Non solo Pets: 10 film da non perdere per chi ama cani e gatti

In occasione dell'arrivo al cinema di Pets, diamo uno sguardo ai più importanti ed emozionanti film che raccontano del rapporto tra umani e animali domestici.

Letizia Rogolino
Pets - Vita da animali: una simpatica immagine del film animato

"Fissa il tuo cane negli occhi e prova ancora a sostenere che gli animali non hanno un'anima", diceva Victor Hugo, padre del romanticismo francese. Il cinema ha spesso raccontato le numerose sfumature del mondo animale, dai classici film Disney ai protagonisti in carne ed ossa. Pensando in particolare agli animali domestici, fedeli compagni di vita con il quale l'essere umano instaura un rapporto sincero e incondizionato, la Universal Pictures ha portato sul grande schermo Pets - Vita da animali, film d'animazione diretto da Yarrow Cheney e Chris Renaud, che svela alcuni segreti del migliore amico dell'uomo e i suoi piccoli vicini di casa.

Sono tanti i proprietari di cani e gatti che si sono chiesti almeno una volta cosa succede tra le mura del proprio appartamento quando loro sono in ufficio o escono per una passeggiata. Attraverso la storia del piccolo cane Max e i suoi compagni di avventura, questo film prova ad immaginare la vita segreta dei coinquilini imprevedibili quando restano da soli e progettano di invadere letti o divani incustoditi, saccheggiare il frigorifero o peggio. Per questo ricordiamo dieci film che gli amanti degli animali domestici dovrebbero rivedere per ricordare la fortuna di poter vivere ogni giorno un legame profondo ed unico che non ha bisogno di parole.

Leggi anche: La recensione di Pets, i cuccioli di casa Illumination

1. Belle & Sebastian

Belle & Sebastien: il piccolo Felix Bossuet è Sébastien insieme al suo cane Belle

Molti dei trentenni di oggi sono cresciuti con la serie animata giapponese degli anni '80 ispirata ai racconti di Cécile Aubry, ma nel 2014 Belle & Sebastien ha raggiunto il grande schermo con il film diretto da Nicolas Vanier, riscuotendo un grande successo con oltre 4 milioni di euro incassati solo nella prima settimana di programmazione in Italia. La tenera amicizia tra un bambino e un cane dei Pirenei durante la Seconda Guerra Mondiale è al centro di una storia emozionante e coinvolgente che si è rivelata adatta anche ad un pubblico adulto. I due protagonisti vivono un'avventura in viaggio tra le montagne e le vaste pianure verdeggianti per salvare una famiglia in fuga dall'esercito tedesco, senza dimenticare mai il loro legame di amore e rispetto reciproco che è la forza trainante del film. Belle e Sebastien dimostrano un'assoluta complicità e imparano a crescere insieme, affrontando le difficoltà della vita e il clima teso ed imprevedibile della guerra. Nel 2015 è uscito anche il sequel Belle & Sebastien - L'avventura continua, ugualmente convincente ma con una dose maggiore di azione e curiosi colpi di scena.

Leggi anche: Nostalgia anni '80: giochi ed eroi tornano al cinema

2. Garfield

Davis James A. Garfield era il nonno di Jim Davis, un fumettista degli anni '60 che ha disegnato per la prima volta il simpatico gattone arancione dandogli il suo nome. Dopo aver animato il mondo dei videogiochi ed essere stato adattato per una serie di cartoni animati negli anni '80, Garfield ha debuttato al cinema con il film del 2004 diretto da Peter Hewitt. Doppiato nella versione originale da Bill Murray e in Italia da Fiorello, il gatto pigrone che odia il lunedì è protagonista di una commedia divertente e ricca di un classico humour inglese. Garfield vive con il padrone Jon, interpretato da Breckin Meyer, fino a quando non entra nella sua vita Odie, un cane bassotto che appartiene alla veterinaria di cui Jon si innamora. Un film lineare senza troppe pretese che regala puro intrattenimento per tutta la famiglia.

3. Hachiko - Il tuo migliore amico

Richard Gere e il cane Hachi nel film Hachiko

Leggenda narra che un cane di razza Akita di nome Hachiko fosse molto legato al suo padrone, il professor Ueno, e dopo la sua morte lo ha aspettato invano ogni giorno per ben nove anni alla stazione dove l'uomo prendeva il treno per andare a lavoro. Ispirandosi a questa storia e al film giapponese del 1987, intitolato Hachiko monogatari, il regista Lasse Hallström ha diretto Richard Gere nel film drammatico Hachiko - Il tuo migliore amico del 2009. Il cane condivide ogni giorno il tragitto per la stazione con il suo padrone e alle cinque del pomeriggio lo va a prendere per tornare insieme a casa. Ma un giorno l'uomo non torna in seguito ad un ictus e il suo fedele amico si reca ugualmente ogni pomeriggio alla stazione per aspettarlo invano. Una storia commovente di un amore assoluto che ha toccato il cuore del pubblico e della critica, conquistati da un protagonista a quattro zampe davvero speciale a cui è dedicata una statua reale a Shibuya, nel cuore di Tokyo. Un film da vedere, ma con una scatola di fazzoletti a portata di mano.

4. Beethoven

Potrebbe considerarsi una vera e propria saga a quattro zampe degli anni '90 quella di Beethoven, il cane di San Bernardo che vive con la famiglia Newton dopo essere sfuggito dalle grinfie di due ladri senza scrupoli. Otto film raccontano le esplosive e divertenti avventure di Beethoven, un cane affettuoso che non perde occasione per combinare guai, soprattutto per le sue dimensioni esagerate. Il protagonista reale è Chris, un cane addestrato dal famoso istruttore di animali Karl Miller per girare i film, al fianco di Charles Godin e Bonnie Hunt, genitori disperati e suoi affezionati padroni.

5. Lilli e il vagabondo

Quante volte vi siete resi conto della gelosia del vostro amico a quattro zampe? Come quando in famiglia arriva un nuovo bambino e il primogenito comincia ad attirare l'attenzione dei genitori per non perdere il posto nel loro cuore, la piccola Lilli, un cucciolo di cocker inglese, viene messa da parte quando i padroni hanno un bambino. Prima di finire in un canile, la cagnolina da sempre abituata a vivere in casa, scappa per le strade della città dove incontra Biagio, un cane randagio che la salva dai guai, guadagnando la sua fiducia e non solo. Tra i due nasce una storia d'amore romantica e tenera che li porta a riconquistare anche l'affetto degli esseri umani che li riprendono entrambi a casa con loro. Lilli e il vagabondo è stato il primo film d'animazione girato in widescreen Cinemascope, realizzato dalla Disney nel 1955 per cui lo sceneggiatore Joe Grant si è ispirato al comportamento della sua Springer Spaniel Inglese.

6. Gli Aristogatti

Gli Aristogatti: una scena tratta dal cartone animato Disney

"Tutti quanti vogliono fare il jazz, perché resister non si può al ritmo del jazz...". Per un amante dei gatti è difficile resistere all'indimenticabile film Disney del 1970 Gli Aristogatti, diretto da Wolfgang Reitherman, che racconta la storia di una famiglia di gatti aristocratici che vivono un'avventura coinvolgente e pericolosa nei dintorni di Londra, per fuggire dal perfido maggiordomo che vuole farli sparire per ereditare la fortuna della loro padrona. Duchessa e i suoi coraggiosi cuccioli incontrano il gatto randagio Romeo, il "gatto del Colosseo" che li aiuta a risolvere la situazione. Il fascino del disegno tradizionale, una storia avvincente ed ironica, insieme ad una colonna sonora ricercata e suggestiva, hanno permesso la realizzazione di questo film animato che non ci stanchiamo mai di rivedere.

Gli Aristogatti: un'immagine del cartone animato Disney

7. La carica dei 101

Prima dei gatti la Disney aveva puntato su una famiglia alquanto numerosa di cani dalmata, portando sullo schermo La carica dei 101 nel 1961, basato sul romanzo I cento e una dalmata di Dodie Smith. La genialità della scena di apertura che sottolinea la reale somiglianza del padrone con il proprio cane ha fatto sorridere tutti gli amanti dei piccoli amici a quattro zampe ed è rimasta nella storia. E la presenza scenica della perfida Crudelia De Mon, la cattiva che vuole usare i cuccioli per fare delle pellicce, è unica per carisma e outfit. Peggy e Pongo, i due genitori di oltre cento piccoli cani dalmata, chiedono l'aiuto di alcuni amici animali per salvare i loro cuccioli dai piani inquietanti dell'ex compagna di scuola di Anita. Un'avventura dinamica e ricca di sfumature che punta i riflettori sul maltrattamento di animali, mentre commuove e diverte per i protagonisti irresistibili legati ai loro padroni con un affetto simbiotico.

8. Frankenweenie

Frankenweenie di Tim Burton: una scena del film d'animazione

Nel 2012 anche il maestro visionario Tim Burton dedica un suo film d'animazione al rapporto tra l'uomo e il cane con Frankenweenie. Il piccolo Victor perde improvvisamente il caro amico Sparky e, come un giovanissimo Dottor Frankenstein, porta a termine un esperimento sull'amico a quattro zampe riportandolo in vita. Una storia di amicizia e amore avvolta in atmosfere dark contaminate da un macabro umorismo, come ci ha abituati il regista di Edward mani di forbice, La sposa cadavere e altri successi. Realizzato in stop motion, Frankenweenie è forse la storia più tenera di Burton, che richiama l'esperienza personale dell'autore, emozionando e commuovendo il pubblico in modo naturale e delicato.

Leggi anche:

9. Quattro bassotti per un danese

Capita spesso che Sky o la televisione generalista ripropongano il film del 1966, Quattro bassotti per un danese diretto da Norman Tokar. E ogni volta questo si conferma un film divertente per tutta la famiglia, con la storia di una giovane coppia di sposi che convive con una bassotta che aspetta dei cuccioli. Fran adora i suoi quattro bassotti, ma quando Mark torna dal veterinario con un danese la tranquillità lascia spazio ad una serie di imprevisti e disordini che rendono il film una commedia dinamica e divertente, con Dean Jones, Suzanne Pleshette e Charlie Ruggles nel cast principale.

10. Io e Marley

Jennifer Aniston e Owen Wilson in una scena del film Io & Marley

Oltre Hachiko un altro film che ha conquistato gli amanti degli animali fino alle lacrime è stato Io & Marley, il film del 2009 diretto da David Frankel con Owen Wilson e Jennifer Aniston nei panni di due giovani sposi che si trasferiscono nel Sud degli Stati Uniti per iniziare una nuova vita. L'idea di avere un figlio confonde John che non si sente ancora pronto e, consigliato da un amico, regala alla moglie Marley un cucciolo di labrador che diventa il loro incubo e il loro amore più grande. "Un cane non se ne fa niente di macchine costose, case grandi o vestiti fermati... Un bastone marcio per lui è sufficiente. A un cane non importa se sei ricco o povero, brillante o imbranato, intelligente o stupido... Se gli dai il tuo cuore, lui ti darà il suo. Di quante persone si può dire lo stesso?".

Leggi anche: Jennifer Aniston, la svolta drammatica e il sogno infranto dell'Oscar

Non solo Pets: 10 film da non perdere per chi ama...
Pets, i cuccioli di casa Illumination
Pets - Vita da Animali: intervista ai doppiatori Francesco Mandelli, Laura Chiatti e Alessandro Cattelan
Privacy Policy