Corn Island

2014, Drammatico

2.9
Corn Island (2014)
Genere
Drammatico
Durata
Regista
Uscita ITA

Il fiume Inguri è un confine naturale che divide i territori della Georgia e dell'Abcasia. Durante una piena primaverile, in mezzo al fiume si viene a creare una piccola isola, che secondo un vecchio contadino del posto è ideale per coltivare il mais. Il vecchio, insieme alla nipote di sedici anni, inizia così a curare la terra, ma la sua attività sarà disturbata dall'arrivo della polizia di frontiera.



#CornIsland è il radicale spaccato di un mondo poco conosciuto, intrigante sul piano visivo ma a tratti noioso
Perché ci piace
  • Le immagini che ritraggono la natura incontaminata al confine tra Abcasia e Georgia sono di notevole bellezza. Ottima la fotografia dell’esperto Elemér Ragáli.
  • La regia minimalista del georgiano George Ovashvili è rigorosa e suggestiva.
  • Le buone interpretazioni dei due attori protagonisti, che riescono a esprimersi quasi esclusivamente attraverso sguardi e movimenti del corpo.
  • L’impianto fondamentalmente teatrale, con pochissimi personaggi e un solo ambiente in cui avvengono le riprese, è a tratti anche affascinante
Cosa non va
  • … ma porterà numerosi spettatori ad annoiarsi, visti anche il ritmo molto lento e la scarsità di avvenimenti che accadono durante la narrazione.
  • Un film non per tutti i gusti, o meglio per i gusti di pochi: la durata di un’ora e quaranta, complice la pressoché completa assenza di dialoghi, in alcuni momenti si fa inevitabilmente sentire.

Le vostre recensioni