Benjamin Walker sarà un presidente cacciatore di vampiri

Dopo una lunga ricerca, la Fox ha infine trovato il suo Abramo Lincoln nell'adattamento di Abraham Lincoln: The Vampire Hunter, curioso romanzo che vede il presidente americano impegnato nella caccia alle creature notturne.

Alla fine l'ha spuntata un volto poco noto, dopo che il ruolo era stato conteso da nomi più altisonanti come Adrien Brody e Timothy Olyphant. La Twentieth Century Fox ha infine affidato all'emergente Benjamin Walker (già visto in ruoli minori in pellicole come Kinsey e Flag of Our Fathers) il ruolo del presidente Lincoln in Abraham Lincoln: The Vampire Hunter, curioso adattamento di un romanzo dello scrittore Seth Grahame-Smith. La trama, ambientata nel 1818, immagina una storia alternativa in cui il futuro presidente americano perde sua madre a nove anni, uccisa da un succhiasangue. Da quel momento, Lincoln decide di votare la sua esistenza alla caccia dei vampiri, trasformandola anche dopo il raggiungimento della presidenza in un impegnativo "secondo lavoro".

In cabina di regia ci sarà il russo Timur Bekmambetov, già discretamente noto per pellicole di genere come I guardiani della notte e Wanted - Scegli il tuo destino. La sceneggiatura, già pronta da tempo, è stata scritta dallo stesso autore del romanzo originale. La produzione è ora in cerca di un volto per interpretare il personaggio di Henry Sturges, "mentore" del futuro presidente nella caccia alle creature notturne: si era fatto in passato il nome di Tom Hardy, prima che l'attore fosse coinvolto nel prossimo, e attesissimo, The Dark Knight Rises.

Benjamin Walker sarà un presidente cacciatore di...
Privacy Policy