Skyline

2010, Fantascienza

Al cinema con Barney, Yoghi... e i nostri

Doppio Dustin Hoffman, in sala, con la commedia Vi presento i nostri e La versione di Barney. Al cinema arrivano anche L'Orso Yoghi, il nerissimo Kill Me Please, il fantascientifico Skyline e Un giorno della vita, esordio alla regia di Giuseppe Papasso.

Arriva finalmente nelle sale il terzo capitolo della saga dei Fotter, con l'allegro cast stellare che vede tra gli interpreti Ben Stiller, Robert De Niro e Dustin Hoffman in occasione del decimo compleanno dei figli di Greg. Non mancheranno neanche stavolta gli equivoci, gli scontri e le situazioni demenziali che hanno fatto di questo franchise (che a sua volta iniziò con un remake della commedia Meet the Parents, degli anni '90) uno dei più attesi dal pubblico.
Ritroviamo Dustin Hoffman anche nel cast de La versione di Barney, adattamento dell'omonimo romanzo di Mordecai Richler. Accanto all'attore americano, Paul Giamatti nel ruolo del protagonista, la splendida canadese Rachelle Lefevre - che per il ruolo di Clara è stata costretta a rinunciare alla saga di Twilight - e una manciata di attori italiani, tra cui Massimo Wertmuller e Thomas Trabacchi.

Il cinema italiano ha un ruolo più centrale nel film Un giorno della vita, che segna l'esordio alla regia di Giuseppe Papasso. Interpretato da un cast formato da Maria Grazia Cucinotta, Alessandro Haber ed Ernesto Mahieux, il film racconta la storia di un dodicenne che per amore del cinema non esita a cacciarsi nei guai.
Dalla Basilicata degli anni '60 si approda nella Los Angeles dei giorni nostri, e nel bel mezzo di un'invasione aliena. I protagonisti di Skyline - diretto da Colin e Greg Strause - si ritroveranno a vivere una vacanza da incubo quando una luce abbagliante investirà la metropoli americana nel cuore della notte.

Altre due uscite agli antipodi di questo weekend sono L'Orso Yoghi e il nerissimo Kill Me Please, vincitore del Marc'Aurelio d'Oro all'ultimo Festival di Roma. Il simpatico plantigrado di Hanna & Barbera approda sul grande schermo in un film per famiglie nel quale si ritrovano interpreti in "cartoon e ossa" - come appunto Yoghi e Bubu - e attori come Tom Cavanagh e Anna Faris.
Il film di Olias Barco invece, è una commedia incentrata su un gruppo di strani pazienti che si ritrova in una struttura esclusiva. Si tratta di pazienti un po' particolari però, perchè il loro unico male è quello di vivere. E vorrebbero farla finita.

Di seguito, tutti i dettagli sui film in uscita in Italia: Vi presento i nostri (2010) di Paul Weitz con Robert De Niro, Ben Stiller, Dustin Hoffman, Owen Wilson, Barbra Streisand, Blythe Danner, Teri Polo e Jessica Alba. Genere Commedia. Durata 98 minuti. Distribuito in Italia da Universal Pictures. Trama:

Il piccolo Colin Baiocchi in una immagine di Vi presento i nostri
Ci sono voluti 10 anni, due piccoli Fotter con la moglie Pam e numerosi ostacoli da superare per avvicinare Greg Fotter al suo impenetrabile suocero Jack Byrnes. Trovandosi senza un soldo - mentre sta cercando di iscrivere i suoi adorati gemelli in una scuola prestigiosa e provando a gestire il rapporto con un losco individuo che ha l'incarico di ristruttare la casa appena comprata e mai ultimata - Greg decide di dedicarsi ad una seconda occupazione per un'azienda farmaceutica, al fianco di una collega troppo sexy e disinvolta, scatenando ancora una volta i sospetti dell'intransigente Jack. Quando l'intero clan di Greg e Pam - ex di Pam, Kevin, incluso - arriva per festeggiare l'atteso compleanno dei gemellini, Greg deve dimostrare allo scettico Jack di essere perfettamente capace di essere l'uomo di casa. Ma con tutti i malintesi, le spiate e le missioni segrete, riuscirà Greg a superare l'ultimo test di Jack e finalmente diventare il prossimo patriarca della famiglia... o sarà rotto per sempre il cerchio della fiducia?
Altri link:
Visualizza le foto e il trailer del film Guarda la videorecensione [Recensione] I dolori del giovane Fotter Skyline (2010) di Colin Strause e Greg Strause con Eric Balfour, Scottie Thompson, David Zayas, Donald Faison, Brittany Daniel, Crystal Reed, Neil Hopkins e J. Paul Boehmer. Genere Fantascienza, Thriller. Durata 92 minuti. Distribuito in Italia da Eagle Pictures. Trama:
Eric Balfour in una scena del film Skyline
Los Angeles. Il viaggio di Jarrod ed Elaine verso il sud della California doveva essere un normale weekend per andare a trovare l'amico Terry e Candice, la ragazza di Jarod. Ma quando l'alba arriva con due ore di anticipo, sotto forma di un'inquietante luce proveniente da una fonte sconosciuta, la vita, così come da tutti loro conosciuta fino a quel momento, cambierà per sempre. Dalle finestre del grattacielo di Terry, Jarrod e gli altri osservano con terrore la gente della città che viene attirata fuori dai palazzi e inghiottita nel ventre di una enorme nave spaziale aliena che ha coperto il cielo di Los Angeles. Adesso tutti gli istinti di sopravvivenza saranno necessari per sfuggire alle migliaia di creature mostruose che stanno invadendo la città, in cerca di esseri umani. Con i grandi serbatoi, i veicoli e gli stessi extratterestri somiglianti a mostruose Idre, non c'è scampo da questi alieni che sembrano essere indistruttibili.
Altri link:
Visualizza le foto e il trailer del film Guarda la videorecensione [Recensione] Immagini dalla fine del mondo La versione di Barney (2010) di Richard J. Lewis con Paul Giamatti, Rosamund Pike, Dustin Hoffman, Rachelle Lefevre, Minnie Driver, Scott Speedman, Bruce Greenwood e Ellen David. Genere Drammatico. Durata 132 minuti. Distribuito in Italia da Medusa. Trama:
Paul Giamatti e Dustin Hoffman in Barney's Version
Approdato a una rissosa vecchiaia, Barney Panofsky impugna la penna per difendersi dall'accusa di omicidio e da altre calunnie non meno incresciose, diffuse dal suo arcinemico Terry McIver. Così, fra quattro dita di whisky e una boccata di Montecristo, Barney ripercorre l'esistenza allegramente dissipata e profondamente scorretta che dal quartiere ebraico di Montreal lo ha portato nella Parigi dei primi anni Cinquanta e poi di nuovo in Canada, a trasformare le idee rastrellate nella giovinezza in "sitcom" decisamente popolari e altrettanto redditizie.
Altri link:
Visualizza le foto e il trailer del film Guarda la videorecensione [Recensione] Barney non abita più qui [Intervista] Paul Giamatti a Venezia con La versione di Barney Kill Me Please (2010) di Olias Barco con Aurélien Recoing, Bouli Lanners, Virginie Efira, Benoît Poelvoorde, Virgile Bramly, Saul Rubinek, Daniel Cohen e Zazie De Paris. Genere Commedia. Durata 96 minuti. Distribuito in Italia da Archibald Enterprise Film. Trama:
Una immagine del film Kill Me Please di Olias Barco
Medico all'avanguardia, il Dottor Kruger vuole dare un senso al suicidio. Il suo sogno è creare una struttura terapeutica dove darsi la morte non sia più considerata una disgrazia ma un atto consapevole svolto con assistenza medica. La sua clinica esclusiva richiama l'attenzione di un gruppo di strani personaggi, accomunati dal desiderio di morire: un famoso comico con un cancro incurabile, un commesso viaggiatore che cela sordidi segreti, un ricco erede lussemburghese, una bella ragazza con manie autolesioniste, un vecchio cabarettista berlinese dalla voce rovinata e un uomo che ha perso tutto nel gioco d'azzardo, moglie compresa. Dopo essersi consultati con Kruger sulle motivazioni che li spingono a farla finita, ciascuno di loro ha diritto a esprimere un'ultima richiesta. Ma tra le isolate montagne dove il dottore ha inteso realizzare il suo sogno del suicidio perfetto, sarà ancora la Morte a decidere quando colpire.
Altri link:
Visualizza le foto e il trailer del film Guarda la videorecensione [Recensione] Dolce morire [Intervista] Zazie de Paris presenta a Roma Kill Me Please L'orso Yoghi (2010) di Eric Brevig con Dan Aykroyd, Justin Timberlake, Anna Faris, Tom Cavanagh, Andrew Daly, Josh Robert Thompson, T.J. Miller e Nathan Corddry. Genere Animazione, Avventura, Ragazzi, Commedia. Durata 80 minuti. Distribuito in Italia da Warner Bros. Trama:
Anna Faris con Bubu in una scena del film Yogi Bear 3D
L'orso Yoghi, il famigerato combina guai di Jellystone Park, ha sempre fatto affidamento sulla furbizia e sulla rapidità di fuga per sfuggire ai campeggiatori furiosi e imbrogliare il suo avversario storico, il Ranger Smith, ma ora lui e Bubu, amico fidato e complice di tutti i suoi tentativi di separare i visitatori del parco dai loro cestini da picnic, devono affrontare una situazione nuova e preoccupante, che non si sarebbero mai aspettati... Jellystone Park sta per essere venduto! Per nascondere la pessima amministrazione dei fondi cittadini e finanziare la sua
campagna elettorale, il sindaco Brown ha deciso di vendere il parco ai commercianti di legname. Le famiglie non potranno più godersi le bellezze naturali che Jellystone ha sempre offerto e, cosa ancora più terribile, Yoghi, Bubu e tutti i loro amici verranno
cacciati dalla loro terra natia, dall'unica casa che abbiano mai avuto. Di fronte a questa sfida quasi impossibile è importante l'unione delle forze e a Yoghi e Bubu per fortuna si unisce proprio Ranger Smith. Ad aiutarli c'è inoltre la documentarista Rachel Johnson, che arriva a Jellystone per un lavoro e rimane incantata dal parco... e anche da Ranger Smith. Solo insieme potranno trovare un modo per salvare il parco dalla chiusura definitiva.
Altri link:
Visualizza le foto e il trailer del film Guarda la videorecensione [Recensione] Nostalgia di Jellystone Un giorno della vita (2010) di Giuseppe Papasso con Maria Grazia Cucinotta, Alessandro Haber, Ernesto Mahieux, Matteo Basso, Mia Benedetta, Daniele Russo, Domenico Fortunato e Pascal Zullino. Genere Drammatico. Durata 85 minuti. Distribuito in Italia da Iris Film. Trama:
Matteo Basso, Amedeo Angelone e Francesca D'Amico, piccoli protagonisti del film Un giorno della vita
Basilicata, 1964. A dodici anni Salvatore finisce in riformatorio a causa della sua divorante passione per il cinema. Una passione che lo spinge a raggiungere ogni giorno in bicicletta, insieme agli amici Alessio e Caterina, il paese vicino al suo per poter assistere ai film di una saletta di terza visione. A casa Salvatore deve poi affrontare quotidianamente l'ostilità di suo padre, un contadino comunista che vede come fumo negli occhi la passione del figlio.
Un giorno, l'annuncio della vendita di un vecchio proiettore 16 mm fa nascere in Salvatore l'idea di creare un piccolo cinema. Il progetto però ha una falla: la mancanza assoluta di denaro. Salvatore acquista il proiettore sottraendo alle casse della locale sezione del Partito comunista i soldi raccolti tra i militanti per inviare una delegazione ai funerali di Togliatti. La felicità dei ragazzi dura poco: le faccende degli adulti, le beghe politiche del paese, andando a intrecciarsi con il loro ingenuo sogno, portano alla scoperta del furto di Salvatore...
Altri link:
Visualizza le foto e il trailer del film Guarda la videorecensione [Recensione] Sognando Maciste e... Anita Ekberg [Intervista] Un giorno della vita: parlano regista e cast

Al cinema con Barney, Yoghi... e i nostri
Privacy Policy