Sparring

2017, Drammatico

4.0
Sparring (2017)
Genere
Drammatico
Durata
Regista

Superati i 40 anni, Steve Landry è un pugile che ha perduto molti più combattimenti di quanti ne abbia vinti. Prima di ritirarsi Steve accetta un'offerta che non avrebbe potuto rifiutare: diventare lo sparring partner del campione Tarek M’Bareck. L'ultima occasione di risultare vincente di fronte alla moglie e ai figli.



#Sparring un #Rocky francese che ruota attorno all'umanissimo pugile interpretato con convinzione da #mathieukassovitz
Perché ci piace
  • Solida pellicola sul pugilato incentrata più sulla dimensione umana che su quella sportiva.
  • Mathieu Kassovitz mette anima e muscoli impreziosendo il film di Samuel Joui con una straordinaria performance.
  • Il film non parla di un vincente, ma mette in scena una splendida figura di gregario, un pugile che non riesce a battere l'avversario pur avendocela messa tutta.
Cosa non va
  • La regia è precisa, ma priva di picchi. A Joui sembra stare più a cuore l'elemento umano del film più che quello tecnico. Il vero valore aggiunto della pellicola sta proprio nella presenza di Kassovitz.

Le vostre recensioni