On The Milky Road - Sulla Via Lattea

2016, Drammatico

Monica Bellucci in On the Milky Road: “Kusturica mi ha fatto tornare la ragazza di campagna che ero”

Monica Bellucci è la protagonista di On the Milky Road, film di Emir Kusturica in cui ritrova il contatto con la terra e si impegna in diverse scene d'azione. Abbiamo incontrato l'attrice, che ci ha parlato delle sue origini lontano dai red carpet e della donna oltre l'icona. Al cinema dall'11 maggio.

Venezia 2016: uno scatto di Monica Bellucci sul tappeto rosso di Sulla via lattea

Sempre splendida e sensuale, Monica Bellucci è diventata un'icona mondiale, simbolo riconosciuto di bellezza universale, in grado di far sognare anche solo con uno sguardo. Immortalata in foto e film spesso in posizioni estatiche, in un mix perfetto di bellezza terrena e quasi divina, Monica Bellucci è stata trattata da molti registi come una creatura misteriosa, da venerare rapiti da una devozione totale, facendola quindi spesso recitare in ruoli dove la sua funzione è più statica che dinamica, quasi come se non si potesse scindere l'icona dall'attrice.

Leggi anche: Sulla Via Lattea: Kusturica e la Bellucci cercano l'amore ma trovano la guerra

Non è così nell'ultimo film di Emir Kusturica, On The Milky Road - Sulla Via Lattea, presentato in concorso alla 73ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia, in cui l'attrice, che interpreta la Sposa - donna in procinto di prendere marito ma che non è più tanto sicura della sua scelta quando incontra Kosta (Kusturica), che porta il latte ai soldati impegnati nella guerra nei Balcani del 1990 -, si mette alla prova recitando in serbo, cimentandosi in diverse scene d'azione, non avendo paura di mostrarsi umana e più scomposta, abbandonando acconciature e vestiti perfetti per immergersi nei vari elementi della natura, dall'acqua alla terra fino all'aria e al fuoco, ritrovando una bellezza meno costruita.

On the Milky Road - Sulla Via Lattea: Monica Bellucci insieme ad Emir Kusturica in un'immagine del film

Abbiamo incontrato Monica Bellucci per parlare di questo ruolo a tutto tondo, di cui l'attrice si è detta molto felice. On the Milky Road - Sulla Via Lattea è nelle sale italiane dall'undici maggio.

La Sposa: finalmente un ruolo d'azione per Monica Bellucci

Sulla Via Lattea: Monica Bellucci ed Emir Kusturica in una scena del film

In On the Milky Road Monica Bellucci salta da una cascata, si libra in cielo sopra gli alberi, si tuffa dentro a un pozzo: un ruolo molto fisico per l'attrice italiana. Come mai una prova del genere dopo tanto tempo? Non aveva mai voluto affrontare questo tipo di impegno per paura, pigrizia o perché non le era mai stato offerto? "Ho fatto molti film in cui c'era tanta azione fisica ma non per il mio personaggio" ci ha confessato l'attrice, continuando: "Per esempio in James Bond: cosa c'è di più fisico dei film di 007? Il mio ruolo invece non prevedeva azione. In Matrix la stessa cosa: tutte scene d'azione intorno a me, ma non per il mio personaggio. Grazie a Kusturica mi sono quindi ritrovata a fare delle scene fisiche da donna adulta: in certe situazioni ho avuto anche paura, ma l'energia di Emir è così trascinante che mi ha permesso di fare cose che mi hanno dimostrato di avere molto più coraggio di quanto credessi. Mi sono ritrovata nel mondo di Kusturica al punto di parlarne la lingua e conoscere la sua terra, fatta di bellezza ma anche di tristezza. Credo che questa dualità cara a Emir di realtà e fantasia sia un modo per esorcizzare questa guerra che è sempre in sottofondo".

Da Kusturica a Lynch: registi rapiti dalla bellezza dell'attrice italiana

Sulla Via Lattea: Monica Bellucci ed Emir Kusturica in un momento del film

Come Kusturica anche David Lynch, con cui l'attrice ha lavorato per il nuovo I segreti di Twin Peaks, ha dichiarato in questi giorni di amare Monica Bellucci non solo come attrice e perché è una splendida donna, ma soprattutto perché è una bella persona. Che effetto fa essere definita in questo modo da due autori del genere? "È bello: se questo fa scrivere dei bei ruoli e mi fa essere la musa ispiratrice di talenti così grandi ben venga" ci ha detto sorridente l'attrice, proseguendo: "Sono onorata che registi del genere parlino in questo modo. Per quanto riguarda On the Milky Road, Kusturica ha scritto questo ruolo femminile così bello, permettendomi di interpretare una donna profonda, pronta al sacrificio, capace di gesti estremi inattesi e allo stesso tempo con la fragilità di una bambina. Per scrivere un ruolo così si devono per forza conoscere le donne e amarle".

Leggi anche: Twin Peaks: 10 cose che (forse) non sapete sulla serie di David Lynch

La Bellucci icona e quella privata: l'attrice ha ritrovato le sue origini grazie al film di Kusturica

Negli anni Monica Bellucci è diventata letteralmente un'icona, un'immagine inafferrabile di cui non si capisce mai cosa stia pensando, quasi una sfinge: la Bellucci donna si guarda mai allo specchio e si chiede chi è questa "Bellucci icona" così misteriosa e lontana? "C'è una bella differenza tra la persona e l'immagine: l'immagine è quello che proietti in conferenza stampa, sulle copertine, nei film, la persona è un'altra cosa" ci ha detto divertita, spiegando meglio: "Ci deve essere una differenza tra quello che fai e quello che sei: se fosse tutto la stessa cosa ci sarebbe una confusione destabilizzante e poco sana. Io faccio il mio mestiere d'attrice e poi quando torno a casa ho una famiglia, una vita privata, sono una donna, semplicemente una donna. Quando faccio un ruolo e do vita a un personaggio mi ispiro alla realtà, a delle donne che conosco, o che immagino. Quindi, con un film come questo, mi sono potuta ricollegare alle mie origini: in fondo vengo dalla provincia, quindi fare una donna che munge le vacche non è così lontano dalla mia realtà, perché vengo dalla campagna. Oggi cammino su tappeti rossi però vengo dalla realtà della provincia".

Leggi anche: Sulla Via Lattea, Monica Bellucci sposa in fuga per Kusturica: "La bellezza? Basta aspettare e passa"

Sulla Via Lattea: Monica Bellucci ed Emir Kusturica insieme in una scena del film

Quando una persona ha una qualità particolarmente spiccata, che per Monica Bellucci può essere la bellezza, mentre per Kusturica la capacità di creare immagini colorate e sognanti, perché il mondo intorno non può semplicemente accettare la straordinarietà di questo talento, ma aggiungere sempre un "si però". All'attrice è successo? "Tutto è contrasto e il contrasto dà energia alla vita" ci ha risposto l'attrice, spiegando meglio: "Quindi è giusto che ognuno esprima la sua opinione. C'è chi può dire una cosa e il suo contrario e magari tutte e due sono vere, in modi diversi. L'importante è mantenere sempre una distanza tra quello che dicono gli altri e quello che pensiamo di noi stessi: un filo conduttore personale ci vuole. Ma bisogna anche ascoltare gli altri: molte volte hanno ragione".

Monica Bellucci è la protagonista di On the Milky Road - Sulla Via Lattea

Monica Bellucci in On the Milky Road: “Kusturica...
Sulla via Lattea, Monica Bellucci sposa in fuga per Kusturica: "La bellezza? Basta aspettare e passa"
Sulla Via Lattea: Kusturica e la Bellucci cercano l'amore ma trovano la guerra
Privacy Policy