Figlio di nessuno

2014, Drammatico

3.4
Figlio di nessuno (2014)
Genere
Drammatico
Durata
Regista
Uscita ITA

Primavera 1988. Tra le montagne della Bosnia, viene ritrovato un bambino cresciuto insieme ai lupi e viene chiamato Haris. Il ragazzino è incapace di comunicare e viene inviato all’orfanotrofio di Belgrado, in Serbia. Affidato alle cure di Ilke, Haris diventa amico inseparabile del piccolo Žika ma quattro anni dopo, nel pieno della guerra, le autorità locali lo costringono a tornare in Bosnia per combattere al fronte. Sarà di notte che Haris prenderà la sua prima decisione importante.



#FigliodiNessuno è l'incontro-scontro tra la vita allo stato brado e la cultura umana fino ai suoi livelli più estremi
Perché ci piace
  • Il crescendo, emotivo e visivo, del confronto tra protagonista selvaggio e civiltà umana, sempre più estremo.
  • La costante voglia dello spettatore di chiedersi fin dove arriverà il protagonista.
  • Un personaggio principale più forte della storia stessa e difficile da dimenticare.
Cosa non va
  • L'eccessiva schematizzazione di alcune sequenze, talvolta poco connesse da un filo narrativo.
  • La gestione del tempo filmico, spesso non commisurata agli eventi.

Le vostre recensioni