Beetlejuice - Spiritello porcello

1988, Commedia

Beetlejuice, Michael Keaton stava per rinunciare al ruolo... per pigrizia

L'attore, in questi giorni nei cinema con The Founder, ha raccontato di quando stava per abbandonare il film di Tim Burton per passare un po' di tempo a casa.

Michael Keaton stava per rifiutare il ruolo in Beetlejuice - Spiritello porcello, perchè si ritiene pigro.
L'attore 65enne ha ammesso che era riluttante ad accettare il ruolo di Beetlejuice nell'omonimo film del 1988 con Geena Davis, Alec Baldwin e Winona Ryder perchè non capiva la visione che Tim Burton aveva del personaggio e perchè voleva passare un po' di tempo a casa.

Keaton ha affermato:

"Ogni tanto sono pigro. Penso 'Ah, non lo so, sto facendo riprodurre il mio cane, o dovrei andare in vacanza'. Ogni tanto sono così. Soprattutto quando non so fare una cosa. Tim non era riuscito a farmi capire subito cosa fosse Beetlejuice. Non era un 'No grazie, rifiuto', era più un 'Mi piace quest'uomo, ma non so di cosa stia parlando'"

I due hanno lavorato insieme anche in Batman, nel 1989, e Burton ha dichiarato che è l'approccio psicologico alla parte che lo ha convinto a sceglierlo nel ruolo di Bruce Wayne:

"Per quanto riguarda Batman, avevo incontrato moltissimi attori piazzati tipo supereroi, poi ho conosciuto Michael, con tutta questa psicologia, con un approccio quasi maniaco-depressivo. Ho pensato: ecco come dev'essere."

Leggi anche: Michael Keaton: 5 cose che (forse) non sapete sulla star di The Founder

Continua a seguirci su Facebook, Twitter, Instagram, Youtube, Google+ e Telegram per aggiornamenti, notizie, e curiosità su film e serie TV!

Beetlejuice, Michael Keaton stava per rinunciare...
Spider-Man: Homecoming, sul set Michael Keaton continuava a dire "Sono Batman"
Beetlejuice 2, Michael Keaton: "Potremmo aver perso quel treno"
Privacy Policy