La vita possibile

2016, Drammatico

3.0
La vita possibile (2016)
Genere
Drammatico
Durata
Regista
Uscita ITA

Anna e il figlio Valerio scappano da Roma e da un uomo prima che possa fare loro del male. Lei è devastata dall'esperienza e lui è chiuso, fragile, pieno di risentimento. Nonostante tutto, però, sono convinti di poter tornare a vivere e lottano con determinazione per questo.



Con #Lavitapossibile De Matteo porta la speranza e un'infusione di coraggio a tutte le donne abusate.
Perché ci piace
  • Sceneggiatura solida, piena di speranza e di forza infusa alle donne.
  • Fotografia calda, toni delicati, tocchi di regia sapienti.
  • Valeria Golino e Margherita Buy in uno stato di grazia fatto anche di una speciale alchimia: due grandi attrici sempre più impegnate.
  • Finalmente il modo corretto per definire la violenza domestica, non un amore malato, ma un'infamia.
  • Il respiro universale e autoriale che assume questo nuovo lavoro di un regista che ha moltissimo da dire.
Cosa non va
  • In alcuni tratti si è forse cercato di semplificare i personaggi in dei cliché, forse allo scopo di far arrivare più semplicemente il messaggio.
  • La percezione ancora "di nicchia" che ha il pubblico verso De Matteo.

Le vostre recensioni