Toy Story

1995, Animazione

Da Toy Story ad Up: tutti gli ''shorts'' dell'universo cinematografico Pixar!

Da Up a Cars, fino a Monsters & Co. e naturalmente Toy Story, quale occasione migliore se non l'uscita in sala di Inside Out per ripercorre tutti gli ''special'' legati all'universo cinematografico Pixar?

Inside Out: le prime immagini del nuovo capolavoro Disney Pixar

La Disney, con le sue produzioni, ci ha spesso abituati che ogni storia non si ferma al film in questione, bensì continua, espandendosi, in diversi crossover, easter-egg o semplici collegamenti che toccano televisione, libri, fumetti, home-video e, naturalmente, cinema. Pensiamo all'infinito universo di Star Wars; oppure agli spin-off televisivi tratti direttamente dai Classici e che, anno dopo anno, continuano a racimolare ascolti in TV; o ancora il Marvel Cinematic Universe, sempre più grande, complesso e programmato - e prorogabile - fino al 2019.

Uno sforza produttivo che tiene le menti dei Walt Disney Studios costantemente attive, cercando, come da loro filosofia, l'originalità, i colori, la credibilità, la bellezza, pure quando si tratta di girare un ''semplice'' corto. Anche negli studi di Emeryville, California, dove collezionano Oscar, plausi e applausi, non poteva essere altrimenti. Eh sì perché quei geni della Pixar Animation, che stanno tornando in sala con Inside Out, diretto da Pete Docter, oltre che commuovere, divertire ed emozionare dal 1995, hanno realizzato attorno ai loro titoli un altrettanto vasto universo fatto di speciali televisivi, serie TV e cortometraggi.

Pixar

Da Toy Story a Cars, da Monsters & Co. a Gli Incredibili, passando per Up e Ratatouille, gli Studios d'animazione concepiti da Steve Jobs non si fermano ai successi del grande schermo, riuscendo anche in pochi minuti, a creare l'inconfondibile magia. Dunque, facendo un salto a casa di Andy e Bonnie, volando a Parigi per cenare da Auguste Gusteau e, magari, andando alla ricerca di qualche Beccaccino, andiamo a scoprire tutti gli speciali legati ai meravigliosi, inimitabili capolavori Pixar, che vanno a completare l'offerta di cortometraggi degli studi di Lasseter, quei veri gioielli che partono da un'idea originale e di cui abbiamo già parlato in passato.

Leggi anche: Pixar: i 10 migliori corti dello studio

Toy Story: To Infinity and Beyond!

Un'immagine dei personaggi del film Toy Story 3

Potete star tranquilli: John Lasseter, qualche settimana fa, ha rassicurato tutti, Toy Story 4 (16 giugno 2017) non intende in alcun modo stravolgere il finale perfetto di Toy Story 3 - La grande fuga. Pertanto, con i fan che sono ''cresciuti'' tra le nuvolette di Andy prima e la dolcezza di Bonnie dopo, il Toy Story world si amplifica ancor di più, visto che la Pixar, dopo il suo primo lungometraggio rivoluzionario e bellissimo, ha edificato, a ragion veduta, un universo dilatato e congeniale attorno a Woody e Buzz. Già dal 1996, mentre il capolavoro usciva in home-video negli USA, la Pixar mandò in televisione, tra un programma e l'altro dell'ABC Family, i Toy Story Treats, brevi filmini con protagonisti i giocattoli della serie. Questi Treats - chiamati anche Toy Stoy Shorts - sono curiosamente presenti come Easter Eggs all'interno di diverse edizioni home-video, oltre che essere visibili sul sito ufficiale della pellicola.

Una scena da Buzz Lightyear da comando stellare

Il mondo espanso di Toy Story prosegue poi con l'interessante esperimento, datato 2000, di Buzz Lightyear Da Comando Stellare - Si Parte!, episodio pilota direct-to-video della serie omonima dall'animazione classica (la sigla e la prima parte del pilot sono in CGI) e andata in onda, come molti ricorderanno, su una giovanissima Disney Channel, grazie alla piattaforma satellitare dell'allora TELE+. Ma Woody, Buzz & co., successivamente al successo di Toy Story 2, sono regolarmente tornati in diversi shorts, suddivisi in Toy Story Toons, video promozionali (piacevolissimi quelli con i consigli di Ken!) e Speciali Televisivi. I primi sono Vacanze Hawaiiane, diretto da Gary Rydstrom e proiettato prima di Cars 2; Buzz a sorpresa, di Angus MacLane, ad aprire I Muppet, e l'ultimo, inserito nell'edizione home-video 3D di Monsters & Co. e al cinema con Alla ricerca di Nemo in 3D, Non c'è festa senza Rex, scritto da John Lasseter e diretto da Mark Walsh.

Toy Story of Terror - una scena

Ma non finisce qui, perché il cowboy di pezza e lo space ranger sono i protagonisti (con una comparsa di Wall-E!) dello spot pubblicitario del Super Bowl 2008 e, qualche anno dopo, tornano in TV negli apprezzati e premiati Speciali Televisivi. I corti in questione, andati in onda sull'ABC (Disney Channel da noi) rispettivamente nel 2013 e nel 2014, sono Toy Story of Terror!, diretto da Angus MacLane, e Toy Story That Time Forgot (italianizzato Toy Story: Tutto un Altro Mondo), di Steve Purcell. Dove trovarli? La Disney li ha da poco distribuiti in un'imperdibile edizione DVD, contenente sia gli speciali TV citati che gli imperdibili Toy Story Toons.

Cars: Greetings from Radiator Springs

Una scena di Carl Attrezzi e la luce fantasma

Senza considerare il dibattuto Planes (che non è della Pixar, bensì della DisneyToon Studios!), l'universo che la Pixar ha creato attorno al franchise di Cars (terzo episodio previsto per il 2016) è alquanto vasto, a cominciare dal riuscitissimo corto Carl Attrezzi e la luce fantasma, diretto da John Lasseter e Dan Scanlon. Lo short, con Carl ''Cricchetto'' Attrezzi alle prese con una strana e inquietante luce che lo perseguita (eccezionale il climax di ''tensione'' escogitato dalla Pixar in soli 8 minuti), è arrivato insieme all'home video di Cars - motori ruggenti e poi inserito tra i corti di Pixar Short Films Collection Volume 1.
In casa Pixar, poi, cavalcando la narrazione di Cars senza dubbio adatta ad un pubblico più infantile, ha coniato la serie animata dei Cars Toon - Le incredibili storie di Carl Attrezzi, che ruotano sui characters, particolarmente su quelli secondari, della leggendaria Radiator Springs. Tre stagioni fin ora prodotte e trasmesse da noi a partire dal Dicembre del 2008 (mentre la quarta, che è in origine una serie a se' stante, Cars Toon - Racconti da Radiator Springs è ancora inedita), tutte in CGI, e distribuite on-demand e sulle reti televisive di Disney Channel e ABC Family negli USA. I Cars Toons, di enorme successo, spopolano anche in libreria, nei videogiochi e come merchandising di punta nei Disney Store.

Un'immagine promo per Cars Toon le incredibili storie di Carl Attrezzi

Gli Incredibili: Una normale famiglia di supereroi

Jack-Jack Attack: una scena del corto Pixar

In attesa di rivedere la Famiglia Parr nel secondo, atteso episodio de Gli incredibili (uscita fissata tra il 2016 e il 2017, al timone ancora Brad Bird), possiamo recuperare, tra le edizioni DVD e Blu-Ray del film, un paio di cortometraggi legati all'universo del cinecomic Pixar, nonché il capostipite della storia degli Studios con protagonisti degli umani, pur con poteri speciali. Il primo filmato, divertentissimo, è Jack-Jack Attack, sceneggiato e diretto dallo stesso Bird, con protagonista il dolce Jack-Jack, che da del filo da torcere, per così dire, alla baby-sitter Kari, approfondendo, con risvolti esilaranti, l'inizio dell'epilogo del lungometraggio (quando Sindrome rapisce, appunto, Jack-Jack).
L'altro short, legato a Gli Incredibili, è l'originalissimo The Adventures of Mr. Incredible (reperibile, e quasi introvabile, solo nell'edizione DVD a due dischi uscita nel 2005), opera di soli 4 minuti e realizzata in un inedito e vintage 2D. Sì perché il corto, diretto da Roger Gould, cita, in modo quasi parodistico, gli illustrated radio, ovvero i cartoni animati del sabato mattina trasmessi, via cavo negli States, tra gli anni '60 e '80. Il filmato infatti si avvale di una traccia audio extra, di una trama essenziale - Mr. Incredibile, Siberius e Mr. Skiperdoo alle prese con un'improbabile cattiva metà donna metà lucciola - e di un'animazione chiaramente scarsa, proprio come i Saturday Morning Cartoons.

Monsters & Co.: Lo spavento arriva a letto!

Qualcuno ricorderà la splendida VHS, datata '02, di Monsters & Co., tutta completamente azzurra come l'inconfondibile manto di Sully. Quella videocassetta, ormai da collezione, conteneva il corto La nuova macchina di Mike, primo short parlato della Pixar, e diretto da Pete Docter e Roger Gould. Però potete star tranquilli, perché il filmato in questione (poco meno di 4 minuti), nominato dall'Academy come Miglior Corto Animato, è all'interno degli attuali home-video del film, sia DVD che Blu-Ray. Spassoso e in pieno stile Monsters & Co., lo short giostra attorno alla nuova, fiammante macchina di Mike, tanto potente quanto piccola, soprattutto se deve entrarci quel gatto di Sully... Girato interamente al computer, con la stessa tecnica del lungometraggio, La Nuova Macchina di Mike si avvale inoltre della colonna sonora di Randy Newman, compositore di quasi tutte le colonne sonore Pixar.

Party Central: una scena del corto Pixar

Successivo cortometraggio legato ai mitici Sully e Mike, 'sta volta prendendo spunto dal prequel, Monsters University, è Party Central, dove la confraternita dei nostri eroi, la Oozma Kappa, escogita un curioso stratagemma per ''trasportare'' nella loro casa tutti gli invitati del mega party organizzato dal Roar Omega Roar. Lo short era allegato alla proiezione statunitense di Muppets Most Wanted (in Italia, assurdamente, direct-to-video) e presentato in anteprima al D23 del 2013. Successivamente è stato rilasciato tramite l'app e il sito Disney Movies Anywhere. In Italia Party Central è nei contenuti speciali del formato casalingo di Muppets 2 e, incredibile ma vero, negli USA, al momento del rilascio, per via di qualche affermazione ''impudente'' è stato classificato PG (visione in presenza di un adulto) dal Motion Picture Rating System.

Ratatouille: Chiunque... Può cucinare

Una immagine da Il tuo amico topo

Ah, Parigi! La Senna, Notre-Dame, la Torre Eiffel e... il ristorante stellato di Gusteau, chiaramente! Sappiamo tutti quali mani - e quali zampette - ci siano nella cucina di Auguste Gusteau, e con il cortometraggio Il tuo amico topo, tratto ovviamente dallo splendido Ratatouille, la Pixar rispolvera i passati educational films degli anni '50 e '60. Nel filmato, il più lungo tra tutti i corti Pixar (quasi 11 minuti), Remy ed Emile, in un'alternanza tra abituale animazione, 2D, stop-motion e il ''classico'' CGI, ripassano, a mo' di corto educativo scolastico, il rapporto tra uomo e ratto nella storia, citando l'Impero Romano, la Peste, il Dio Indiano Ganesh, l'Oroscopo Cinese, il cacciatore di topi Jack Black e la Regina Vittoria; quindi dall'inimicizia ''iniziale'' ad una possibile, sperata, epoca di pace. Il Tuo Amico Topo, rintracciabile tra gli extra dell'edizione home-video di Ratatouille, è scritto da Brad Bird e Jeff Pidgeton e diretto da Jim Capobianco che, tra l'altro, ha scritto anche il testo della canzoncina Plan B, cantata da Remy ed Emile. Curiosità, il corto, oltre abbracciare l'universo di Ratatouille, si avvale anche di due camei speciali: Wall-E, che ''interpreta'' un autista su Marte e l'indimenticabile P.T. Pulce di A Bug's Life, secondo film Pixar che, va detto, viene troppo spesso dimenticato.

Up: Quello è uno struzzo in tecnicolor!

George & A.J.: una scena del corto Pixar

Vi siete mai chiesti cosa hanno pensato gli infermieri Nurses George e A.J. nel veder volare, in quella magistrale sequenza di Up, la casa di Carl sospinta dagli iconici palloncini colorati? Potete scoprirlo, rintracciandolo in rete o sul DVD Pixar Short Films Collection - Volume 2, con il cortometraggio George & A.J., incentrato proprio sui due sfortunati infermieri, shoccati da quello che i loro occhi hanno visto. Il filmato, dalla durata di 4 minuti, è diretto da Josh Cooley, che ha utilizzato una tecnica ''abbozzata'' di disegni statici, dai colori brillanti e saturi, con alcuni elementi mobili, il tutto in stile storyboard. George & A.J., tra l'altro, ha avuto una distribuzione atipica in relazione agli altri corti Pixar, in quanto prima di essere inserito nel Volume 2 dei Short Films, era ''scaricabile'' insieme al film su iTunes Movie e poi rilasciato sul canale YouTube ufficiale della Pixar.
Distribuzione più ''classica'' per il secondo corto agganciato al mondo di Up, La missione speciale di Dug, diretto da Ronnie del Carmen e girato in computer grafica. Lo short, per l'appunto, con lo splendido cagnone co-protagonista del film premio Oscar, è presente nei contenuti speciali dell'home-video, e racconta la backstory di Dug, in una ''missione'' non andata a buon fine per il suo fare tenero e maldestro, prima dell'incontro con Carl e Russell raccontato nella pellicola che, come descrive il corto, avviene nientemeno il giorno del compleanno di Dug.

Brave - Ribelle: La Principessa più Principessa di tutte

La leggenda di Mor'du: una scena del corto Pixar

Certamente vi ricorderete della coraggiosa, determinata e indipendente Merida, la Principessa Disney più tosta e agguerrita di tutte, coniata dalla Pixar nel 2012. Ricorderete anche che in The Brave (sfuggiamo dal titolo italiano, abbastanza fuorviante, di Ribelle - The Brave) il cattivo è Mor'du, temibile e nerissimo orso selvaggio. Ma, vi siete mai chiesti cosa si nasconde dietro la figura di questo villain così inconsueto? Potete scoprirlo nel breve spin-off/prequel La leggenda di Mor'du, corto diretto da Brian Larsen e allegato al Blu-Ray e al DVD di The Brave. Infatti, per mezzo di una tecnica che mixa la tradizionale animazione alla computer grafica, nei sette minuti di durata vengono narrate, dalla strega buona, i perché della trasformazione di Mor'du, rivelando al pubblico tutta l'affascinante leggenda celata nel lungometraggio Pixar vincitore dell'Oscar come Miglior Film d'Animazione nel 2013.

Wall-E: Sollevatore Terrestre di Carichi di Rifiuti

Una scena di Burn-E

Uno dei massimi capolavori Pixar non poteva essere esentato dall'avere un cortometraggio alla sua altezza, per ironia, poetica e originalità. Parliamo del breve ma divertente filmato BURN-E, contenuto nell'edizione casalinga di WALL·E. Avete presente il famigerato Effetto Farfalla? Bene, perché il concetto nel corto diretto da Angus MacLane è pressoché il medesimo: mentre il piccolo Wall-E volteggia nello spazio toccando gli anelli ghiacciati del pianeta, un minuscolo frammento si catapulta fino alla stazione dell'Axiom, danneggiando un antenna. L'incaricato alla riparazione? Il droide saldatore BURN-E, che domande! Ce la farà lo sventurato robot, nonostante gli innumerevoli e spassosi imprevisti, a riparare l'antenna rotta? Non lo riveleremo, ma vi garantiamo 7 minuti di puro spasso targato Pixar.

E Inside Out?

È stato già arrivato anche il cortometraggio ispirato all'ultima fatica di casa Pixar. Riley's First Date?, il cui argomento è già intuibile dal titolo, ha visto la luce in USA lo scorso 13 Ottobre, insieme all'edizione homevideo di Inside Out... e ci porta nuovamente dentro e fuori la mente di Riley, dei suoi genitori e del ragazzino Jordan in modo vivace e spumeggiante.

Leggi anche: Dopo Inside Out, ecco Riley alle prese con il suo primo appuntamento

Riley's First Date: una scena del corto Pixar
Da Toy Story ad Up: tutti gli ''shorts''...
Dopo Inside Out, ecco Riley alle prese con il suo primo appuntamento
Pixar: i 10 migliori corti dello studio
Privacy Policy