Storie di cavalli e di uomini

2013, Commedia

3.0
Storie di cavalli e di uomini (2013)
Genere
Commedia, Drammatico, Romantico
Durata
Regista
Uscita ITA

L'uomo ama la donna e la donna ama l'uomo; ma l'uomo è pazzo del suo bene più prezioso: la sua giumenta, che è ossessionata dallo stallone. In una valle isolata in Islanda, in cui gli abitanti si tengono d'occhio tutto il tempo, la prima visita ufficiale di una nuova coppia è strettamente monitorata. La primavera sta arrivando e con essa l'impetuosa forza della natura. Non può andare a finire bene. Amore e morte si intreccieranno con inaudite conseguenze per l'intera comunità.



#StorieDiCavalliEDiUomini: nella suggestiva cornice dell’Islanda, racconti di ordinaria assurdità fra dramma e humor
Perché ci piace
  • Il carattere apparentemente soave e ironico con cui il regista illustra il suo affresco della "condizione umana", tra piccole follie quotidiane e momenti di scioccante violenza.
  • La capacità di amalgamare i registri della comicità e dello humor nero con quelli del dramma.
  • L'affascinante contrasto fra la bellezza del paesaggio islandese e l'assurdità degli eventi narrati.
Cosa non va
  • Un film dai contorni quasi buñueliani, ma che non raggiunge l'inventiva e l'efficacia del modello di riferimento.
  • Una costruzione narrativa a tratti disorganica, che si limita ad accenni e suggestioni senza però approfondire la riflessione sui temi della follia umana e del rapporto fra uomo e natura.

Le vostre recensioni