una coppia in crisi, andando avanti e indietro nella registrazione della vita, per dimostrare il bilancio in dare e avere degli affetti e la disperazione dell'incostanza. Dopo anni di documentarismo, Derek Cianfrance riesce finalmente a portare alla luce un film che aveva iniziato a scrivere già nel lontano 1998. Meglio tardi che mai, perché questo piccolo film di grandi attori ha una rara grazia che lo guida da cima a fondo, un ventre di sentimenti autentici, nello spettro noto che va dall'amore alla disperazione, e un finale toccante.

Ryan Gosling, col suo fascino e la sua rabbia, con l'animo buono e il destino crudele, e Michelle Williams, con la sua interpretazione trattenuta, tirata perché l'esasperazione deflagri credibile e condivisibile quando è il suo momento, sono due tra gli attori migliori del momento e qui lo dimostrano, attraverso le trasformazioni fisiche ed emotive per cui passano senza mai forzare. Un presente girato in digitale, nel quale si avverte la tensione prima di averne conferma; un passato dai colori dolci e giovanili del 16 mm; un futuro senza certezze, che di certo ha solo due aspettative di vita diverse, non (più?) coincidenti. L'equilibrio del film è mirabile, per come tratta la sofferenza e la felicità nella maniera più sottile e più bella. Applauditissimo nei grandi festival internazionali (Cannes, Toronto, Sundance), Blue Valentine è un film duro, diretto, emozionante, che arriva dritto al cuore.

Blue Valentine a Odeon Firenze il 22 febbraio

Fonte: Comunicato stampa

Privacy Policy