Monitor

2015, Drammatico

4.0
Monitor (2015)
Genere
Drammatico, Fantascienza, Romantico
Durata
Regista

L'esordio nel lungometraggio di Alessio Lauria è un'originale storia d'amore ambientata in un mondo distopico in cui i dipendenti di una multinazionale sfogano ansie e frustrazioni ai "monitor", persone che li ascoltano da dietro un muro senza conoscerne l’identità e hanno il compito di stilare relazioni per l’azienda.



#Monitor è una atipica storia d’amore in un mondo distopico, essenziale e intensa. Bravissimi i due protagonisti
Perché ci piace
  • A quattro anni dal corto divenuto cult sul web Sotto casa, Alessio Lauria firma un’opera prima per diversi aspetti coraggiosa, inventiva e, nonostante il basso budget a disposizione, ottimamente realizzata.
  • L’idea di ambientare una storia d’amore priva di ogni retorica in un mondo distopico e all’interno degli ambienti asettici di una multinazionale risulta molto affascinante.
  • Le interpretazioni dei protagonisti Michele Alhaique e Valeria Bilello sorprendono per misuratezza e intensità.
  • La sceneggiatura, composta da dialoghi asciutti e ben scritti, è in grado di descrivere in profondità la psicologia dei due personaggi principali.
Cosa non va
  • Più che di un film di fantascienza, si tratta di una atipica e intima storia d’amore ambientata in un futuro prossimo. Se ci si aspetta una grande produzione fantascientifica, si rimarrà inevitabilmente delusi.

Le vostre recensioni