La fabbrica di cioccolato

2005, Fantastico

Aspettando il Future Film Festival 2006

Non poteva esserci occasione migliore dell'atmosfera del 62esimo Festival di Venezia per presentare il programma del FFF 2006.

Non poteva esserci occasione migliore dell'atmosfera vivace e iper-attiva del 62esimo Festival di Venezia per presentare il programma del Future Film Festival 2006, che si terrà come di consueto a Bologna dal 18 al 22 gennaio 2006. La manifestazione di riferimento in Italia per la diffusione della cultura digitale, delle nuove tecnologie applicate al cinema e del variegato mondo dell'animazione, sarà nuovamente diretta da Giulietta Fara e Oscar Cosulich, con il contributo e il patrocinio del Comune di Bologna, della provincia, della Cineteca e dell'Università di Bologna e della Regione Emilia-Romagna.

Il cartellone 2006 del FFF si preannuncia ancora più denso e imperdibile dello scorso anno; se gli omaggi apriranno nuovi orizzonti sui lavori dell'autore danese di animazione Jannik Hastrup, del maestro dei pupazzi Jiri Trnka e della scuola di cinema Famu di Praga, non dimenticando la retrospettiva dedicata alle case di produzione inglesi che si occupano nello specifico di effetti digitali, il festival sarà all'insegna di Tim Burton e del suo ultimo capolavoro La sposa cadavere, presentato in anteprima mondiale proprio alla 62esima Mostra cinematografica veneziana. Ospiti dell'evento bolognese saranno, infatti, sia il character designer Carlos Grangel, del Grangel Studio, che ha collaborato al nuovo prodotto in stop motion del regista di Big Fish, ma che in precedenza aveva contributo a successi come Shrek, Balto e Il principe d'Egitto, sia la Moving Picture Company, realizzatrice degli effetti speciali di La sposa cadaveree La fabbrica di cioccolato. La prima partecipazione al Future Film Festival di Moving Picture Company diventerà, quindi, l'occasione per analizzare i risultati ottenuti dallo studio nelle acclamate opere di Burton e in alcuni kolossal della scorsa stagione cinematografica, quali Le crociate di Ridley Scott e il dark Batman Begins di Christopher Nolan.

Non mancheranno poi gli avvincenti incontri con gli altri grandi laboratori specializzati nell'animazione e negli effetti speciali. L'Industrial Light & Magic di George Lucaspresenterà immagini esclusive e making of dei blockbuster natalizi più attesi in Italia, Harry Potter e il Calice di Fuoco, Le cronache di Narnia: Il Leone, la Strega e l'Armadio, e la Pixar, reduce dall'Oscar per Gli incredibili, ingannerà con un cortometraggio completamente inedito l'attesa di Cars, nuovo lungometraggio di John Lasseter in uscita la prossima estate. In vista dell'uscita di King Kong, remake dell'omonimo film del 1933 firmato dal talento visivo di Peter Jackson, arriverà in Italia Joe Letteri, visual effects supervisor di Weta Digital, che parlerà al pubblico nostrano dell'ultima creatura del regista della trilogia de Il signore degli anelli.

Una speciale retrospettiva sarà, inoltre, dedicata a Kyle Cooper, fondatore della Prologue Films e Imaginary Forces, e soprattutto fantasioso grafico e produttore di titoli di testa, erede dell'arte e della tradizione di Saul Bass. Ulteriore evento del Festival sarà l'anticipazione delle immagini del film d'animazione in 3D Dear Anne, opera di Dario Picciau ispirata al commovente Diario di Anna Frank, creato da un team di 60 artisti provenienti dalle più autorevoli produzioni del settore e dei più avanzati studi di motion capture europei.
L'appuntamento con molti altri film, cortometraggi, anime e incontri è quindi a Bologna, dal 18 al 22 gennaio 2006. Non mancate!

I bandi per i concorsi del Future Film Festival sono disponibili all'indirizzo:
<http://www.futurefilmfestival.org/bandi2006.html>

Ecco le sezioni principali del Festival:

Future Film Festival Digital Award. Settima edizione del concorso che premia le opere italiane che contengono elaborazioni in digitale 3D e che contribuiscono al rinnovamento tecnico ed espressivo del panorama produttivo del settore. Digital Award è promosso dal Future Film Festival in collaborazione con Alias.

Future Film Short. È la sezione del Future Film Festival dedicata ai cortometraggi provenienti da tutto il mondo, realizzati con tecniche di animazione tradizionale e digitale, o live con effetti speciali. Come nelle scorse edizioni sarà il pubblico del festival a eleggere i corti migliori. In collaborazione con GAN Assicurazioni.
Future Web Festival. La sezione dedicata al Web bandisce anche quest'anno un concorso dedicato ai siti più innovativi e originali, per la prima volta con il sostegno di Bayer, in cui verrà premiata l'opera più creativa nelle due categorie: siti amatoriali e siti realizzati per scopi commerciali - pubblicitari. La sezione comprenderà anche un incontro con l'animatore-grafico Graig Swan, a cui parteciperanno altri ospiti italiani e internazionali per discutere e fare dimostrazioni di interazione telefonino-webtv, e di flash design.

Il Futuro dei Toons. Torna la sezione dedicata alle novità più interessanti nel mondo delle serie TV animate. In anteprima assoluta le nuove produzioni che dal piccolo schermo conquisteranno gli appassionati di anime e di cartoons.

Future Film Game. Come ogni anno si rinnova l'appuntamento dedicato al mondo dei videogame. Un viaggio alla scoperta delle produzioni più recenti nell'arte che riesce a rendere interattiva l'animazione.

Come si crea un cortometraggio d'animazione. Dopo il successo dello scorso anno, Future Film Festival propone un nuovo incontro con una scuola d'animazione europea per dare la possibilità ai giovani creativi residenti in Italia di allargare le prospettive relative alla propria formazione artistica nel campo dell'animazione, attraverso incontri con i docenti e proiezioni delle opere prodotte dagli studenti. Reciprocamente i docenti avranno la possibilità di far conoscere la struttura in cui operano, favorendo uno scambio culturale tra i diversi paesi.

Aspettando il Future Film Festival 2006
Privacy Policy