Freedom

2017, Drammatico

4.0
Freedom (2017)
Genere
Drammatico
Durata
Regista

Una donna lascia marito e figli senza nemmeno salutarli. Mentre lotta per rifarsi una vita, la sua famiglia affronta un destino incerto. Il film è strutturato in tre episodi, ognuno narrato da un punto di vista diverso. Nel primo vediamo la donna che si reca a Vienna e Bratislava per crearsi una nuova esistenza. Nel secondo episodio vediamo il marito e i figli, soli, due anni dopo la scomparsa di lei. L'ultimo episodio torna indietro fino all'ultima sera della famiglia riunita.



In #Freedom la crisi di una donna si fa riflessione universale sull'essere in un dramma lucido e poetico
Perché ci piace
  • Lo slovacco Jan Speckenbach, formatosi a Berlino, confeziona un'opera seconda lucida e affascinante.
  • La struttura narrativa non lineare del film rende più intrigante la storia grazie anche al contributo del cast capitanato da un'enigmatica Johanna Wokalek.
  • Piccoli gesti, semplici sguardi ci lasciano capire come e dove nasce l'insofferenza nel quotidiano.
Cosa non va
  • Pochi contro in un film ben diretto e ben confezionato che lascia allo spettatore il compito di colmare i vuoti e di decodificare la potente metafora finale.

Le vostre recensioni