Trappola di cristallo - curiosità

1988, Azione

3.7
Curiosità e citazioni

Curiosità


  • Date di uscita e riprese - Trappola di cristallo è arrivato per la prima volta nelle sale italiane il 23 Giugno 1989; la data di uscita originale è: 22 Luglio 1988 (USA).
    Le riprese del film si sono svolte nel periodo 02 Novembre 1987 - 01 Marzo 1988 in USA.

    Ecco alcune delle location in cui è stato girato il film:

    29th-35th Floors, Fox Plaza - 2121 Avenue of the Stars, Century City, Los Angeles, California, USA
    Alpena Airport, Alpena, Michigan, USA
    Fox Plaza - 2121 Avenue of the Stars, Century City, Los Angeles, California, USA
    Stage 15, 20th Century Fox Studios - 10201 Pico Blvd., Century City, Los Angeles, California, USA

    ● ● ●
  • Protagonisti mancati per Trappola di cristallo - Tra i tantissimi attori considerati per il ruolo di John McClane in Trappola di Cristallo, prima di Bruce Willis, ci furono Richard Gere, Don Johnson, Richard Dean Anderson, Arnold Schwarzenegger, Sylvester Stallone, Burt Reynolds, Harrison Ford, Mel Gibson e Charles Bronson.

    ● ● ●
  • McClane e le conigliette - Nel film Trappola di cristallo John McClane vede un paginone centrale di Playboy e lo utilizza come punto di riferimento per muoversi all'interno dell'edificio. La ragazza raffigurata sul centerfold è la biondissima playmate Pamela Stein (novembre 1987, nella foto accanto). Un'altra playmate da paginone (maggio 1982) Kym Malin ha un piccolo ruolo nel film, nei panni di un ostaggio che fa sesso con un invitato al party.

    ● ● ●
  • Il 'tiranno' Gruber e le relazioni pericolose - Nella primavera del 1987 il produttore Joel Silver e il regista John McTiernan andarono a vedere a teatro Le relazioni pericolose nel quale Alan Rickman intepretava il Visconte di Valmont. Immediatamente Silver e McTiernan si resero conto di aver trovato l'interprete ideale per Hans Gruber in Trappola di cristallo. Tra l'altro sembra che il personaggio di Gruber sia ispirato al padre dell'autore del libro dal quale è tratto il film, Roderick Thorp, noto per il suo carattere tirannico in famiglia e tra amici.

    ● ● ●
  • Terrorista tedesco, arma austriaca - Il fucile che il personaggio di Karl usa nel film Trappola di cristallo è una Steyr AUG, un fucile d'assalto di produzione austriaca.

    ● ● ●
  • Piedi di gomma - Nelle scene di Trappola di cristallo in cui il personaggio di John McClane cammina a piedi scalzi su dei cocci di vetro, Bruce Willis indossa delle speciali scarpe di gomma a forma di piede che calzano sui suoi veri piedi. Nelle scene in cui si vedono i piedi dell'attore infatti, questi appaiono un po' più grandi di quanto lo siano nelle sequenze in cui i piedi non sono i primo piano.

    ● ● ●
  • Differenze nella versione tedesca - Il tedesco parlato dai terroristi in Trappola di cristallo, nella versione in lingua originale del film, non è grammaticalmente corretto e spesso è senza senso. Nella versione tedesca del film, i terroristi non vengono dalla Germania, ma più genericamente dall'Europa. Sempre nella versione tedesca del film, i nomi dei terroristi sono stati cambiati e 'inglesizzati': ad esempio Hans Gruber è diventato Jack Gruber, Karl è diventato Charlie, Heinrich è diventato Henry e così via. Anche le loro origini lasciano intendere che si tratti di attivisti radicali irlandesi che sono diventati terroristi per profitto, abbandonando i loro ideali. Questi cambiamenti sono stati apportati perchè il terrorismo tedesco - soprattutto quello della Rote Armee Fraktion - era considerato un tema ancora 'scomodo' nella Germania degli anni Ottanta, che ancora non aveva superato emotivamente quella fase della sua storia.

    ● ● ●
  • Thorp, Sinatra e Willis: un intreccio di coincidenze - Trappola di cristallo è tratto da un libro di Roderick Thorp che si intitola Nothing Lasts Forever, che è il sequel di un libro che si intitola The Detective, dal quale nel 1968 fu tratto un film con Frank Sinatra dal titolo Inchiesta Pericolosa. Siccome Sinatra, per contratto, aveva diritto a recitare in un altro film legato ai libri di Thorp, gli fu proposto un ruolo in Trappola di cristallo, anche se l'attore e cantante all'epoca aveva 73 anni. Com'è noto il ruolo poi è andato a Bruce Willis, che tra l'altro ha fatto il suo debutto cinematografico in un film con Frank Sinatra, Delitti inutili: Bruce appare in una scena, nei panni di uomo che entra in un bar, quando Sinatra esce.

    ● ● ●
  • Specifiche tecniche - Girato in: 35 mm. Proiettato in: 35 mm, 70 mm e 8 mm (anamorfico). Rapporto immagine: 2,20 : 1 (70 mm) e 2,35 : 1. Colore: a colori. Formato audio: 70mm a 6 tracce e Dolby (35mm). Lingua originale: inglese, tedesco e italiano.

    ● ● ●
  • Trappola in alto mare - In una sequenza della commedia francese La croisiere, su una parete della nave che fa da scenario al film è esposta una foto di Bruce Willis nel film Trappola di cristallo.

    ● ● ●
  • Will e Willis 'in trappola' - Nella serie Sanctuary (seconda stagione, episodio 11: Haunted) mentre Will sta strisciando nei condotti dell'aria condizionata, cita una frase del personaggio di Bruce Willis in Trappola di Cristallo, John McLane, che nel film si trova nella stessa situazione ed esclama con molta ironia: "vieni in California, ci ritroviamo, ci facciamo due risate...".

    ● ● ●
  • Grandi rifiuti - Tre dei film che fecero di Richard Gere una star internazionale furono rifiutati da John Travolta: I giorni del cielo, American Gigolo e Ufficiale e Gentiluomo. A sua volte Gere però rifiutò di recitare in due grandi successi come Trappola di cristallo e Wall Street, e per quanto riguarda il film di Oliver Stone, ne è ancora pentito.

    ● ● ●
  • Le locations - Il film è stato girato quasi interamente nella torre del Fox Plaza di Los Angeles, tranne la sala in cui vengono radunati gli ostaggi, che è stata costruita in un teatro di posa della 20th Century Fox. L'edificio era stato progettato dall'architetto William L. Pereira poco prima della sua morte, nel 1985. Considerato il forte interesse turistico del luogo - ormai conosciutissimo, dopo il film - alla gente adesso è vietato scattare foto al grattacielo.