American Sniper: i fan repubblicani attaccano Bradley Cooper

L'accusa rivolta all'attore sarebbe quella di aver tradito gli ideali repubblicani partecipando alla Convention Democratica di Philadelphia.

La star di American Sniper Bradley Cooper è finita nel mirino dei fan repubblicani dopo la sua partecipazione alla Convention Democratica di Philadelphia. L'attore è stato notato tra il pubblico insieme alla fidanzata Irina Shayk. Così gli estimatori della sua performance nel ruolo del marine Chris Kyle nel film di Clint Eastwood si sono sentiti traditi e hanno accusato l'attore di aver messo da parte gli ideali patriottici per supportare Hillary Clinton.

"Come è possibile interpretare Chris Kyle così bene e poi circondarsi di antiamericani?" ha twittato un utente.

Molti si sono sollevati in difesa dell'attore, altri hanno ironizzato sul fatto che i critici repubblicani non riescano a comprendere la differenza tra attore e personaggio.

Josh Gad ha twittato: "Se siete delusi da #BradleyCooper presente alla #DNCinPHL per via di American Sniper, vi posso suggerire di immaginarlo come Rocket Raccoon?" Di seguito le reazioni sui social.

Continua a seguirci su Facebook, Twitter, Instagram, Youtube, Google+ e Telegram per aggiornamenti, notizie, e curiosità su film e serie TV!

American Sniper: i fan repubblicani attaccano...
Hollywood unita con Hillary Clinton contro Trump
Life During Wartime: l’America in guerra, da Homeland ad American Sniper
Privacy Policy