Il tunnel dell'orrore, Intruders, Pokemon e gli altri consigli homevideo della settimana

Un celebre horror del passato per la prima volta in HD e un altro recente che arriva direct to video, oltre all'ennesimo film del popolare franchise ideato da Takeshi Shudo. Ma spazio anche alle risate con Come ammazzare il capo 2 e all'intenso dramma Le due vie del destino - The Railway Man, con Colin Firth e Nicole Kidman.

Il tunnel dell'orrore, Intruders, Pokemon e gli...

Horror del passato e del presente, ma anche cartoni animati, un dramma sui ricordi della seconda guerra mondiale dal grande cast e una commedia divertente: c'è di tutto e di più nella nostra rubrica settimanale dedicata all'homevideo. Si parte con un celebre horror di oltre trent'anni fa, Il tunnel dell'orrore, che si mostra nella nuova veste dell'alta definizione.

Una scena de Il tunnel dell'orrore

C'è poi un horror recentissimo che arriva direct to video, ovvero Intruders, sul tema delle case stregate. Un po' di leggerezza e risate con Come ammazzare il capo 2, sequel di un primo capitolo di successo, per poi passare a un film su un celebre personaggio dei cartoni, ovvero Pokémon - Diancie e il bozzolo della distruzione. E per chiudere l'intenso Le due vie del destino - The Railway Man, con Colin Firth e Nicole Kidman.

Sangue e mostri al lunapark: Il tunnel dell'orrore

Una scena de Il tunnel dell'orrore

A 34 anni di distanza dalla sua uscita, Il tunnel dell'orrore (in originale The Funhouse) è arrivato in alta definizione. È l'occasione per riscoprire questo horror dalle discrete atmosfere diretto da Tobe Hooper e ambientato in una delle attrazioni più famose e terrificanti del luna-park. Due giovani coppie, dopo aver trascorso la serata proprio fra giostre e attrazioni varie, decidono di passare di nascosto la notte nel tunnel dell'orrore per divertirsi un po'. Ma sarà una notte di terrore perché prima osserveranno per caso un omicidio commesso dal figlio del proprietario dell'attrazione, che uccide la chiromante, e poi scopriranno un orribile segreto: in realtà il ragazzo è un essere deforme e mostruoso, un vero e proprio scherzo della natura. Scoperti, i quattro ragazzi si troveranno bloccati nel tunnel e dovranno cercare di fuggire nei suoi meandri in una notte da incubo, mentre il ragazzo e suo padre vogliono ucciderli. Nel lunapark, intanto, è rimasto per caso anche il fratellino di una delle ragazze. Nel cast Cooper Huckabee, Elizabeth Berridge, Miles Chapin e Sylvia Miles.

La locandina di Il tunnel dell'orrore
Totale 6.5
Video 7
Audio 6.5
Extra 6

Il tunnel dell'orrore è approdato in alta definizione con un blu-ray targato Pulp Video e distribuito da CG Entertainment. Il video preoccupa un po' all'inizio, perché le prime scene sono davvero molto rumorose e con una spessa granulosità che va ben oltre quella naturale. Per fortuna però ben presto il quadro migliora e si assesta su immagini di qualità soddisfacente, con una resa molto pulita a parte qualche segnetto e soprattutto una resa cromatica molto efficace, con colori vivacissimi a ben rappresentare le atmosfere del luna-park e poi del tunnel. Discreto il dettaglio, che sconta una morbidezza di fondo del girato. Naturalmente bisogna fare i conti con moltissime scene scure: in questi casi il nero è un po' oppressivo e ingoia i particolari, ma le flessioni sono tutto sommato limitate e la scena resta intelligibile. Un po' sottotono invece l'audio, che sia in italiano che in inglese presenta tracce in dolby digital 2.0 un po' chiuse e dal suono secco, che offrono una scarsa spazialità. In ogni caso, nelle scene più movimentate, c'è anche qualche intervento dei rear, ma l'ascolto resta incentrato soprattutto su centrale e asse anteriore. A parte qualche leggero fruscio, la traccia è comunque pulita. In un paio di scene non doppiate, i sottotitoli entrano puntuali. Sufficienti gli extra grazie al commento audio di Tobe Hooper e Tim Sullivan e a 5 minuti di scene extra per la versione broadcast, ovvero aggiunte nella trasmissione televisiva per aumentare un po' la durata, troncata dalla censura. A completare il tutto i trailer originali, gli spot audio e una galleria fotografica.

Casa stregata e strane presenze: The Intruders

Miranda Cosgrove in Intruders

Ancora una casa stregata al centro di un horror, anche se forse la causa dei problemi stavolta potrebbe avere un'origine più umana (per modo di dire) che soprannaturale. Arriva direct to video Intruders, film canadese appena sfornato visto che è del 2015, diretto da Adam Massey. La protagonista è Rose (Miranda Cosgrove), una ragazza che dopo la tragica morte della madre si trasferisce con il padre architetto (Donal Logue) e sempre impegnato nel lavoro, in una vecchia villa vittoriana un po' inquietante. Ben presto nell'abitazione accadono fatti strani, anche se il padre continua a pensare che siano i nervi e l'immaginazione di Rose i responsabili della sua inquietudine. Ma la ragazza scopre che l'inquilina precedente è scomparsa misteriosamente e pensa che il colpevole possa essere un vicino di casa dai modi un po' irruenti (interpretato da Tom Sizemore), in realtà assolto dalla polizia. Mentre cerca la verità aiutata da nuovi amici, Rose è sempre sull'orlo dell'instabilità emotiva (c'è anche la testa di una bambola che sembra muoversi da sola qua e là per la casa) e si sente continuamente in pericolo. Fino a che non scopre passaggi e cantine segrete nell'abitazione...

Locandina di The Intruders
Totale 7
Video 7.5
Audio 7
Extra 6.5

Intruders è arrivato in homevideo con un DVD targato Sony e distribuito da Universal. Il video è di buon livello, anzi addirittura sorprendente per la sua tenuta nelle tante scene scure nella casa, nei sotterranei e nelle cantine, che caratterizzano il film. In tutte queste occasioni, pur con una leggera flession del dettaglio, il quadro infatti resta abbastanza compatto e senza particolari sbavature. Più che altro, ma questo è un discorso che riguarda anche le scene più illuminate, gli elementi in secondo piano sono un po' afflitte da aliasing e seghettamenti dei contorni, anche se il fenomeno è abbastanza limitato. Il croma invece si mantiene sempre vigoroso, pur nelle tinte tenui delle scene buie. Soddisfacente l'audio multicanale, che riesce a mantenere una costante atmosfera da film horror, con i soliti effetti audio tesi a generare tensione che sono ben riprodotti dall'asse posteriore grazie a una dinamica abbastanza pronunciata. Forse ancora un pizzico di brio in più poteva essere dato dal sub e dall'impatto complessivo, ma l'ascolto riesce comunque a immergere lo spettatore in un clima di tensione. Più che sufficienti gli extra grazie a due dietro le quinte, uno sulla realizzazione della pellicola con spezzoni del film inframezzati a interventi di regista, sceneggiatore e cast (14 minuti e mezzo), e l'altro sui segreti del film con qualche momento di riprese sul set e altri interventi dei protagonisti (7' e mezzo).

Contenuto pubblicitario
Miranda Cosgrove in Intruders

L'inevitabile sequel: Come ammazzare il capo 2

Come ammazzare il capo 2: Jason Bateman, Charlie Day e Jason Sudeikis imprenditori in proprio in una scena della commedia

Ritornano i protagonisti del primo fortunato Come ammazzare il capo... e vivere felici!. In Come ammazzare il capo 2, diretto da Sean Anders, ritroviamo infatti Nick, Dale e Kurt, interpretati da Jason Bateman, Charlie Day e Jason Sudeikis, che proprio per eliminare il problema di dover sottostare a un capo, decidono di mettersi in proprio e lanciare una loro invenzione, il docciamico, un dispositivo che dimezza i tempi di una doccia, dosando automaticamente shampoo e acqua. Ma un investitore senza scrupoli, il magnate Burt Hanson (Christoph Waltz) ruberà loro l'attività e li ridurrà sul lastrico. In preda al panico e impossibilitati a trascinare il loro avversario in tribunale, i tre amici decidono di architettare l'ennesimo piano tra il diabolico e il tragicomico: rapire il figlio dell'investitore (a interpretarlo Chris Pine) e chiedere, come riscatto, la cessione della loro azienda. Momenti divertenti, qualche gag riuscita, ma anche un plot forse troppo macchinoso che non valorizza al meglio il notevole cast, nel quale figurano anche Jennifer Aniston e Jamie Foxx.

Locandina di Come ammazzare il capo 2
Totale 7
Video 6.5
Audio 8
Extra 7

Come ammazzare il capo 2 è arrivato in homevideo anche in alta definizione, con un blu-ray targato Warner Bros. Da segnalare che è presente anche un'extended cut di 8 minuti più lunga, ma disponibile solo in lingua inglese. Il video è soddisfacente ma non convince fino in fondo: c'è innanzitutto da registrare una morbidezza del dettaglio che non appare tutta frutto della fotografia e qualche volta sembra davvero troppo soft, oltre a una piattezza del quadro che si accentua in condizioni di bassa luminosità. Gran parte del film comunque offre un quadro buono, forse non nitidissimo ma ben dettagliato, con un croma caldo tipico da commedia, neri solidi e compatti e una resa quasi sempre ottimale, a parte qualche incarnato a tratti innaturale. Non ci sono comunque difetti gravi, la visione scorre via piacevole, pur non incantando. Più convincente l'audio, anche se la traccia italiana si ferma a un dolby digital che resta inferiore al lossless inglese. Per gran parte del film la fanno da padrone i dialoghi, perfetti e chiari dal centrale, ma ci sono alcune scene più concitate come il sequestro o l'inseguimento in macchina, nelle quali il reparto sfodera un sub esuberante e un ottimo apporto dell'asse posteriore, creando quando serve una buona spazialità. Soddisfacenti gli extra: si parte con una featurette molto divertente nella quale regista, sceneggiatore, produttore e membri del cast parlano della realizzazione del film e della chimica fra i tre protagonisti (18 minuti), a seguire altri 18 minuti di fuori scena e scene estese. Seguono una serie di contributi brevi su una pubblicità per il gruppo di dipendenza sessuale del quale fa parte nel film Jennifer Aniston (2'), su chi ha inventato il "docciamico" (2'), uno spot sulla stessa invenzione (1') e sugli attori di supporto (2'). A chiudere uno sguardo alle riprese della scena di inseguimento ad alta velocità (3').

Tutti con Ash e Pikachiu: Pokemon - Diancie e il bozzolo della distruzione

Pokémon Il Film - Diancie e il Bozzolo della Distruzione: Pikachu con Ash in una scena del film animato

Forse non sembrerà perché i film dedicati al mondo Pokémon sono arrivati molto tardi in Italia, ma Pokémon - Diancie e il bozzolo della distruzione è addirittura il diciassettesimo film del genere, che trae spunto dalle vicende di Pikachu e company, continuando così il franchise ideato da Takeshi Shudo. Il film diretto da Kunihiko Yuyama è ambientato nel sotterraneo Regno dei Diamanti, abitato dai Carbink e governato dalla principessa Diancie. L'unica fonte di energia ad alimentare il regno è un diamante gigante, il famoso Diamante Sacro che però si sta esaurendo e presto perderà il suo potere. Diancie, nonostante sia l'unica a poter creare un diamante con questa energia, non è ancora in grado di farlo, per cui parte insieme ad Ash e Pikachu per cercare il leggendario Pokemon Xerneas che in passato ha dimostrato di essere in grado di farlo. Ma si imbatte in un gruppo di furfanti che vuole sfruttare il suo potere di produzione dei diamanti: ma tutto questo finisce per risvegliare il Pokémon leggendario Yveltal, che è in agguato nel suo bozzolo pronto a distruggere tutto e scatenare la sua furia. ora Ash e i suoi amici dovranno non solo aiutare Diancie a trovare la sua forza, ma anche fermare il furore distruttivo di Yvelta.

Locandina italiana di Pokémon Il Film - Diancie e il Bozzolo della Distruzione
Totale 8
Video 8
Audio 8.5
Extra 7

Pokémon - Diancie e il bozzolo della distruzione è arrivato in homevideo anche in alta definizione, con un blu-ray targato Lucky Red/Mustang distribuito da CG Entertainment. Il video è molto buono: nonostante non si arrivi certo al dettaglio tagliente delle mega produzioni Pixar, qui la definizione è ottima, il quadro sempre molto pulito e il tratto ben riprodotto, con contorni netti e ficcanti. Qua e là affiora una certa morbidezza di fondo, soprattutto sugli elementi in seocndo piano, ma la visione è molto piacevole, arricchita anche da un croma vivace ed esuberante. Nessun problema dalla compressione, anche grazie alla brevità del film (circa 75 minuti). Ancora meglio l'audio: è presente solamente una traccia italiana in DTS HD 5.1 decisamente frizzante e potente, capace di avvolgere lo spettatore fin dalle prime scene con effetti molto incisivi e bassi profondi. Fra le traformazioni dei Pokemon ed esplosioni varie, le scene sonoramente ricche non mancano di certo, e l'ascolto è davvero coinvolgente, con un asse posteriore deciso e molto attivo, una spazialità di tutto riguardo e un sub piuttosto aggressivo. Nnegli extra, oltre al trailer, troviamo un corto denominato Pikachu, che chiave è questa, della durata di 20 minuti.

Tra torture e perdono: Le due vie del destino - The Railway Man

Le due vie del destino - The Railway Man: Colin Firth e Nicole Kidman in una scena

Un cammino verso il perdono, per sondare se davvero questo nobile sentimento riesce a emergere pur di fronte a brutalità, sevizie e sorprusi subiti. Le due vie del destino - The Railway Man è la vera storia di Eric Lomax (qui impersonato da Colin Firth), giovane ufficiale inglese che dopo la resa di Singapore viene imprigionato e torturato dai giapponesi durante la costruzione della cosiddetta Ferrovia della morte, avvenuta nel corso della Seconda Guerra Mondiale. Sopravvissuto per miracolo alla guerra, perseguitato dall'immagine di un giovane ufficiale giapponese, si isola dal mondo. A decenni di distanza dalla guerra, il tormento psicologico dell'uomo continua e i ricordi delle sevizie e delle torture affiorano ancora. Eric si sposa con Patricia Wallace (Nicole Kidman) ma tiene per sé il segreto orribile di quei giorni, finché la moglie non scopre cosa in realtà lo tormenta. Un amico rivela a Eric che il suo aguzzino giapponese è ancora vivo, così l'uomo con il sostegno della moglie, decide di mettersi sulle tracce del suo carnefice responsabile di tante sofferenze, e di confrontarsi con le sue paure. Forse il film non brilla per originalità e nemmeno per il ritmo, però il regista Jonathan Teplitzky riesce a descrivere in maniera abbastanza efficace il tormento psicologico del protagonista. Nel cast anche Stellan Skarsgård, James Fraser, Hiroyuki Sanada e Jeremy Irvine, che intepreta Eric da giovane.

Locandina di Le due vie del destino
Totale 7.5
Video 8
Audio 7.5
Extra 7.5

Le due vie del destino - The Railway Man è arrivato in DVD anche con una bella Collector's Edition contenente il libro con l'autobiografia di Eric Lomax, dal quale è stato tratto il film. Il prodotto è valido anche dal punto di vista tecnico: il video infatti, nonostante i limiti del formato DVD, presenta un quadro molto compatto, abbastanza ben definito e quasi privo di sbavature, se non qualche leggero e fisiologico aliasing sui contorni delle figure nei piani lunghi o sui fondali. Per il resto il video è solido e pulito, il croma perfettamente aderente alla fotografia sia delle vicende più recente sia dei tempi di guerra, che presentano toni caldi e polverosi. Il dettaglio, come detto, è generalmente molto buono, con ottimi picchi sui primi piani. Positivo anche il giudizio sull'audio: oltre ai dolby digital 5.1 italinao e inglese, troviamo anche una traccia DTS nella nostra lingua di ampio respiro, che soprattutto nei momenti passati della guerra offre una buona spazialità, che si replica anche nella riproduzione della colonna sonora. I dialoghi restano sempre chiari dal centrale, sub buono ma forse un po' timido. Molto buono il pacchetto degli extra: oltre al trailer e a due sezioni di b-roll con momenti di riprese sul set (in totale 15 minuti circa), è presente anche una lunga serie di interviste dalla durata totale di quasi un'ora.

Le prossime uscite: Still Alice e Mommy

Settimana di importanti uscite in casa CG Entertainment, su tutte Still Alice (Oscar per Julianne Moore) e Mommy, ma nei tantissimi nuovi titoli in arrivo della casa distributrice sono da segnalare anche Viviane, Pulce non c'è, No Blood No Tears e la seconda stagione di Ellery Queen. Degno di nota anche l'arrivo in blu-ray di Terrore alla tredicesima ora. Per 01 Distribution escono invece Torneranno i prati, I Spit on Your Grave 2 e Cleanskin.

Recensione Le due vie del destino - The Railway Man (2013)
Come ammazzare il capo 2, lo sporco lavoro di tre antieroi pasticcioni
Privacy Policy