I tre volti del terrore

2004, Horror

Al Fantafestival premiato 'Evilenko'

Il thriller diretto da David Grieco ha ottenuto l'ambito "Melies d'Argento" alla manifestazione romana dedicata al cinema fantastico. Presenti alla serata conclusiva anche Sergio Stivaletti e John Phillip Law.

Il Fantafestival di Roma, annuale manifestazione dedicata al cinema fantastico e horror, ha concluso ieri la sua prima "tappa" con la serata di premiazione al cinema Quattro Fontane, che ha visto il thriller Evilenko di David Grieco portare a casa il Melies d'Argento, premio della manifestazione dedicato al cinema europeo. "E' un premio prestigioso, che vari festival specializzati tributano alle opere più meritevoli del panorama europeo", ha spiegato Adriano Pintaldi, organizzatore della manifestazione insieme ad Alberto Ravaglioli. "Alla fine, tutti i vincitori concorrono ad un unico premio, il Melies d'Oro".
"Questa è una manifestazione dedicata al cinema fantastico", ha detto Grieco ritirando il premio, "e forse il mio film ha ben poco di 'fantastico'. Tuttavia sono felice di ottenere un riconoscimento ad una manifestazione come questa, perché penso che siano questi i veri festival, e non quelli come Cannes o Venezia in cui viene considerato solo un tipo di cinema, quello più strettamente 'd'autore'."

Durante la serata è stato proiettato anche uno special con un montaggio di alcune sequenze del nuovo film di Sergio Stivaletti, I tre volti del terrore. "E' stata un'idea sofferta, quella di questo film", ha spiegato Stivaletti. "Ho iniziato a scriverlo con l'amico Antonio Tentori, e la Pulp Video ci ha creduto e lo ha finanziato. Il titolo omaggia tanto I tre volti della paura di Mario Bava quanto Le cinque chiavi del terrore di Freddie Francis, entrambi classici del genere; voglio ringraziare i tanti amici che vi hanno collaborato, tra cui Claudio Simonetti, che contrariamente a quanto si può pensare, non si è occupato della colonna sonora ma vi ha recitato in un ruolo molto divertente."
Anche John Phillip Law, indimenticato interprete del Diabolik di Mario Bava e ora presente nel film di Stivaletti, ha espresso la sua soddisfazione per essere al Fantafestival. "E' una manifestazione a cui sono molto legato", ha detto. "Sono stato presente per la prima volta in un'edizione che risale a venti anni fa, e da allora per me è sempre una gioia partecipare."

Nel corso della serata (che si è conclusa con l'anteprima di The Chronicles of Riddick di David Twohy) è stato proiettato anche l'interessante cortometraggio Xchange, diretto dai due registi Giovanni Pende e Vittorio Testa.
Il Fantafestival proseguirà ora (fino al 31 luglio) nel cinema Overlook, multisala romana pensata appositamente per il cinema fantastico, che presenta una scenografia che rimanda chiaramente al classico Shining di Stanley Kubrick.

Al Fantafestival premiato 'Evilenko'
Privacy Policy