In ordine di sparizione

2014, Azione

In ordine di sparizione, Chef e gli altri consigli homevideo della settimana

Da non perdere la black-comedy violenta e grottesca con Stellan Skarsgård e il film di Jon Favreau per gli amanti della buona cucina. Occhio anche al romantico Le Week-end e al direct to video The Grand Seduction.

Inauguriamo una nuova rubrica sull'homevideo, che settimanalmente vi segnalerà alcuni prodotti usciti recentemente da scoprire, o riscoprire, per il valore del film o per qualità tecniche particolari o magari degli extra curiosi. Il tutto accompagnato da una rece in pillole e dalla segnalazione delle più importanti (o curiose) prossime uscite.

Il film da riscoprire: In ordine di sparizione

In Order of Disappearance: una scena d'azione tratta dal film

Nei cinema italiani In ordine di sparizione è passato in maniera quasi invisibile dopo essere stato apprezzato al Festival di Berlino. Il consiglio è di approfittare allora della recente uscita in homevideo targata CG per recuperare questa black-comedy, un piccolo gioiellino di Hans Petter Moland che, senza peccare di irriverenza nei confronti del capolavoro dei Coen, non può che ricordare Fargo per il gelato paesaggio innevato, la violenza, l'ironia e i toni grotteschi.
La violentissima vendetta di un tranquillo guidatore spazzaneve (interpretato da Stellan Skarsgård), appena premiato come cittadino dell'anno per il suo impegno a favore della comunità in un'isolata località della Norvegia, è da non perdere. All'uomo cade il mondo addosso quando il figlio viene trovato morto per overdose, ma ben presto scopre che il ragazzo è finito per errore nel mirino della malavita: per vendicarlo si trasforma in giustiziere solitario e compie una serie di feroci omicidi, innescando anche una guerra tra la mafia norvegese e i serbi. Tensione, violenza, ma anche tanto gustosissimo humour nero, con la divertente trovata dei cartelli che scandiscono le varie morti del personaggio con nome e croce diversa a seconda della religione del defunto.

In ordine di sparizione: la locandina italiana del film
Totale 7
Video 8
Audio 6.5
Extra 5

Da apprezzare anche la qualità tecnica del DVD, grazie a un video che riesce a gestire al meglio l'immenso bianco che pervade il film. Le distese di neve non presentano sbavature particolari, se non qualche limite del formato. Per il resto dettaglio soddisfacente, buona resa cromatica e audio discretamente coinvolgente. Peccato per gli extra poveri: solo il trailer e una galleria fotografica.

Il blu-ray più gustoso: Chef - La ricetta perfetta

Chef - La ricetta perfetta: Jon Favreau ed Emjay Anthony davanti al loro furgoncino

Di film su cuochi, cibi e cucine ne sono stati fatti molti, e in tv oramai dilagano le trasmissioni a base di ricette e gare culinarie. In questo contesto, potete sicuramente assaggiare anche Chef - La ricetta perfetta (il blu-ray è targato Sony e distribuito da Universal), apprezzabile film di Jon Favreau che si ritaglia anche il ruolo di protagonista: già, proprio Favreau, quello di Iron Man che fra l'altro si porta dietro per un gustosissimo (of course) cameo di Robert Downey Jr.. Ma non mancano altri attori di calibro, da Dustin Hoffman a Scarlett Johansson.

Locandina di Chef - La ricetta perfetta
Totale 7
Video 7
Audio 7
Extra 6.5

Sul fronte tecnico, il video rispecchia la natura digitale con un quadro cristallino, anche se il video rimane abbastanza morbido causa precise scelte fotografiche. Ma anche se il dettaglio non è da primato e nelle scene scure c'è qualche flessione, i cibi coloratissimi cattureranno sicuramente la vostra attenzione. Anche l'audio italiano beneficia di una traccia lossless pienamente adeguata alle esigenze del film. E negli extra, oltre al commento di Jon Favreau e del coproduttore Roy Choi e a 10 minuti di scene eliminate, occhio alla featurette Dentro il furgone: 8 minuti frizzanti con il protagonista che impara da un grande chef i segreti della cucina che poi si vedono anche nel film. E ci scappa pure qualche prezioso consiglio per delle buone ricette.

Il direct to video: The Grand Seduction

The Grand Seduction: Brendan Gleeson e Taylor Kitsch in una suggestiva scena

Presentato al Torino Film Festival 2013 nella sezione Festa Mobile, ma poi mai approdato in sala, The Grand Seduction è il remake di un film francese del 2003, La grande seduzione. Questo film canadese diretto da Don McKellar, che ora si può recuperare in homevideo grazie al DVD targato Sony e distribuito da Universal, è il trionfo dei buoni sentimenti, quasi una favola, che riesce peò a non scadere mai nel banale o nel melenso, privilegiando il lato divertente della vicenda. Taylor Kitsch interpreta un dottore "condannato" dopo un piccolo inconveniente con la legge a stazionare per un periodo in una piccola cittadina portuale, indirizzato lì in realtà dall'ex sindaco. Infatti la presenza di un medico sul posto è l'indispensabile richiesta di una grande compagnia per costruire in loco una fabbrica, unica speranza di trovare lavoro per gli abitanti considerata la crisi della pesca. E proprio gli abitanti del luogo se le inventeranno di tutte per far restare con loro il dottore. Riuscirà a reggere la messa in scena? Sempre bravo e sornione Brendan Gleeson, stavolta nei panni del sindaco della cittadina.

The Grand Seduction: la locandina
Totale 7
Video 7.5
Audio 6.5
Extra 6.5

Il DVD permette una visione piacevole con un video dal croma rigoglioso e senza particolari sbavature, se non qualche difetto legato allo standard SD. Aliasing e difetti di compressione sono comunque limitati grazie a una fotografia luminosa, buona la tenuta sulle scene scure. Audio multicanale tranquillo ma pienamente funzionale alle tematiche del film, mentre a differenza di altri prodotti del genere troviamo una sezione extra ampiamente sufficiente: oltre ad alcune interviste (2'), tre featurette promozionali con interventi di Mark Critch (in tutto 6') e il red carpet (2'), c'è infatti anche il commento audio dello stesso Mark Critch con Brendan Gleeson.

Il DVD più romantico: Le Week-end

Le Week-end: Jim Broadbent insieme a Lindsay Duncan in una scena del film

Altro film da recuperare in homevideo e non visto o quasi nelle sale, la gradevole commedia romantica Le Week-End diretta da Roger Michell. Protagonisti assoluti Jim Broadbent e Lindsay Duncan, che interpretano una coppia inglese (lui tranquillo e pacato professore universitario, lei insegnante di liceo dalla lingua tagliente) che per festeggiare il loro trentesimo anniversario di matrimonio tornano per un weekend a Parigi, dove avevano trascorso la loro luna di miele. Il motivo? Ritrovare in qualche modo se stessi. Dialoghi frizzanti, personaggi ben disegnati, grande alchinmia tra gli interpreti, una simpatica incursione di Jeff Goldblum e i delicati toni malinconici compongono un prodotto gradevole e da riscoprire.

Locandina di Le Week-End
Totale 6.5
Video 6.5
Audio 7
Extra 4

Il DVD targato Lucky Red e distribuito da CG Homevideo presenta un video soddisfacente anche se non al top, causa qualche incertezza di troppo sui fondali. Nulla di particolarmente allarmante, comunque, e poi la storia fa presto dimenticare qualche sporadica flessione e un dettaglio non brillantissimo. Gradevole l'audio, con un mix equilibrato tipico da commedia romantica, ma extra decisamente poveri: c'è solo il trailer.

Le prossime uscite: tra tartarughe e video piccanti

Tartarughe Ninja: tartarughe mutanti in volo in una scena tratta dal film

Il 2015 dell'homevideo parte subito in quarta: la Universal infatti propone alcune uscite interessanti subito al 2 gennaio: Da segnalare sicuramente lo spettacolare Tartarughe Ninja, mentre Cameron Diaz e Jason Segel assicurano risate piccanti in Sex Tape - Finiti in rete. Ci sono anche due direct to video per aprire l'anno: lo spaventoso horror Grace - Posseduta e il fantascientifico (ma con tocco divertente se non addirittura esilarante) Space Station 76 - Il futuro è... passato!.

In ordine di sparizione, Chef e gli altri...
Privacy Policy